Il racconto del caso-Younes: la “fuga” è avvenuta lunedì, tutto slittato in estate

Secondo le indiscrezioni di Tuttosport, il Napoli aveva già versato all’Ajax la cifra pattuita per l’indennizzo. Da luglio scatterà il nuovo contratto quinquennale di Younes: 1,5 milioni come base di partenza.

Il racconto del caso-Younes: la “fuga” è avvenuta lunedì, tutto slittato in estate

Le ricostruzioni sui giornali

Il caso-Younes ha acceso la giornata di ieri, in effetti segna un precedente storico nella narrazione del calciomercato. È difficile ricordare un’operazione già conclusa, con visite mediche e calciatore sugli spalti del suo nuovo stadio, e successivamente saltata. Il giorno dopo è un fiorire di ulteriori dettagli sulla scelta del calciatore tedesco. Tutti i racconti sono più o meno convergenti con la versione del suo agente, dell’Ajax e  del Napoli. Problemi personali, richiesta di rinvio del trasferimento e arrivederci a giugno. Con la certezza, a questo punto sempre e solo virtuale, che il contratto per la nuova stagione sia stato già firmato.

Sui giornali, come detto, tanti nuovi dettagli. Tuttosport, ad esempio, scrive che il calciatore è letteralmente fuggito da Napoli nella giornata di lunedì, senza avvisare nessuno. Leggiamo: «Viaggio in treno verso Roma e poi subito in Olanda, in compagnia del padre. Per ironia della sorte, il Napoli era pronto a farlo allenare con i nuovi compagni e aveva già effettuato il bonifico all’Ajax con i cinque milioni di indennizzo». Alla base della fuga di Younes, le precarie condizioni di salute del nonno, o almeno questa è la spiegazione alla versione ormai ufficiale dei “gravi problemi familiari” che hanno colpito il calciatore.

Gli altri quotidiani stamattina in edicola, sostanzialmente, confermano questa versione dei fatti. C’è anche la specificazione necessaria rispetto al futuro. Younes arriverà comunque a Napoli, l’accordo che entrerà in vigore il primo luglio è già stato persino depositato. È sempre Tuttosport a snocciolare le cifre: «Cinque anni per 1,5 milioni a stagione, cifra che può arrivare fino 2 per l’ultima stagione».

ilnapolista © riproduzione riservata