Wolverhampton-Manchester City 1-1, gol di mano di Boly e pareggio di Laporte

Due pali per il City e un gol annullato per i Wolves prima delle reti nella ripresa. Chelsea, Liverpool e Tottenham possono staccare Guardiola.

Wolverhampton-Manchester City 1-1, gol di mano di Boly e pareggio di Laporte

Primi punti persi dal City

Terza giornata di Premier League, ed ecco i primi punti persi dal Manchester City. La squadra di Guardiola pareggia 1-1 in casa del Wolverhampton, al termine di una partita ricca di occasioni, aperta e combattuta nonostante la differente qualità delle due squadre. Meglio il Pep Team, che dopo aver iniziato il campionato col botto si presenta al Moulineux Stadium e prova a schiacciare subito i padroni di casa. Aguero colpisce il palo, ma la squadra di Nuno Espirito Santo non resta a guardare, tenta di rispondere, e crea alcune buone occasioni in fase di ripartenza. I Wolves vanno anche in gol, segna Jimenez, ma la rete è (giustamente) annullata per fuorigioco.

Pochi secondi e Sterling colpisce un altro legno, splendida botta da fuori area e grande intervento di Rui Patricio, che tocca il pallone sulla traversa. Nella ripresa, in apertura, il contestato gol di Boly per i padroni di casa: cross dalla sinistra, difesa del City piazzata malissimo e tocco dell’attaccante francese con la mano. Il tuffo di testa inganna l’arbitro, gol assegnato ma ovviamente era da cancellare assolutamente. L’Inghilterra paga l’anacronismo di rinunciare al Var.

Il pareggio arriva con un gol simile, ma regolare: calcio piazzato dalla destra, palla telecomandata di Gundogan sulla testa di Laporte. Il difensore francese (ma basco) fa 1-1, un risultato che non può far felice Guardiola: il City può essere superato, al primo posto, dal Chelsea, dal Tottenham, dal Liverpool e dalle altre squadre a punteggio pieno (il Watford e il Bournemouth). È la seconda sorpresa stagionale in Premier dopo la caduta dello United in casa del Brighton.

ilnapolista © riproduzione riservata