Neymar esce in lacrime. Lo Strasburgo: «Capita a chi irride gli avversari»

Il brasiliano del Psg esce per infortunio. L’allenatore avversario: «Capisco i miei giocatori che sono stanchi di essere scherniti»

Neymar esce in lacrime. Lo Strasburgo: «Capita a chi irride gli avversari»

Gonçalves: «Se l’è cercata»

Allarme rosso in casa Psg. Dopo il caso Verratti infortunatosi alla caviglia nel match contro il Guingamp, Neymar è stato costretto a lasciare in campo al 62’ subito dopo un triplo contrasto con un avversario (Zemzemi) durante la partita di ieri sera contro lo Strasburgo. Il brasiliano sarebbe uscito addirittura in lacrime. Si tratta di un brutto colpo al piede destro, lo stesso che nella scorsa stagione (febbraio 2018) lo ha costretto a saltare praticamente mezza stagione.

«Dolorosa riattivazione della lesione del quinto metatarso destro». È quanto scrive il club parigino in un bollettino medico ufficiale. E per Neymar è un vero incubo dal momento in cui si tratta dello stesso punto dell’infortunio del febbraio scorso. Rammaricato il tecnico Tuchel: «Neymar è preoccupato, perché è lo stesso piede di nuovo, il piede giusto, nello stesso posto».

E al danno anche la beffa visto che Anthony Gonçalves, centrocampista dello Strasburgo, autore di un altro fallo, ha commentato: «È il suo stile, ma quando vuoi giocare in quel modo, non venire a lamentarti se prendi dei colpi. È un grande giocatore, lo rispetto. Può divertirsi, ma che non venga a piangere dopo».

A dargli manforte l’allenatore dello Strasburgo Thierry Laurey:

Arriva un momento in cui devi fare un gioco più concreto. Forse prende qualche colpo di troppo, ma capisco i miei giocatori che sono stanchi di essere scherniti. Noi abbiamo il diritto di fermarlo a un certo punto. Quando fai un doppio passo per sbeffeggiare l’avversario…

ilnapolista © riproduzione riservata