Napoli-Crotone 2-0, il primo tempo: la testa sgombra, la testa di Milik

Due meravigliosi assist di Insigne, segnano Milik e Callejon. Passerella perfetta per un Napoli che ha ripreso ad essere bello a pressione finita.

Napoli-Crotone 2-0, il primo tempo: la testa sgombra, la testa di Milik

Un primo commento

Napoli-Crotone è una passerella, in tutti i sensi. La passerella del Napoli sgombro nella testa, che peccato che questa squadra abbia patito il (suo unico) limite della pressione mentale. Quando gioca libera da condizionamenti esterni, il Napoli è uno spettacolo: Crotone schiacciato subito, certo è anche una questione di valori, ma è anche la squadra di Sarri a comprimere fin dal primo secondo i calabresi nella loro area di rigore.

La passerella è di Insigne, strepitoso nei due assist a Milik e Callejon che valgono il 2-0. Lorenzo è in forma mondiale, un altro peccato è che l’Italia non possa andare in Russia ed eleggerlo leader tecnico e creativo. Le occasioni fioccano, tante conclusioni da fuori con Zielinski, Callejon e Milik di destro.

Arek, appunto: la sua testa, per un gol uguale in tutto e per tutto a quello realizzato col Chievo, splendida palla di Insigne – ne abbiamo già parlato – ed anche il rimpianto per un’assenza e un mancato utilizzo al posto dell’ectoplasma di Mertens, nel finale di stagione. Per dire: Milik è arrivato al sesto gol in stagione in 521′ giocati, quarto in campionato in un mese e mezzo.

La parte finale del defilè azzurro sarà dedicata agli applausi per Reina, per Maggio (che presumibilmente entrerà al posto di Hysaj), per tutti i ragazzi in maglia azzurra dopo una stagione che resta fantastica. In attesa di capire come sarà (e da chi) sarà costruito il Napoli 2018/2019.

ilnapolista © riproduzione riservata