Milan, Li Yonghong non rispetta la scadenza: Elliott versa 32 milioni

Il proprietario cinese del Milan ha due settimane di tempo per restituire la cifra ad Elliott. Altrimenti, il fondo avvierebbe l’iter che porterebbe il club nelle sue mani.

Milan, Li Yonghong non rispetta la scadenza: Elliott versa 32 milioni

L’aumento di capitale

Stamattina abbiamo scritto del momento fondamentale in casa-Milan. La proprietà del club rossonero, entro oggi, avrebbe dovuto provvedere ad un versamento da 32 milioni per certificare l’aumento di capitale. Ebbene, Li Yonghong non ha provveduto a saldare il dovuto, nonostante la sollecitazione dell’amministratore delegato Fassone.

Ora la situazione è sempre più incerta: il fondo Elliott è pronto a sostituirsi in regime di surroga, quindi verserà questi 32 milioni. Li Yonghong ha tempo fino al 6 luglio per restituire questa cifra, che si somma ai 303 milioni di debito già contratti in precedenza. In caso di ulteriore mancanza, Elliott potrà avviare l’iter per l’escussione del pegno. Il procedimento avverrebbe al ribunale del Lussemburgo, dove ha sede Rossoneri Sport Investment Lux, società veicolo con cui Mister Li ha rilevato il Milan.

In pratica, il fondo Elliott ha avviato le pratiche per appropriarsi definitivamente del Milan. Le azioni del club rossonero rappresentano la garanzia di Mister Li per il prestito ottenuto dalla società di investimento. Ora questa insolvenza, ennesimo colpo di scena. Vedremo come si evolverà la faccenda.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Mr Li meglio del Pappone. Lui è un vero tifoso presidente. Ha speso e tanto basta per la gratitudine eterna.

  2. Magari avessimo i cinesi, altro che DeLa…!

Comments are closed.