Gazzetta: Napoli da record per entrate e risultati di bilancio. Ma sono aumentate le spese

La Gazzetta pubblica il rendiconto annuale dei bilanci in Serie A: risultati positivi grazie alle plusvalenze, Napoli in salute grazie alla Champions (203 milioni di ricavi) e grazie al mercato (+104 milioni).

Gazzetta: Napoli da record per entrate e risultati di bilancio. Ma sono aumentate le spese

Il resoconto della rosea

Mattinata di articoli economici sulla Gazzetta dello Sport. Qualche giorno fa abbiamo riportato il pezzo di Repubblica in cui veniva “denunciato” lo stato di salute finanziaria del nostro calcio. Ovvero: conti in apparente miglioramento, ma drogati dalle plusvalenze. Oggi la rosea amplia la visione e propone un dettaglio di tutti i bilanci dei 20 club di Serie A. Scrivendo come la gestione virtuosa del Napoli rappresenti un record, nella storia del club ma anche in raffronto alle altre società del campionato. Sotto, il grafico prodotto dalla Gazzetta e che riassume tutti i punti dell’analisi.

Nella parte dedicata al club di De Laurentiis, la Gazzetta scrive: «È il miglior bilancio della storia per il Napoli che mai aveva superato il tetto dei 200 milioni di ricavi (203,7) e, pur avvezzo agli utili, non aveva mai incamerato profitti così alti: 66,6 milioni. Ma nel 2016-17 ci sono stati fatti eccezionali. Innanzitutto la vendita-record di Higuain alla Juve, che ha generato 86 milioni di guadagno per un totale di 104,4 milioni di plusvalenze. E poi la presenza in Champions con la sola Juve, che ha regalato 66,1 milioni di premi Uefa. Di contro, sono schizzati i costi sportivi: stipendi da 85,2 a 101,6 milioni; ammortamenti da 50,6 a 76,2. Il bilancio 2017-18 è previsto in equilibrio».

In qualche modo, è stato spiegato il core business del Napoli. Risultati sportivi che crescono, che vanno a braccetto con quelli economici e vengono alimentati da qualche cessione eccellente. Rara, ma eccellente. Il resto della Serie A, come si evince dal grafico appena sopra, “salva” i propri bilanci grazie al ricorso alle plusvalenze. Per quanto riguarda l’indebitamento, spiccano le cifre altissime di Juventus, Inter e Roma. Proprio i bianconeri sono un campione rappresentativo del nostro campionato: nessuno come loro con le plusvalenze, grazie all’affare Pogba.

ilnapolista © riproduzione riservata