Il Napoli chiude la peggior Champions. Ora è il momento di tacere

Sconfitti 2-1 contro il Feyenoord, il City perde con lo Shakhtar. La squadra di Sarri non mostra una reazione dopo la sconfitta contro la juve

Il Napoli chiude la peggior Champions. Ora è il momento di tacere
Foto Ssc Napoli

La lezione del pubblico di Rotterdam

È ancora presto per dire se il paziente Napoli è malato. Di certo, ha una influenza. Il Napoli finisce col perdere 2-1 in casa del  Feyenoord, un risultato condizionato anche dalla vittoria dello Shakhtar nei confronti del Manchester City per 2-0 a fine primo tempo (finirà 2-1). E con un gol incassato nel finale: anche il Napoli perde 2-1.

Se qualcuno desiderava da questa partita una reazione alla sconfitta contro la Juventus, è rimasto deluso. Il Napoli del gioco a memoria non si è visto sul terreno di gioco di Rotterdam dove c’erano 50mila spettatori per una squadra a zero punti nel girone di Champions. Fantascienza per il viziato pubblico di Napoli.

Danneggiati anche dal calendario

La partita è durata 26 minuti, quanti ne sono bastati allo Shakhtar per passare in vantaggio sulla squadra di Guardiola. Il Napoli era andato sull’1-0 con Zielinski al secondo minuto. La squadra di Sarri ha tenuto bene il campo fino al gol degli ucraini. Ha segnato un gol e ne ha sfiorato altri due, con Mertens e Hamsik. Al primo gol dello Shakhtar, le partita è finita. Gli ucraini hanno anche raddoppiato. Per il Napoli, un rigore non assegnato per fallo su Callejon.

Il Napoli non ha mai espresso il suo gioco. È parsa una squadra confusa, lenta, impacciata. C’è però l’alibi del risultato dell’altra partita. Di certo, la reazione alla sconfitta contro la Juventus non c’è stata. Qualche segnale preoccupante non è mancato. Sia pure con l’alibi dell’assenza di Insigne.

Il Napoli manca il secondo obiettivo della stagione (il primo, il superamento dei preliminari, è stato raggiunto). Siamo stati danneggiati dal calendario, perché abbiamo dimostrato sul campo di essere più forti dello Shakhtar. Adesso è presto per dire se la sconfitta contro la Juventus ha lasciato il segno. Ci sono indizi, questo è sicuro. Ma la partita di questa sera è fortemente condizionata dal risultato di Shakhtar-Manchester City. È bene tenere per sé i propri giudizi. Ora non è il caso di appesantire l’ambiente.

Ora l’Europa League

Il Napoli esce male dalla Champions, la peggior Champions League della sua – sia pur minima – storia. Due vittorie e quattro sconfitte: 6 punti. Adesso andremo in Europa League. Vedremo se riusciremo a bissare l’impresa di Benitez di raggiungere le semifinali. Per questa sera è tutto. Con molta invidia per il pubblico olandese che ha festeggiato i primi punti in Champions. Il senso vero del tifo, che noi a Napoli – tranne gli ultras, che vanno riabilitati – abbiamo smarrito. È la quarta sconfitta esterna consecutiva del Napoli in Champions League. Fermiamoci qui.

ilnapolista © riproduzione riservata
  • Sergio Travi

    Gallo, ma non era il momento di tacere? A Rotterdam sa con chi giocano usualmente? Squadroni tipo Willem II, Heerenveen, Heracles… roba che il Benevento ci fa un figurone… E lei trova sorprendente che vadano in 50.000 a vedere la Champions, anzi li indica a modello, quando domenica torneranno a quelle grandi sfide? Ma fa sul serio?

    • Roberto Flaminio

      E anche contro quelle squadre torneranno in 50mila come loro solito, scommettiamo? E il Feyenoord non è mica l’ultima arrivata nel panorama mondiale, parliamo pur sempre di un club che al di là dei trionfi in patria ha alzato una Champions, un’Intercontinentale e due Coppe Uefa.

      Ribaltando la domanda, non sono più sorprendenti – per non dire tristi – i numeri che abbiamo messo insieme nelle tre in casa di quest’anno (al netto di tutte le legittime motivazioni del caso)? Ogni tanto diciamocelo che c’hanno dato una lezione, e che c’è vita e passione e seguito (e perché no, anche più tifo e seguito) oltre Napoli e il Napoli.

      • Alfonso Di Maio

        Vieni spesso allo stadio?

      • Leovvi

        se per questo pure noi eravamo 50000 contro il sassuolo quest’anno. quindi?

        (o il cittadella in c)

  • Raffaele Sannino

    Sarri vergognati,hai spremuto il limone fino all’ultima goccia e ora i tuoi titolarissimi sono diventati delle ombre che si trascinano per il campo.

    • Marazola

      ma basta non lo vedi che non ci sono riserve chi deve giocare al posto di mertens, dillo tu

  • Rosario

    Siamo alla frutta… speriamo che passi presto (perché passerà..) e che Lorenzo non abbia niente di serio

  • Claudio Max

    Sarri si vergogni su 6 partite ne ha perso 4. Abbi il coraggio e si dimetta.

    • Moska

      Poi vai a allenare tu. Preparati.

