Hysaj chiama Napoli, rassicurante: solo una botta al ginocchio, vuole esserci per il Sassuolo

Telefonata di dominio pubblico tra il terzino albanese e Giuntoli, già poche ore dopo Albania-Norvegia: Hysaj è uscito per precauzione, l’infortunio non dovrebbe essere grave.

Hysaj chiama Napoli, rassicurante: solo una botta al ginocchio, vuole esserci per il Sassuolo
Elseid Hysaj / Photo Matteo Ciambelli

Rassegna stampa

Elseid Hysaj al telefono, dall’altra parte c’è Cristiano Giuntoli. È una telefonata bella e importante, per il Napoli: il terzino albanese, vittima di un infortunio durante l’amichevole della sua nazionale contro la Norvegia, conferma che l’incidente non è grave. O, almeno, è meno grave del previsto.

Questa chiamata, evidentemente privata, ha avuto risonanza pubblica, se ne può leggere su tutti i giornali, praticamente. Secondo Repubblica Napoli, il colloquio telefonico sarebbe avvenuto già nella notte di lunedì, con le rassicurazioni della prima ora. Il rientro di Hysaj è avvenuto soltanto ieri sera, il laterale difensivo ex Empoli sarà sottoposto oggi ai test clinici che dovrebbero escludere qualsiasi problema a lungo termine.

Il Corriere dello Sport riporta la stessa versione, più o meno. Telefonata lunedì sera, descrizione dell’entità dell’infortunio («È solo una botta»), ma soprattutto la voglia di esserci per Sassuolo-Napoli. L’infortunio ha già messo in preallarme Maggio, ma Hysaj vuole esserci anche a Sassuolo e proverà il recupero in extremis. Ovviamente, gli esami di oggi chiariranno se ci sono i margini per rischiare, oppure si aspetterà il match interno con il Chievo. Chiudiamo con il Corriere del Mezzogiorno: il dorso napoletano del quotidiano milanese spiega l’ultimo punto importante della versione di Hysaj. In pratica, il terzino albanese ha scelto di uscire per precauzione durante il match contro la Norvegia. Anzi, «avrebbe potuto anche continuare a giocare, ma ha preferito fermarsi, considerando che nei giorni prima aveva avuto anche un indurimento muscolare». Quindi, niente di grave. Almeno fino a nuovo ordine.

ilnapolista © riproduzione riservata