La Gazzetta scopre il flirt Sarri-Chelsea: «Nessuno sconto sulla clausola»

Il futuro del tecnico secondo la rosea: «Contatti tra il club londinese e l’agente Pellegrini, De Laurentiis vuole gli 8 milioni necessari a liberare Sarri».

La Gazzetta scopre il flirt Sarri-Chelsea: «Nessuno sconto sulla clausola»

Tra passato, presente e futuro

Sarri-Chelsea è una suggestione che va ben oltre il (labile) confine delle “indiscrezioni di mercato”. La Gazzetta dello Sport, sull’edizione in edicola oggi, fa il punto della situazione, e spiega che Roman Abramovich considera chiusa l’era-Conte e vorrebbe un nuovo allenatore su cui ricostruire un nuovo ciclo. Che, questa volta, andrà alla ricerca di una certa qualità, di una certa estetica del gioco.

A queste condizioni, la candidatura di Sarri è bella forte. E sarebbero già partiti i contatti con l’entourage del tecnico toscano. L’agente Alessandro Pellegrini avrebbe già «incontrato alcuni emissari del Chelsea per capire le condizioni del trasferimento». Che, come abbiamo scritto appena ieri, è un’ipotesi assolutamente realistica ma costosa. Lo spiega anche la Gazzetta: «Aurelio De Laurentiis non farà nessuno sconto. E parliamo di 8 milioni, una cifra importante ma non tanto da poter spaventare il magnate del Chelsea».

Il rapporto con il Napoli

In ogni caso, c’è da chiarire la situazione con il Napoli. Perché Sarri è ancora sotto contratto, e De Laurentiis spera ancora di trattenerlo in azzurro. Leggiamo la rosea: «L’allenatore ha chiesto 4 milioni a stagione, De Laurentiis è fermo a 3,5 compreso i bonus. Ma non è questo l’ostacolo vero. L’aspetto su cui non c’è unità di vedute è il calciomercato: Sarri vuole acquisti mirati, che garantiscano a lui e alla squadra una maggiore competitività sia in Italia, sia in Europa. De Laurentiis, invece, vuole insistere sui giovani, investire su di essi e riguadagnare, poi, sulle eventuali cessioni future. Sarri dovrebbe impegnarsi a valorizzare di più l’organico, a dare maggiori opportunità a chi, abitualmente, alla domenica siede in panchina. Cosa che l’allenatore ha fatto poco o niente in questi anni di Napoli. Tutti discorsi che verranno affrontati, in ogni modo, soltanto quando il campionato avrà emesso il proprio verdetto».

I sostituti

Per la Gazzetta, i candidati alla successione di Sarri sono: Marco Giampaolo, Unai Emery, Paulo Fonseca e Rudi Garcia. L’ultimo è una new entry, gli altri appartengono a una lista di nomi conosciuti, spesso “proposti” o “segnalati” dai giornali. Vedremo come evolverà la situazione.

ilnapolista © riproduzione riservata