  • Oscar Rafone

    La sconfitta in sé non preoccupa. Era ampiamente prevedibile l’eliminazione. Preoccupa il gioco, anzi il non gioco del Napoli. Lo dico da tempo, il Napoli quest’anno non è più cinico dello scorso anno, ma solo più fortunato, perché il livello del gioco è nettamente più basso. Squadra incapace di accelerare e senza individualità. Se non vince domenica con la Fiorentina, temo si possa ufficializzare la prima vera crisi dell’era Sarri, non per la classifica che resta buona, ma per la condizione della squadra.

    • Il Boemo

      a ottobre 2016 mi sa che già c’è stata una crisi nell’era sarri

  • Il Boemo

    Mi sembra un titolo eccessivo al di là della riflessione sul momento non certo positivo.

  • Eduardo

    La presa di coscienza di Sarri a fine partita sul attuale stato di difficoltà della squadra e già una buona cosa.
    Tutti devono essre consapevoli di ciò e dare di più.
    Solo così si può ripartire.
    Biosgna essre consapevoli che abbiamo difficoltà in tutto;
    Nel difendere, nel recuperare palla, nell attacare . Bisogna essere umili e consapevoli.
    La partita di domenica ci dirà di più e guai a sottovalutare la Fiorentina riposata.

  • robberto

    vergognatevi di chiedere a Sarri di vergognarsi. voi la vergogna non sapete nemmeno dove sta di casa. e dovreste.

    • Raffaele Sannino

      Ma vergognati tu

  • Eduardo

    Stasera usciamo ridimensionat; da quest partita ne usciamo piccoli, piccoli.
    Ho guardato la partita con il solo intento di capire lo stato psico fisico della squadra.
    L allenatore e nel panico più assoluto e continua ad usare espressioni triviali e ciò non è veramente più ammissibile per un professionista e ciò lede pure l immagine della società.
    Il presidente dovrebbe intervenire.
    Ritornando alla squadra, stasera, male tutti ma proprio Tutti.
    Speriamo solo di i aver toccato il punto più basso della crisi e di poterci,risollevare al più presto.

    • Franco Sisto

      Sono d’accordo sul fatto che Sarri dovrebbe contenersi un po’ con le sue espressioni “colorite”, specialmente quando si è in ambito internazionale, capisco la spontaneità, ma c’è un limite tutto.
      Per il resto, calmi tutti, e un momento così, capita, e passerà, ci sta dopi quasi un anno durante il quale i ragazzi ci hanno reso orgogliosi di loro.
      Sarebbe bello se domenica prossima con la fiorentina lo stadio fosse pieno, tutti ad invitare la squadra, senza divisioni.
      Iniziamo da noi qua dentro.
      Forza Napoli, non mollate ragazzi!

      • Il Boemo

        Veramente i convinti dello scudetto ci avevano assicurato che il napoli con la stessa squadra dell’anno scorso non avrebbe avuto più cali. Per ora dicembre rischia di essere l’ottobre dello scorso anno…

        • Alfonso Di Maio

          Se in piena crisi siamo a un punto dal primo posto e fuori dalla Champions a causa della partita persa a settembre con lo Shaktar, allora abbiamo poco da lamentarci.

          • Il Boemo

            Mica è finita…

    • Marazola

      giusto il presidente dovrebbe intervenire ma in sede di mercato in primis

      • de sarribus

        a che serve se l’allenatore dice che la rosa non si può migliorare e ti schiaffa 10 mesi un giocatore in panchina? la smettete di dire queste cose senza senso, se si esclude Maggio ormai decrepito, la nostra panchina sarebbe titolare in 14-15 squadre della serie A, basta vedere i nostri zapata e strinic titolarissimi nell samp con Sarri 0 minuti anche con squadre retrocesse a Ottobre

  • Vincenzo Barretta

    E, come al solito, cita benitez… uno dei miei allenatori preferiti diventato antipatico per colpa del direttore. Spero tanto che sarri se ne vada… vedremo con quale allenatore faremo quello che facciamo con sarri.

    • Andrea Castaldo

      L’abbiamo gia’ fatto in passato in termini di risultati, anzi abbiamo anche vinto qualcosa.

      • Frédéric Moreau

        Mai fatto. Il Napoli non si è mai qualificato per due volte consecutive alla fase finale della Champions League (che detto fra noi, vale molto più di un’insulsa Coppa Italia).

      • quqquacha

        Appunto, visto che c’è questa ferrea convinzione, a maggior ragione, spero che Sarri se ne vada. Vediamo come e quando replicheremo risultati e trofei.

        • Frédéric Moreau

          La curva di apprezzamento di un allenatore ha sempre lo stesso andamento, ed ogni tifoso di calcio che si rispetti non va mai oltre l’ultima partita, oppure oltre l’unico particolare che serve ad avvalorare la sua tesi. Per fortuna le scelte tecniche le compie la società. Per dire, scommetto che la maggior parte dei critici monocorde qui sopra vorrebbero un Allegri per la loro squadra, mentre parecchi juventini non vedono l’ora di sbolognarlo a qualcuno.

          • quqquacha

            Io detesto la tendenza di passare dall’adorazione alla dannazione. Detesto la mancanza di obiettività e di equilibrio. Detesto la sicumera nei giudizi di gente che peraltro manifesta un’incompetenza devastante.
            Per intenderci, io sono un grandissimo estimatore di Sarri. Lo adoro, anche come comunicatore, checché ne dicano tanti fini analisti. Questo però non mi impedisce di criticarlo quando (non raramente) dice o fa ca##ate. Ad esempio sono molto irritato riguardo la questione del “in campo vanno i migliori anche se non sono al massimo della forma”. Mi manda ai matti. E pure ho l’equilibrio di giudicarlo commisurando i risultati alla difficoltà degli impegni e alla rosa che gli è stata affidata. Senza portarlo nell’alto dei cieli quando tira il buon vento per poi calpestarlo nell’ignominia quando comincia a girare male.

