VIDEO- Sarri: «Verdi è un giocatore straordinario. Non posso promettere a nessuno il campo»

A Sky: «Napoli inconsciamente sul campionato, non vorrei fosse colpa mia. I ragazzi meritano questa pausa, anche se una settimana è troppo».

VIDEO- Sarri: «Verdi è un giocatore straordinario. Non posso promettere a nessuno il campo»

L’intervista a Sky

Maurizio Sarri intervistato a Sky nel postpartita di Napoli-Verona: «La sosta? Io andrei dritto, i ragazzi però si meritano questa pausa. Siamo partiti il primo luglio, però secondo me una settimana intera è un’esagerazione per un professionista in piena attività. Noi facciamo sei giorni, e pure mi sembrano troppi. Noi facciamo uno sport di squadra e dobbiamo allenarci di squadra, non a secco. Non credo molto nei richiami atletici».

Verdi: «Non mi permetterei mai di chiamare Verdi per questioni di mercato, lo sta allenando un collega e non mi sembrerebbe corretto. Lui è un giocatore straordinario, insieme a me ha vinto la Serie B e ha giocato molto in Serie A. Sta crescendo, ma il campo è il giudice supremo. Io non posso promettere a nessuno il campo».

Sarri e il Napoli mentalizzato sul campionato: «È una questione di testa, la squadra sembra essere inconsciamente tutta sul campionato. È un errore, e non vorrei che sia io a trasmettere certe cose. Io mi arrabbio anche nelle partitine, quindi qualsiasi sensazione che arriva da me è assolutamente involontaria. Noi sappiamo le nostre potenzialità, abbiamo fatto 82 e 86 punti che valgono per il posto Champions. Dopo entriamo nell’ignoto, in suoli che non abbiamo mai calpestato».

La soddisfazione di Sarri per i miglioramenti in fase difensiva: «Non so se è da scudetto, è da vedere sul lungo se siamo in grado di continuare così. Abbiamo tolto qualche gol stupido subito a risultato acquisito, e questo ci aiuta a livello di mentalità».

Il mercato: «A me piace allenare squadre forti. Ma pur di allenare, alleno chiunque. Non sto a casa, mi diverto più ad allenare».

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Boh, se Sarri e molti altri dicono che è straordinario mi fido. Io lo conosco solo per i video di highlights che non mostrano la fase difensiva, un bel tiro su punizione – indiscutibile – ma mi sembra che tiri tanto (anche quando avrebbe soluzioni alternative più efficaci) e segni poco.
    Non credo che possa rubare il posto a Callejon, ma sarebbe sicuramente una buonissima riserva potendo giocare sia per far rifiatare Insigne, che Mertens che Callejon. L’arrivo di Inglese a quel punto sarebbe veramente inutile, considerando che Milik a febbraio è di nuovo dei nostri.

  2. Ma insomma, la vogliamo finire in Italia? Verdi non è affatto un giocatore straordinario, semmai è il livello del campionato che è basso. Uno così, dieci anni fa, non sarebbe neanche stato preso in considerazione dalla squadra prima in classifica. Ora giocatori normali sembrano fenomeni e vengono venduti a prezzi folli: questi sì che sono straordinari. Ritengo che Benitez avesse ragione a guardare fuori dall’Italia per il mercato: da quando ci siamo concentrati sul campionato italiano, con la sola eccezione di Hysai, affari degni di tal nome il Napoli non ne ha più fatti.

    • Roberto Flaminio 7 gennaio 2018, 0:10

      Be’ Allan e Zielinski malaccio non sono, via. Senza tornare al pre-Rafa con Cavani (mica cotica) o alla preistoria con l’Hamsik di turno.
      Che sia mercato interno o no, si può incappare nella sòla come nel talento da svezzare definitivamente: sta tutto nelle conoscenze e in quella botta di fortuna al momento della scelta, che spesso però è solo logica conseguenza.

    • giancarlo percuoco 7 gennaio 2018, 7:21

      magari avessimo Benitez che ci fa il mercato.

  3. Sta parland benissimo Maurisio?

Comments are closed.