ilNapolista

CorSport: Ancelotti come Rafa. Guida il mercato e lo arricchisce di suggerimenti

Dopo un anno di transizione, ecco la rivoluzione calma del mister nel mercato estivo. La società è disposta ad accontentarlo regalandosi un altro futuro

CorSport: Ancelotti come Rafa. Guida il mercato e lo arricchisce di suggerimenti

Il Corriere dello Sport racconta la rivoluzione calma di Carlo Ancelotti, il mister che “ha convinto De Laurentiis a reinventare il Napoli”. Una rivoluzione che è appena iniziata: il Napoli sta cambiando volto proprio come accadde con Benitez nel 2013.

Il primo anno di valutazione

Nel suo primo anno, Re Carlo, d’intesa con il presidente, si è dedicato alla conoscenza dell’organico ereditato da Sarri e a proporre il suo 4-4-2 per capire e valutare i singoli giocatori. Si è anche tolto degli sfizi tattici, scrive il quotidiano sportivo, senza pregiudicare i risultati. Come la difesa a tre in Champions con Maksimovic, oppure la trasformazione di Insigne in attaccante, o ancora Allan tra i due centrali, come ha fatto contro la Spal.

L’inizio della rivoluzione

Poi è arrivata l’estate, questa, e Ancelotti si è rimboccato le maniche per scovare altre pedine che faranno la differenza.

“In ogni colpo c’è l’impronta di Ancelotti, la sua voce a sussurrare consigli, ad indicare la strada, a fornire non solo caratteristiche tecniche ma profili precisi, nomi e cognomi da inserire in organico, incastrandoli a chi è già presente (Meret, Fabian, Allan, Zielinski, Milik) ed è stato blindato, come Koulibaly”.

È già arrivato Di Lorenzo, “terzino offensivo come sussurra il suo calcio”. A lui sta per aggiungersi James Rodriguez, una esplicita richiesta di Ancelotti che lo ha allenato al Madrid e poi voluto anche al Bayern:

“Il colombiano sarà l’epicentro della manovra, al suo mancino sarà affidato il nuovo corso, il ruolo è marginale perché un talento simile potrà giocare ovunque, magari partendo da destra ma arrivando in ogni zona del campo col proprio corpo o semplicemente delegando il pallone”.

Ma Ancelotti è in ogni affare:

“nella forza di Manolas, marcatore rapido e aggressivo in campo aperto, nel tentativo (concreto) per Lozano, che attacca la profondità come servirebbe al suo Napoli”

Nello studio del gioiellino del Fenerbahce Elmas.

Di nuovo i fuochi d’artificio

Sei anni dopo Benitez, che portò al Napoli Reina, Albiol, Callejon, Mertens, Higuain e Zapata, “riecco i fuochi d’artificio”.

“Fu un cambiamento totale ed annunciato, esattamente come quello che è alle porte. Ancelotti come Rafa, guida il mercato e lo arricchisce di suggerimenti, parte da un’idea e poi la perfeziona indicando calciatori in grado di garantire subito, nell’immediato, il salto di qualità”.

Le intuizioni che all’epoca ebbe Benitez hanno nutrito gli ultimi sei anni, intensi ed emozionanti, scrive il CorSport. Sta succedendo di nuovo:

“c’è Ancelotti alla guida e una società disposta ad accontentarlo regalandosi un altro futuro”.

ilnapolista © riproduzione riservata