          • Il Boemo

            La rosa che gli è stata data l’ha voluta Sarri mi pare: per info chiedere a strinic

        • Dario

          non ho capito, tu pure sei di quelli che per fare dispetto alla moglie…? sient’ a me, lasciali parlare e goditi questo Napoli

      • Dario

        questa è miopia. Certo non è solo merito di Sarri, la rosa, checché se ne dica, si è molto rafforzata…ma come si fa a non vedere i progressi in termini di risultati, di continuità, di “forza” della squadra

  • Francesco

    A 18 collaboravo con il giornalino della parrocchia e ricordo che aveva più coerenza editoriale di questo blog, diretto dal dott.Sottuttoio che nella sua spocchia dimentica cosa ha scritto 2 giorni prima: il calcio è business (a proposito delle maglie pigiama) e però (oggi) il cliente (il tifoso) non ha sempre ragione. La cessione Higuain è un grande affare e il tifoso se ne deve fare una ragione (dunque abbasso la tribù e i rituali di un tempo) però (oggi) bravi gli ultras che vanno riabilitati… ma il Lupo di Wallstreet/Avanguardia culturale è d’accordo ? Parlando di calcio (con gli altri utenti): guagliù, al netto delle simpatie e delle preferenze per questo o quell’allrnatore, mettetevi in testa che non abbiamo una rosa che ci consenta di competere in Champions e Campionato. Abbiamo 14 buoni ed ottini giocatori, che si esaltano in un sistema di gioco. Non mi interrssa se questo è merito o è colpa di ADL, ma sportivamente le cose stanno così

    • Marazola

      quoto tutto

  • Moska

    Ragazzi, quando veniamo derisi dal resto d’Italia per la nostra incapacità di essere equilibrati non si può che tacere e dargli ragione. Quando vinciamo simm’ chiú fort ro’ Barcellona, diamo la 10 a Lorenzo… Quando la situazione non è delle più rosee come ora (o anche se c’é un minimo passo falso) tutti devono dimettersi, tizio deve cacciare i soldi, quello è un bidone… Siamo globalmente RIDICOLI e fanno bene a dircelo!

    • confy1926 fnsempre

      Fanno bene a dircelo ma fanno tutti così, anche i tifosi delle altre quando perdono o quando le cose vanno male. Adesso le cose vanno male a noi poi potrebbero andare male agli altri e magari ridicoli saranno loro.

    • Alfonso Di Maio

      Certo perché i tifosi della Juventus non vorrebbero cacciare Allegri.

  • Il Boemo

    e che c’entra? a ottobre facemmo 6 punti in 7 partite.

    • Moska

      Tu scrivi di una crisi, io -riassumendo – ti faccio notare che, nonostante tutte le disgrazie/sfortune sportive, siamo andati alla grande. Quindi più che di crisi io avrei parlato di momento in cui serviva avere pazienza… Quella che voi tifosi pseudo competenti non conoscete!

      • Il Boemo

        Non hai capito nulla. Facevo solo notare che non è la prima crisi dell’era Sarri, proprio statisticamente parlando.

  • Franco Sisto

    A me questa sconfitta non fa ne incazzare ne deprimere, anzi, mi da, paradossalmente, un senso di liberazione da una CL iniziata male, continuata peggio, e finita come sappiamo, io voglio lo scudetto, e oggettivamente non eravamo attrezzati per concorrere sui 2 fronti.
    Ho l’impressione che stasera possa essere un punto di svolta, che l’amarezza dei giocatori potrà tramutarsi invrabbia agonistica per il prosieguo della stagione.

  • lux

    “Viziato pubblico di Napoli”? Gallo ma da quanto manca dal san paolo? Lo sa Lei che la partita si vede male, il posto assegnato non esiste, che rischia di essere schiacciato nei tornelli da gente che per entrare la spiaccica nelle barriere, che i bagni sono indecenti, che nelle partite di cartello perfino le vie di fuga sono tutte occupate ecc ecc. Magari in Olanda c’erano bambini e famiglie, da noi? Perché non parla del San Paolo, della sua ristrutturazione e delle strutture che il Napoli non ha?

    • quqquacha

      Perché tanto lui c’accede con il pass stampa. Mica paga o si fa schiacciare ai tornelli come te. Facile scrivere encicliche quando siedi sul comodo seggio papale.

    • Alfonso Di Maio

      Ascoltami, sono 5 anni che ho la possibilità di andare allo stadio assiduamente in Curva, e credimi so che non è facile arrivare al San Paolo né tantomeno tornare da Fuorigrotta, so cosa significa rimanere sullo stadio senza la possibilità di prendere una bottiglia d’acqua e odio anche io i bagni sporchi e le file chilometriche.
      Non sono un ultras, ma condivido gran parte del loro pensiero perché condivido il loro modo di tifare, aldilà del risultato, superando gli ostacoli e senza mai abbandonare la squadra anche in Serie C.
      Guardavo con ammirazione quei tifosi che, quando ero piccolo e nessuno mi portava allo stadio, contro il Cittadella riempivano lo stadio in Serie C.
      Oggi sono uno di quei tifosi ma sullo stadio non si arriva più a 50.000, perché nessuno più vede il tifo in un certo modo, esclusi gli ultras e a chi, anche non in toto, ha abbracciato il loro pensiero.
      Poi il direttore ha il dente avvelenato con i tifosi e si sa, ma rimaniamo obiettivi.

