Gazzetta: come IMG ha acquistato (per 371 milioni) i Diritti Tv all’estero della Serie A

La ricostruzione della trattativa, dalla prima offerta di MP&Silva fino alla scelta definitiva. Per De Siervo, ad di Infront, «IMG premia il lavoro di un anno»

Gazzetta: come IMG ha acquistato (per 371 milioni) i Diritti Tv all’estero della Serie A

 

Il sorpasso di IMG

Inizialmente era e avrebbe dovuto essere MP&Silva, un’abitudine quasi immodificabile del nostro calcio. Alla fine, invece, i diritti tv della Serie A all’estero sono finiti a IMG. A sorpresa, viene da dire e da pensare. Anche perché inizialmente MP&Silva aveva sparato una cifra alta, altissima, rispetto ai primi approcci delle aziende concorrenti: secondo le informazioni raccolte dalla Gazzetta, 333 milioni medi annui come proposta iniziale avevano messo scavato un solco importante. Anche con la stessa IMG, prima offerta da 250 milioni.

Al secondo giro, però, qualcosa è cambiato. Intanto, sempre secondo la rosea, a influenzare la scelta – al di là dei semplici quattrini – sarebbe stato anche il piano industriale di IMG. Che ha nel mirino la quotazione in borsa, e allora ha deciso di investire pesante in seguito alle trattative private. Il rilancio fino a 340 milioni, con i diritti accessori fino a 371, oltre alle nuove idee dell’azienda, hanno portato alla scelta definitiva.

IMG, dunque, per la grande soddisfazione di Luigi De Siervo (l’ad di Infront fortemente criticato da De Laurentiis) e di Tommaso Giulini, patron del Cagliari. Le loro parole sono nell’articolo della Gazzetta: «È stato premiato un lavoro lungo un anno», spiega De Siervo. Questa, invece, la versione di Giulini: «IMG è il partner giusto per costruire un percorso che migliori il prodotto e faccia crescere ancora il valore dei diritti. Ci ha convinto perché ha proposto una strategia di condivisione: decideremo assieme come  aggredire i diversi territori del mondo, la distribuzione delle partite, le iniziative di marketing. Sarà una sfida per la Lega». Vediamo come andrà.

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI