Dalla Spagna: «Sarri scartato dal Real per il suo carattere, in salita Guti»

Si è riunita la direzione sportiva del Madrid. Sarri è stato promosso sul campo, bocciato per il suo carattere polemico e le sue dichiarazioni controverse.

Dalla Spagna: «Sarri scartato dal Real per il suo carattere, in salita Guti»

Promosso per il gioco e i riconoscimenti ricevuti dal Napoli

Secondo El Chiringuito Tv, emittente molto seguita in Spagna, stamattina si è svolta a Madrid una riunione della direzione sportiva del club di Florentino Perez. All’ordine del giorno la scelta del nuovo allenatore, del successore di Zidane. Tre i nomi sul tavolo e tra questi anche quello di Maurizio Sarri che ha ricevuto giudizi positivi per il gioco espresso e i riconoscimenti ricevuti dal Napoli in Italia e in Europa, ma la relazione sul tecnico del Napoli è stata negativa per quel che concerne i suoi comportamenti al di fuori del campo: l’allenatore è stato definito troppo polemico e protagonista di dichiarazioni controverse.


Altri due i nomi analizzati, quello di Antonio Conte e quello di Guti che in queste ore sembra quello più in crescita. Poche ore fa il presidente del Murcia ha addirittura “ufficializzato” il suo ingaggio da parte del club di Florentino Perez.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. È si ritorna sempre a bomba …. il tecnico non si discute ma….. l’ uomo ??

  2. Sarri sarebbe stato perfetto per il Napoli. Come allenatore potrebbe allenare chiunque. E’ una testa di serie, top. Come carattere e atteggiamento no. Solo al Napoli si sarebbe continuato a trovare bene: una grattatina agli attributi, qualche parolaccia, qualche arrabbiatura con ADL. Tutto gli era concesso ma lui è voluto scappare.

    Mister, ti auguro il meglio ma Napoli è casa tua e non dovevi cercare la fuga. Mannaggia…

    • Carissimo, per nr. 3 anni Sarri e’ stato un uomo solo al comando. A difendere se stesso, squadra, societa’ Napoli Calcio, Citta’ Napoli, con parolacce, dito medio, etc etc. a volte anche esagerando. Anche sbroccando. Ma tu ti rendi conto del servizietto che in tutti gli stadi italiani la squadra Napoli riceve? Occhi per vedere/orecchie per sentire? Mai visto un uomo piu’ solo.
      Quando gioca la Giuve si vedono in tribuna Agnelli, Marotta, Paratici, Nevded, a volte gli Elkann, + celebrita’ varie. Sono li, vedono, giudicano non solo i calciatori ma arbitri segnalinee e condizionano, mazza se condizionano.
      Prendi ad esempio Madrid. Agnelli, per sviare lo sviabile, ha indirizzato tutte le contumelie e le discussioni in direzione di Collina. E il gregge appresso. Cosa che, se l’agnello non avesse puntato il dito verso la Collina, nessun giornale e/o commentatore sarebbe mai arrivato ad indicare la Collina come colpevole della disfatta Giuve.
      Sarri dovrebbe essere ringraziato come allenatore dal Napoli Calcio e come uomo da Napoli citta’ e affini e dintorni. L’Uomo e’ un uomo di cultura (forse il solo nel mondo del calcio italiano) avendo nella sua prima vita fatto un lavoro importante in seguito anche a studi importanti (Sarri ha o no la laurea in Economia/Statistica?). Inttorno solo pigmei. Wenger ha la laurea in Ingegneria (non so quale) ma ha ampiamente sbroccato quando provocato dal portoghese.
      PS Cosi’ la penso io che non sono ne napoletano ne meridionale, estremamente deluso dal finale scoppiato del binomio Napoli/Sarri di cui fui grandissimo estimatore e supporter/fan.

      • Concordo con te in tutto. Ho solo detto che certi comportamenti di Dati Sarri al e a Napoli andavano bene. In altre sedi no.

    • Sarri come i suoi predecessiori, nonostante avesse molti più strumenti per capirlo, ha pensato che Napoli ed il Napoli gli stessero stretti.

Comments are closed.