  • Paolo Rossi

    Il pubblico di Napoli sarà pure viziato ma il ns Presidente, che Wall Street ci invidia, non ha però pensato di fare un mini abbonamento per il girone di Champions. Cosa che invece in Olanda hanno fatto. A questo si aggiunge che in questo momento gli altri pagherebbero e pagano per vedere il gioco di quello svergognato del ns allenatore che prima andrà via e prima risolveremo i ns problemi (con questa squadra e questi giocatori in mano ad un altro allenatore non avremo nemmeno il fastidio di lottare per lo scudetto).

    • Raffaele Sannino

      Paolo sei troppo ottimista.Con il trend attuale ,nelle prossime partite potremmo accumulare un grosso svantaggio dalla capolista e girare con 4-5 punti di ritardo.E a quel punto addio sogni scudetto.In realtà abbiamo lottato per diventare campioni di inverno.

  • Ernesto Cirillo

    Sull questione stadio mi pare si dimentichi che viviamo in un momento di forte crisi e disoccupazione allarmanti. Ma quanti biglietti deve comprare un povero cristo per vedere il Napoli? Se consideriamo che l’abbona di curva costa 350 euro. L’acqua è poca!
    Sulla partita era impossibile trovare stimoli sapendo che il City era sotto 2-0. Detto ciò manca freschezza ma non organizzazione e gioco. Siamo lì e domenica possiamo tornare in testa. La strada è lunga e la pausa si avvicina. Meno male!

  • 26_07_06

    E’ vero anche che non è sempre Natale. Rifarci sempre al passato è uno dei grossi limiti nostri e di questo allenatore.

  • Stefano Valanzuolo

    Forza Napoli…

  • Marazola

    quache tempo fa scrissi qui che mi preoccupava l attacco e qualcuno disse “sei ridicolo abbiamo un attacco atomico il migliore del campionato” non vedo in ounas e giaccherini (anche se devono giocare di piu, soprattutto con squadre piccole e soprattutto non dieci minuti) alternative di livello. manca un alternativa di gioco e un alternativa tattica nei giocatori, contro la fiorentina la vedo durissima perché sono lanciati e il napoli é sulle gambe, purtroppo e questo lo dissi in estate, non é stato fatto un mercato all altezza, al di la degli infortuni che tutte le squadre hanno. non dico di avere la rosa della juventus (vengono senza mandzukic ma hanno altri mille giocatori) ma nemmeno essere senza riserve. Sarri lavori meglio soprattutto in conferenza stampa e nel campo, anche se alla fine sappiamo come é : con mazzarri con benitez e ora con sarri la societá chiede sempre obiettivi superiori alla rosa a disposizione. cmq non fatevi il sangue amaro, a gennaio dopo i regini e i grassi dopo i mascara ecco gli inglese

    • de sarribus

      ounas, giaccherini avrebbero potuto giocare almeno 8-9 volte dall’inizio dell’anno, come Rui Maksimovic Rog, il problema è un allenatore che ha sempre una scusa, che dice che senza Insigne si gioca in 10, che il turn over è un’invenzione e che non sa gestire una rosa di 25 giocatori, per cui sempre arriva agli appuntamenti che contano con i giocatori morti. Pavo, Zapata Strinic hanno chiesto di essere ceduti perchè non giocavano mai, e Inglese è stato lasciato al Chievo Verona, perchè sapeva che non avrebbe fatto neanche un minuto in 9 mesi. Personalmente non saprei fare neanche un nome di un solo mezzo giocatore di valore disposto a venirsi a fare 9-10 mesi di panchina fissa, per giunta con Russia 2018 alle porte. Purtroppo quando non hai uno straccio di modulo alternativo, metti in disparte 10-12 giocatori su 25 succede questo, fai 2-3 mesi e poi schianti, sono 3 anni che vediamo questo film e continuate a cercare scuse sterili. Il Napoli ha un’ottima rosa gestita malissimo, l’anno scorso la canzone fu identica con il vantaggio che il girone Champions era ancora + ridicolo, il crollo ci fu nello stesso periodo, se il Napoli avesse fatto turn over, se avesse avuto almeno uno straccio di modulo alternativo (roma-juve per esempio ne hanno almeno 3) , da usare e sperimentare con le piccole squadre, certamente si sarebbe potuto tenere strinic e zapata, se Sarri non fosse intervenuto avremmo potuto avere un portiere all’altezza, la società ha sbagliato a far gestire tutto a Sarri che non ha alcuna esperienza di club importanti, e pensava di poter giocare 3 competizioni 2 partite a settimana con 12-13 elementi, per non parlare dell’incredibile errore di schierare Hamsik senza se e senza ma, sapendo che lo slovacco incomincia a vedere la palla a Marzo, oppure mettendo Zielisnky al posto di posto di Allan, continuare a schierare Callejon che in 3 mesi avrà fatto una partita da sufficienza, e schierare Insigne per 60 partite consecutive avendo ben4 alternative (Mertens, Zielisnky, Giaccherini e Ounas). Il giorno che capirete che una società come il Napoli non è il Real Madrid o il Barcellona, e non può comprare giocatori da 50-100-200 milioni forse potrete iniziare a tifare Napoli, al momento remate contro come un qualsiasi juventino

  • Venio Vanni

    Sarri va cacciato a pedate. Con le sue parole ha depresso squadra ed ambiente.

