Sole 24 Ore: diritti tv all’estero, la Serie A valuta un canale dedicato

Il Sole 24 Ore esplora la possibile crescita del campionato fuori dai confini nazionali. Img pensa a nuove soluzioni per aumentare gli introiti.

Sole 24 Ore: diritti tv all’estero, la Serie A valuta un canale dedicato

L’articolo del Sole 24 Ore

Due settimane fa Il Napolista riportò un articolo del Sole 24 Ore in cui si parlava di «fallimento» per la vendita dei diritti tv della Serie A all’estero. Il quotidiano di Confindustria continua su questo filone e oggi scrive un pezzo dal tono meno severo e nefasto, anzi individua una possibile soluzione alla crisi.

Leggiamo: «In questo momento, il 60% del fatturato della Serie A arriva dalla vendita delle licenze televisive. Proprio in virtù di questa condizione, pare chiaro come la sfida debba giocarsi innanzitutto oltreconfine, con l’aiuto di web e on demand ma anche – si tratta ancora di un’idea allo stato embrionale su cui l’intermediario Img avrebbe però iniziato a fare un pensiero – in un canale della Lega Serie A all’estero, sul modello del canale della Premier League». Img ha acquistato la possibilità di rivendere all’estero i diritti tv del nostro massimo campionato per 371 milioni di euro per stagiopne (ciclo 2018-2021). Solo che, come detto in apertura, l’investimento non era ancora rientrato.

I dati di audience

Come aumentare gli introiti? Intanto, analizzando con attenzione i dati di audience. Leggiamo il Sole, che cita un’indagine di Nielsen Sport: «La performance nell’ultimo campionato veda un rapporto di 55% sulle tv italiane e 45% su quelle estere. Per la Premier League il rapporto è 15%-85% e per la Liga 23%-77%. Anche guardando alla composizione per area geografica il 70% dell’area europea è ben altra cosa rispetto al 45% della Liga e al 36% della Premier inglese, con suddivisioni più equilibrate che lasciano intendere una migliore valorizzazione. Infine il numero di broadcaster: 50 per la Serie A, contro i 91 della Liga e i 112 che ritrasmettono la Premier League.

L’idea di Img potrebbe essere quella della creazione di un canale che mostri tutta la Serie A oltreconfine. «È ancora un progetto, ma l’intermediario ci pensa», scrive il Sole 24 Ore. Che registra, intanto, la «soddisfazione per i feedbacksul suo servizio Ott su scala globale  “Serie A Pass”. Visione sul web quindi. Sostitutiva della tv in alcune zone? Può essere». Tante possibilità per alimentare un investimento finora meno remunerativo del previsto.

 

ilnapolista © riproduzione riservata