Marotta: «De Laurentiis? Un burlone, quando parlano di te devi capire chi è a farlo»

L’intervista di Marotta a Premium: «È un uomo di cinema, ma noi alla Juventus siamo abituati a combattere. Quando gli altri dicono certe cose, finiscono per caricarci».

Marotta: «De Laurentiis? Un burlone, quando parlano di te devi capire chi è a farlo»

L’intervista a Premium

Giuseppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, commenta le parole di De Laurentiis. Il dirigente bianconero, intervistato da Mediaset in occasione del match della sua squadra contro il Sassuolo, ha parlato del patron del Napoli tra il serio e il faceto: «Alla Juventus siamo tranquillissimi, la ricerca della vittoria fa parte del nostro dna. Per questo dobbiamo lottare ogni anno contro qualcuno, che sia il Napoli o qualsiasi altra squadra. Quello che dicono gli altri, paradossalmente, finisce per caricarci. Non siamo assolutamente toccati dalle frecciate che arrivano da Napoli. Se voglio fare una considerazione ironica, dico che De Laurentiis, da uomo di cinema, è un burlone. Se devo parlare seriamente allora cito Schopenhauer: lui diceva che quando parlano di te devi capire non quello che sei tu, ma quello che sono gli altri. E qui c’è tutto».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. ᒪσяᴅ ᖇαιᴅєи 6 febbraio 2018, 14:45
  2. Certo che pure voi potreste mettere una foto migliore; mi stava venendo un colpo dalla paura,

  3. Ha piena ragione lui deve capire cosa sono gli altri, cosa sono loro lo sappiamo bene tutti: ladri delinquenti imbroglioni corruttori dopati prescritti patteggiatori strabici

  4. …quello che sono gli altri…si, quelli del Sassuolo, detto fatto…

  5. Giovanni Pantolese 4 febbraio 2018, 17:35

    Il buon Marotta può citare chi vuole, il fatto è che tutti sappiamo cosa è la Juve e la partita di oggi è solo una conferma.

  6. Beppe, posso chiamarti Beppe? Vatti a rileggere le tue numerose dichiarazioni contro Giuve, Inter e Milan quando stava dalla parte delle radici, cioe’ alla Sampdoria. Vergogna….

  7. aristoteles logatto 4 febbraio 2018, 17:11

    Schopenhauer? Con quale occhio lo hai letto

Comments are closed.