    #jesuisjannicelli

  • cave canem

    Noi vorremmo anche tacere, ma perché i calciatori, non fanno altrettanto?
    E’ ammissibile che un Hamsik se ne esca con un’affermazione di questo tenore: “Proveremo a vincere l’Europa League”?
    Nessuno gli fa notare che da 4 mesi suona sempre lo stesso disco: “Sarà per la prossima volta…”?
    Vorrà mica invecchiare con questa fissazione in testa?

  • Luigi Ricciardi

    Ieri ero allo stadio: vivendo in Olanda, e sapendo che la partita sarebbe stata probabilmente inutile, non ho voluto pero’ mancare all’ appuntamento: come i tifosi del Feyenoord, si va allo stadio per supportare sempre i propri beniamini. Loro ci tengono a differenziarsi da quelli dell’ Ajax, che fischiano i lancieri quando non giocano bene, perche’ invece supportano sempre. Diciamo che i fighetti (o i frustrati) esistono dappertutto.
    Che poi e’ piu’ facile avere lo stadio pieno quando l’80% dei biglietti per la Champions e’ venduto solo a pacchetti, e quando un abbonamento alle poltroncine rosse (riscaldamento da sotto, ristorante dedicato, ingresso per qualunque cosa accada allo stadio e anche all’Ahoy in alcuni casi, la sala eventi di Rotterdam) costa circa 1000 euro all’anno, in un paese dall’economia piuttosto florida.
    La squadra ha cominciato benissimo, anche al di la’ del gol: nel primo tempo potevamo segnare almeno altre due volte (tiro di Mertens a tu per tu col portiere, rigore mancato su Callejon, Hamsik anticipato di un soffio), ed e’ riuscita spesso a far collassare la difesa del Feyenoord su un lato per creare debolezza su quell’ altro. pero’ Maggio e Hysaj, per motivi diversi, non sono riusciti ad affondare.
    Da vicino (campo vicinissimo, una cosa meravigliosa) si notano benissimo gli impacci di Hysaj sul lato sinistro, i tempi sbagliati di Diawara, le limitazioni di Maggio. Secondo me buona prova di Hamsik, che ha mandato in porta Callejon (poi abbattuto) e Mertens (classico periodo in cui non si segna neanche senza portiere) e ha giocato sempre intelligentemente il pallone. Un suo bolide nella ripresa avrebbe fatto cadere lo stadio.
    Quando lo Shakhtar ha segnato il secondo gol, ho visto chiaramente Albiol parlottare con qualcuno della panchina, segno che i giocatori sapevano esattamente costa stesse succedendo in Ucraina.
    Il secondo tempo ha avuto quindi poca storia, e peccato per il citato tiro di Hamsik e un altro molto bello di Zielinski: non e’ un’ attenuante per la sconfitta, ma l’inconscio ha lavorato sicuramente tanto.
    Da vicino Reina sembra ancora piu’ macchinoso di quanto lo si veda in TV, e quanto siano sporchi i tocchi di Maggio.
    Pero’ e’ stato bello esserci, perche’ Sarri sara’ una capra, ADL un p@ppone, Ounas un fenomeno incompreso e Hamsik un ex giocatore, ma e’ la mia squadra, e la supportero’ sempre, a distanza o in vicinanza. Sempre forza Napoli!

    • Leovvi

      grazie per la stupenda testimonianza. Dovrebbe leggerla anche Gallo per parlare di stadi e tifosi con cognizione di causa. Forza Napoli Sempre!

    • Dario

      per curiosità Lui’, quanto costava il biglietto? in quale settore? era compresa anche la signorina che ti faceva felice? i bambini pagavano come gli adulti o potevano essere portati solo nella Gabietta (a Napoli nota come Nisida inferiore o, più pomposamente, Tribuna Family! wow)?…così, pe sape’

      • Luigi Ricciardi

        I biglietti in vendita costavano 80 euro, perche’, per scelta della societa’, solo il 20% era a disposizione per la singola partita, ed erano a disposizione solo per la tribuna (i nostri distinti, posti a sedere assegnati). Ci sono sconti per i ragazzi sotto i 12 anni, e tra i 18 e i 12. Onestamente, sono prezzi assolutamente affrontabili, in un paese dall’ economia florida.
        Il resto dei biglietti per la Champions era in vendita in pacchetti per tutte e tre le partite in casa, a prezzi piuttosto elevati: giustamente, hanno pensato a garantirsi incasso e stadio pieno per tutte e tre le partite. I miniabbonamenti sarebbero nominali, ma sono stati venduti tranquillamente localmente, perche’ agli ingressi non vengono chiesti i documenti.
        I prezzi per una partita di campionato vanno dai 10 euro ai 45 per una partita “normale”, dai 15 ai 63 per una partita di cartello. I ragazzi possono andare in ogni settore. Le curve sono solitamente molto calde, e mi pare che sono li’ non ci sono i posti a sedere numerati (la partita si segue in piedi li’). Gli stewart sono simpaticissimi.
        Lo stadio ha punti di ristoro in ogni settore, nei quali ci sono schermi che trasmettono tutta la partita in diretta, per cui succede che alcuni anche durante le partite mangino qualcosa vedendo qualche spezzone sullo schermo.
        E’ uno stadio caldissimo, senza pista d’atletica, quasi verticale: veramente bello.

