Due maxischermi per il San Paolo, uno potrebbe rimanere anche dopo le Universiadi

Per Il Mattino c’è ancora tensione tra De Laurentiis e il Comune, il presidente del Napoli potrebbe garantire gli sponsor per il maxischermo al San Paolo.

Due maxischermi per il San Paolo, uno potrebbe rimanere anche dopo le Universiadi

L’articolo de  Il Mattino

Nonostante le voci di un possibile accordo-ponte per la gestione del San Paolo, Il Mattino racconta dei rapporti ancora tesi tra il Comune e la Ssc Napoli. Leggiamo: «Due giorni fa c’è stato l’incontro tra il commissario delle Universiadi Gianluca Basile e il patron del Calcio Napoli, alla presenza della dirigente comunale agli impianti sportivi Gea Vaccaro. L’assenza totale della parte politica di Palazzo San Giacomo segna ancora una volta la distanza siderale tra le parti».

In questo incontro, spiega il quotidiano napoletano, si è discusso dell’eventuale affitto di un maxi-schermo. L’operazione potrebbe essere portata a termine grazie ad alcuni sponsor. Basile ha spiegato che due maxi-schermi saranno installati al San Paolo per le gare d’atletica, e uno potrebbe restare anche dopo il termine della manifestazione. Secondo quanto riportato da Repubblica Napoli,  «la sponsorizzazione potrebbe arrivare con la mediazione proprio di De Laurentiis, in questo modo lo schermo resterebbe all’interno dello stadio anche dopo le Universiadi».

Nel frattempo, Il Mattino fa un punto sull’avanzamento dei i lavori a Fuorigrotta: «Gli operai stanno ristrutturando 42 blocchi di bagni; gli spogliatoi per gli ospiti (l’ultimo sopralluogo di Basile due sere fa); l’impianto di illuminazione . Inoltre, sono già partite le verifiche per la sostituzione dei sediolini».

ilnapolista © riproduzione riservata