Repubblica: ultimo consulto per Meret, in panchina per Napoli-Chievo

Il recupero di Meret procede più lentamente del previsto, ma ormai è un processo quasi terminato. Nel frattempo, il Napoli ha valutato (bene) Ospina…

Repubblica: ultimo consulto per Meret, in panchina per Napoli-Chievo

La visita a Milano

Si è aperto un piccolo caso diplomatico su Alex Meret, dopo l’articolo pubblicato ieri dalla Gazzetta dello Sport. Dal Napoli riferiscono che il giovane portiere friulano è sulla via del recupero, si sta allenando da diversi giorni (settimane) e presto tornerà a disposizione. Una notizia confermata questa mattina da Repubblica Napoli, che racconta un retroscena sull’ultimo consulto medico effettuato a Milano per verificare le condizioni dell’ex Udinese.

Leggiamo: «Il giovane portiere, 22 anni, si è sottoposto ieri mattina all’ennesimo consulto medico dal professore Alessandro Castagna, specialista della spalla e del gomito. Il luminare ha confermato la completa guarigione del giocatore e lo ha invitato anche a non preoccuparsi troppo dei dolori(ni) che continua a sentire in allenamento. Ci sono dunque tutti i presupposti per vedere lo sfortunatissimo Alex finalmente seduto in panchina contro il Chievo, nella gara che si giocherà allo stadio San Paolo domenica 25 novembre, dopo la sosta di campionato».

Ospina come chioccia?

Insomma, non dovrebbero esserci (più) problemi. In realtà De Laurentiis e Meret immaginavano un rientro più veloce dopo l’incidente dell’11 luglio, nel frattempo Karnezis e Ospina hanno risposto presente alle sollecitazioni di questo avvio di stagione. Anzi, l’impatto del portiere colombiano ha fatto cambiare idea al Napoli sul suo futuro. Secondo Repubblica, il portiere colombiano potrebbe essere riscattato dal Napoli dopo il buon rendimento di questa prima parte di stagione.

In questo senso, sarebbero cambiate le valutazioni: inizialmente Ospina era stato acquistato come “tappabuchi” in attesa del ritorno di Meret. La scelta di alternarlo a Karnezis era tecnica ma anche strategica, perché il riscatto dell’ex Arsenal diventerebbe obbligatorio al raggiungimento di un certo numero di presenze. Solo che Ancelotti deve aver apprezzato «la professionalità del giocatore colombiano. Ospina, a 29 anni, sta dimostrando di poter essere ancora prezioso in campo e fuori, con esperienza e personalità. Potrebbe quindi valere la pena di spendere a fine stagione i 3,5 milioni chiesti dall’Arsenal per la cessione definitiva dell’estremo difensore. Il Napoli ci sta infatti pensando sul serio, a prescindere dai passi avanti verso il recupero fatti da Meret».

ilnapolista © riproduzione riservata