    • Il Boemo

      Che dici secondo la premiata ditta delle pagelle hamsik ha fatto pena…

  • Marazola

    concordo, non su santon che non é titolare, ma sul resto si, esistono reparti addirittura con sovrabbondanza come il centro della difesa, ma al di la di milik secondo te é possibile vincere uno scudetto con giaccherini ounas di riserva? é ridicolo, e sugli esterni maggio e rui uno vecchio (se la sta cavando ma va sostituito) e uno rotto. mi vien da ridere, il napoli avrebbe dovuto prendere due tre elementi e invece ha fatto un mercato in cui non solo non ha speso ma ha guadagnato. sarri dice semplicemente che se un calcioatore vale 10 ed é all 80 percento della condizione vale sempre 8 e se il suo sostituto vale 7 allora deve giocare chi vale 9, in pratica ha bocciato la panchina.

    • cave canem

      Scusa, ma quando ADL ha speso 25 milioni (più o meno) per prendere Maksimovic, Sarri dov’era? Non poteva dire: “sono soldi sprecati per un giocatore che non mi piace. Prendiamone un altro”?

      • Dario

        non è mica un gelato! …evidentemente, come immagino stia accadendo per Ounas, avranno giudicato le potenzialità e le caratteristiche del giocatore adeguate. Poi però lo allena lui, gli chiede di giocare in un determinato modo, di fare determinati movimenti e la risposta sul campo è insoddisfacente o perlomeno, magari è anche positiva ma sensibilmente inferiore rispetto a quella dei suoi compagni … che facciamo?

        • de sarribus

          dai ma questa è una bugia grossa, Strinic non serviva neanche per il palermo o il crotone e sta spaccando come del resto zapata, e dai, quest’estate tutti a gridare e strapparsi i capelli per i pochi minuti disputati da Ounas, adesso non serve senza mai averlo visto? anche valdifiori era un campione per Sarri e abbiamo visto come Saponara il predestinato, dai non diciamo sciocchezze. Un giocatore lo vedi tu lo vedo io come lo vede Sarri, che solo insiste sui soliti per una ragione semplice sono i migliori, ma non si rende che spompati e morti sono vulnerabilissimi, è logico che ci siano 11 + forti di altri 14, ma non è normale che contro le squadrette debbano giocare sempre gli stessi per poi crollare quando ne hai relamente bisogno, sono 3 anni che vediamo le solite scene io mi sono stancato, poi fate voi

          • Dario

            Non mi è chiaro di cosa ti sei stancato… di essere a 38 punti dopo 15 giornate? O di steccare “ben” 3 partite all’anno?

          • de sarribus

            la retorica dei 38 punti sinceramenteè davvero sterile, come le 3 partite steccate in un anno, come se le stagioni incominciassero a marzo e finissero a ottobre, mi interessa il Napoli e l’ottimo collettivo che abbiamo che al posto di essere valorizzato, viene per metà spompato e per metà distrutto, non sono tra quelli che pretende scudetti o champions, anzi l’unica cosa su cui sono d’accordo con Sarri è il fatto che il Napoli non può sognare uno scudetto, a me interessa la crescita, il gruppo e i giovani

          • Dario

            premesso che:
            1. nonostante spompati e distrutti la rosa non mi pare che si stia deprezzando, anzi
            2. il fatto che mezza rosa è spompata e mezza è distrutta è una tua ipotesi (o forse un auspicio, in modo da poter avere un argomento in più per dire quanto sei bravo tu e quanto è incompetente Sarri), ma fino ad ora il campo ha detto altro
            3. i 38 punti sarebbero retorica sterile? invece la “crescita” (non si capisce bene di cosa) il gruppo, i giovani…cosa è? la ssc Napoli è una squadra che compete per la classifica di serie A o un’associazione dell’azione cattolica? il fatto è che si può discutere di tutto, ed ovviamente anche della gestione della rosa da parte di Sarri, che non è detto sia la migliore, ma quando tu ed altri superfootballmanager aspettate come il pane un intoppo qualsiasi per poter sparare a zero, tra l’altro pensando di avere la verità in tasca, a fronte di una asimmetria informativa notevole (Sarri vede i giocatori sul campo tutti i giorni…noi semplicemente no) per me significa solo che c’è astio, preconcetti e malanimo nei confronti del tecnico e quindi non condivido l’approccio e non vi seguo

          • de sarribus

            premesso che evidentemente non vedi le partite del Napoli da un meso e mezzo, premesso che Mertens non segna da 396 minuti, premesso contro la juveeravamo a pezzi, contro il feyenord lo stesso, e premesso che se vuoi discutere almeno informati sui numeri della squadra, se segni 25 goal nelle 14 partite e poi ne fai 9 nelle successive 10, potresti arrivare con la tua testa. Premesso che i numeri non si discutono. Premesso che io tifo Napoli e tutti i 25 giocatori, premesso che non sono di quelli che pretendono scudetti o cose del genere, premesso che condivido il calcio spettacolare, quindi l’idea di Sarri, dico solo che facedno i fanatici tifosi di Sarri facciamo solo del male al Napoli.
            I campionati non durano 15 partite per cui è pura retorica, ricordo una juve di 2 anni fa che a questo punto della stagione aveva 13 punti di ritardo e poi ha stravinto il campionato, per cui il discorso dei 38 punti è pura retorica. Personalmente non aspetto “l’intoppo di Sarri” perchè io tifo Napoli e non sarri, che del Napoli se ne strafote se non per il fatto di voler dimostrare il suo valore, per questo mette i soliti perchè sono i migliori interpreti del suo gioco, e pure perdendo contro la juve, senza mai essere pericolosi, gli permette di avere la palla e di far dire ai fanatici li abbiamo schiacciati, mentre la juve realmente ha fatto la partita che voleva, che sapeva, mentre noi oltre a perdere, abbiamo perso un altro dei punti importanti come Insigne per il troppo carico. E’ facile seguire quelli che invocano che il Napoli abbia 25 giocatori e tutti meritino delle chances, è facile capirlo perchè un tifoso tifa per quelli che difendono i propri colori e non quelli di Sarri soprattutto quando sta facendo di tutto per distruggere + di mezza rosa, scusa se difendo se la mia squadra, voi difendete pure Sarri, e possibilmente seguitelo a Giugno grazie

