Higuain a ESPN: «Pentito solo di aver avuto paura di quello che diceva la gente»

Il calciatore argentino riparla anche del suo addio a Napoli “Ognuno pensa quello che vuole, è passato tempo ma alla fine è stata la decisione giusta”

Higuain a ESPN: «Pentito solo di aver avuto paura di quello che diceva la gente»
Gonzalo Higuain non trova pace. Il suo periodo al Chelsea non sembra essere dei più sereni. L’attaccante argentino, che si è ricongiunto con Sarri quest’inverno, ha rilasciato una lunga intervista a Let’s Talk Football su ESPN in cui ha parlato di sé, delle sue scelte e della sua vita.
Dopo il record dei 36 gol fece tanto discutere la sua fuga alla Juventus e oggi il calciatore non rimpiange quella scelta:

“Ognuno pensa quello che vuole, è passato tempo ma alla fine è stata la decisione giusta”

Un solo rimpianto per quello che è stato forse il suo periodo più bello dal punto di vista calcistico

“Mi sono sempre pentito di essermi rifugiato in casa e di non essere uscito per strada solo per la paura di quello che avrebbero potuto dirmi. Mi sono pentito di questo. Ci sono persone che senza vergogna fanno e dicono cose cattive.. Noi calciatori non abbiamo ucciso nessuno, solo pratichiamo uno sport, non possiamo uscire? ” 

Alla fine racconta della sua vita, di quanto ha sofferto per le parole degli altri e per la lontananza dalla famiglia

 “Ho giocato nei migliori campionati, nelle migliori squadre, tre Mondiali e una Coppa America. Sono lontano dai miei affetti e da quando ho 14 anni passo Natale e il compleanno con gente sempre diversa. Per vedere mia madre, lei deve fare un volo di 15 ore… La gente queste cose non le vede e non le comprende. Vedono solo se fai gol e giudicano se non ne fai. In questa fase della mia vita niente mi fa più male, ma ho sofferto”.

 

ilnapolista © riproduzione riservata