Mondragone, manichini impiccati con la maglia del Napoli: «Avevano un sogno nel cuore»

Dopo le parole di Chiellini, Pinsoglio (il terzo portiere della Juventus) canta “Un giorno all’improvviso” facendo il dito medio. Lo scudetto alla Juventus ha inasprito la Juventus.

Mondragone, manichini impiccati con la maglia del Napoli: «Avevano un sogno nel cuore»
Foto tratta da Vesuvio Live

Per mantenere i toni bassi

Il settimo scudetto consecutivo della Juventus ha esagitato piuttosto che calmierare gli animi. A Mondragone (provincia di Caserta) sono comparsi dei manichini impiccati con la maglia del Napoli. Sì, in Campania sono comparse delle effigi poco edificanti sul Napoli. La foto di sopra (tratta da Vesuvio Live) illustra chiaramente la situazione. Su un cavalcavia, sono stati appesi questi manichini con uno striscione. Che recita: «Avevano un sogno nel cuore». La firma, in caratteri “ultras”, è 1987. I manichini, oltre alla maglia del Napoli, indossavano le maschere di Pulcinella.

Insomma, i toni sono decisamente alti. Il settimo scudetto consecutivo della Juventus ha inasprito le note aspre all’interno dello stesso mondo-Juventus. Chiellini ha parlato con estrema sportività nel postpartita di Roma-Juventus. Sui social, per esempio, gira anche il video di Pinsoglio (terzo portiere bianconero) che canta “Un giorno all’improvviso” facendo il dito medio, ripreso da Pjanic su Instagram. Pinsoglio. Il terzo portiere. Insieme a Higuain, ex calciatore del Napoli. Tutto questo, per dire: tanti bei modi per festeggiare lo scudetto.

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Tommaso Cantile 14 maggio 2018, 18:58

    C’è poco da fare : dire juventino meridionale o dire miserabile è uguale. E quelli di altre parti della penisola non sono molto meglio.

  2. Volevo vedere voi nascere a Mondragone

  3. quello di mondragone è un episodio preoccupante. spero che chi di dovere possa arginare questa barbarie. quanto a pinsoglio…pinsoglio chi ????

  4. Vivono a Mondragone, M O N D R A G O N E, non li giustifico ma li comprendo.

    • Antonio Chiacchio 15 maggio 2018, 0:36

      guarda, ultimamente sto frequentando, per lavoro, spesso la zona. non è quello schifo che si dipinge, è semplicemente una terra violentata dal malaffare e dalla malapolitica. se spazzi via il fango, intravedi l’antica bellezza. se recuperata, la zona potrebbe diventare bellissima.

Comments are closed.