          • de sarribus

            giocatori valorizzati???
            allora partiamo dalla semplice constatazione che 9/11 della squadra titolare è quella di Benitez
            vediamo un pò i giocatori arrivati da Sarri in poi
            Gabbiadini non ceduto per 25 milioni all’arrivo di sarri, 18 mesi dopo ceduto per 13, Pavoletti costato 18 milioni ceduto per la metà dopo 6 mesi, Maksimovic costato 25 milioni oggi non ne vale neanche 10
            Milik costato oltre 33 milioni, a Gennaio andrà in prestito al CHIEVO , niente di meno, Strinic titolare della Croazia in pratica regalato alla Samp, Giaccherini stipendio netto di 2 milioni, mai visto, unico giocatore in serie che prende 2 milioni per non giocare mai, Valdifiori 10 milioni ceduto a meno di 4, Tonelli altri 10 milioni, valore attuale 0, Rui 10 milioni a riscatto ha visto il campo per infortunio di Ghoulam altrimenti non lo avremmo mai visto e sarebbero stati altri 10 milioni buttati. Sepe valore attuale 0. Rog 18 milioni cosa vale oggi, Ounas?
            Vorrei capire cosa intendi per valorizzare,

    • javierm

      E in ogni caso la diagnosi che il Napoli abbia il fiatone a causa di una rosa numericamente e qualitativamente non all’altezza delle proprie concorrenti nazionali e internazionali, non è disfattismo da tifosotti dall’umore mutevole, come spesso sembra emergere da molti commenti napolisti. E’ esattamente la conclusione che traggono i miei amici tifosi atalantini, interisti, etc., ed è quanto ho sentito dire ieri nel commento neutrale del telecronista della TV Svizzera Italiana.

  • Dario

    leggo molti commenti ostili, invece io oggi mi trovo in buona parte d’accordo con Gallo: 1. il napoli chiude la peggior champions della sua breve storia (ed è un dato oggettivo) 2. è (o meglio “sarebbe” visto quanti cianciatori ci sono in giro) il momento di tacere: dopo un anno filato con gioco e continuità di risultati incredibile, dare fiato alle trombe del disfattismo o volersi levare i sassolini dalla scarpa (papponisti/rosa corta o antisarri della prima ora che tanto hanno atteso un risultato negativo per poter di nuovo sentirsi nel giusto ed utilizzare espressioni come “cacciare a pedate” o “vergognati” o amenità simili). Basterebbe prendere atto del momento di appannamento (accompagnato anche da scarsa fortuna) e serrare le fila per fare in modo che venga superato nel modo più indolore possibile. Vabbe’ impossibile, anche perchè come sempre, anche se a tacere ed a serrare le fila sono in tanti, non si sentono, mentre 4 cani rabbiosi che abbaiano fanno molto casino-
    Per il resto ok i complimenti alla tifoseria olandese ed un grandissimo elogio ai tifosi napoletani presenti in olanda, oltre a “riabilitae” gli ultras, che davvero sono encomiabili nell’appoggio senza se e senza ma alla squadra, cosa che molti tifosi, in nome della loro presunta competenza come DS, allenatori, esperti di marketing, esperti di footballmanager, presidenti etc, hanno completamente smesso di fare, dedicandosi solo o prevalentemente alla critica e comunque privilegiandola rispetto alla pura e semplice passione. Detto questo non mi piace Gallo che elogia gli olandesi per sottolineare ed derubricare il San Paolo vuoto come onta della tifoseria azzurra…è un’operazione scorretta: i matrimoni si fanno in due, quindi, ribaltando il ragionamento l’elogio poteva essere fatto anche alla società olandese che cura in modo professionale le politiche tariffarie, l’accoglienza allo stadio etc, per stigmatizzare il comportamento incomprensibile della ssc Napoli che non mostra alcuna attenzione alle politiche tariffarie, alla fidelizzazione, etc.
    Purtroppo mi rendo conto che l’equilibrio nei giudizi è merce rara, che lo è ancor di più la benevolenza nei giudizi e che, a tutti i livelli, prima si spara a zero e poi si cerca disperatamente di piegare qualsiasi evento in modo da confortare la tesi espressa, anche incautamente. Fare un passo indietro, dire “si ho esagerato”, arrivare a riconoscere i meriti di uno che si è ferocemente criticato, o anche semplicemente essere più indulgenti verso i difetti o presunti tali di chi (in un modo o nell’altro) comunque gioca/allena/lavora per i nostri colori, è evidentemente operazione complicata riservata a chi ha le spalle larghe ed autostima sufficiente per poter ammettere anche un errore senza sentirsi sciocco

  • de sarribus

    almeno vinse qualcosa, e riuscì a battere la juve un paio di volte, Sarri invece come è arrivato alla juve?

  • de sarribus

    non capisco perchè devi dire bugie, prima di tutto nessuna squadra neanche il real madrid o il psg ha uomini di pari valore sulla panchina, secondo è lui stesso che dice che il turn over è un’invenzione e senza insigne si gioca in 10, e sempre lui che disse che la rosa non si può migliorare, io fossi in voi smetterei di sparare bugie così banali e smentite dallo stesso allenatore oltre che dai fatti

  • Dario

    ma noi non lo abbiamo visto, il suo allenatore lo vede tutti i giorni…gli potrà bastare per trarre qualche conclusione o deve farlo giocare per farlo vedere e giudicare a noi? così poi gli diciamo che formazione schierare

  • de sarribus

    la rosa del napoli non è migliorabile deve averlo detto giuntoli travestito da sarri, “maksimovic l’ho voluto io ” era una balla per deviare l’attenzione, i 6 acquisti dell’empoli una semplicissima coincidenza, pavoletti, l’ha preso certamente delaurentis che tutti sanno amare spendere 18 milioni su un 28enne a gennaio,, Reina lo ha dichiarato incedibile Delaurentis? ragazzi quando le sparate di questo calibro fatemi un favore criptate ste baggianate
    p.s (ho solo citato alcuni casi, potrei continuare con le parole dell’agente di ounas, quelle di strinic, la famosa lista con icardi e aubameyang ecc ecc)

  • de sarribus

    sarri ha fatto tanta strada che dopo 3 anni siamo ancora con 8-9/11 dei giocatori di Benitez, ma fatemi il piacere, tutti gli acquisti del napoli di benitez ebbero chances e giocarono molti furono azzeccati altri, pochi per fortuna no, ma sarri al momento ci ha fatto prendere decine di giocatori che sono falliti o rimasti a marcire in panchina, non ha costruito nulla e dietro di lui non rimarrà nulla, non ha costruito nulla per il futuro della nostra squadra senza contare che non ha vinto una emerita mazza, la società ha speso tutto quello che ha incassato come dimostrano i bilanci che quest’anno chiuderanno addirittura in leggero passivo e questo signore che ci ha fatto buttare decine di milioni passa pure per santo, e voi siete tifosi del napoli? meno male da oggi tifo Benevento o Crotone, è vero quello che dicono alcuni qui sul blog, i tifosi sono i peggiori nemici del napoli

  • de sarribus

    Dario non hai risposto a nulla, ma si sa questo è il vostro metodo, venerare il Dio unico, i fatti e i numeri non esistono sono tutte fandonie come se trasfrermarkt o who scored fossero organi di stampa del diavolo delauretis. Guarda come si è recuperato Marchisio e florenzi per fare 2 tra 10 milioni di esempi possibili, guarda i minutaggi post lesione e guarda quelli di Milik, poi chiediti perchè è stato ipotizzato dal club la sua cessione a gratis al Chievo, se riesci solo per un attimo a dimenticare il DIo Sarri e guardi i dati oggettivi e fai 1+1 vedrai la realtà. Higuain lo ha preso il club contro il vostro assoluto scetticismo, i suoi goal e i suoi 90 milioni sono costati la distruzione e l’allontanamento di Zapata, Gabbiadini e Pavoletti, oltre al fatto che quell’anno come il successivo senza di lui il Guru-Dio non ha vinto un’emerita mazza, e il gordo è scappato a gambe levate pagando lui la clausola per far risparmiare alla juve 4 milioni, bell’affare, e la plusvalenza totalmente rinvestita sul mercato è stata completamente buttata nella tazza dal misterrrr, che ancora oggi, dopo aver detto che la rosa non era migliorabile, rimpiange il suo pupillo, un vero miserabile direi

  • de sarribus

    scusa ma le partite le vedi? o vedi solo il punteggio finale? è un mese e mezzo che stiamo in flessione,
    Quando Sarri arrivò sono stato il primo a sostenerlo mentre voi parlavate di empolizzazione, ma se non condivido quello che poi ha costruito che faccio lo dico o sto zitto?
    Il veleno lo portate voi con il fanatismo cieco e il culto della persona, lo avete fatto con tutti da Maradona a Benitez, Cavani, Lavezzi, Hamsik e oggi Sarri, questo non è tifo siete i peggiori nemici del Napoli e questo è un dato di fatto purtroppo, personalmente il masaniello di turno ve lo lascio volentieri

    • Dario

      Voi, empolizzazione, il culto della persona, benitrz, cavani…ma che stai farneticando? Io guardo la squadra, vedo che anche in un momento di flessione (che capita a tutte) tiene botta, concede pochissimo e sta li ad un punto dalla vetta. Vedo che abbiamo avuto alcuni infortuni importanti, e che comunq.ue si stanno stringendo i denti per le difficoltà, ma non per questo comincio a scaricare veleno e le responsabilità sulla società per una presunta rosa corta o sul tecnico per presunte incapacità di gestione…a differenza tua non mi sento migliore e più competente di presidente direttore sportivo e allenatore e apprezzo il percorso che la ssc Napoli sta facendo. Ripeto, non ti seguo sui tuoi raguionamenti perché amio avviso parti da posizioni preconcette e non serene…ma non è che dobbiamo convincerci reciprocamente per forza. Passo e chiudo

      • de sarribus

        Dario meno male abbiamo visto anche oggi, squadra a pezzi da un mese e mezzo e nuovamente schierata. Io apprezzo molto il lavoro fatto dalla società e moltissimo la nostra rosa e non posso accettare che vengano schiantati in questo modo