Ziliani sul Fatto: «Perché i media italiani ignorano (o schifano) il Napoli di Sarri?»

«Tutta l’Europa guarda con ammirazione l’unica cosa riuscita del calcio italiano negli ultimi anni, i media italiani scrivono di mal di trasferta e idolatrano Dybala»

Ziliani sul Fatto: «Perché i media italiani ignorano (o schifano) il Napoli di Sarri?»

Il mal di trasferta

Il punto di partenza, diciamo lo spunto, per un articolo di Paolo Ziliani (sul Fatto quotidiano) è l’errore macroscopico della Gazzetta dello Sport che sabato scorso, alla vigilia di Roma-Napoli, inopinatamente scrisse di mal di trasferta della squadra allenata da Sarri. Ziliani parte da lì per un discorso più ampio, che coinvolge l’intero sistema dei media.

Ha facile gioco nel ricordare le otto vittorie consecutive in trasferta del Napoli, tra questa e la passata stagione. Ma, ripetiamo, quello è un pretesto. Uno dei tanti indizi che conducono inevitabilmente a un discorso più generale. E cioè: perché i media italiani fanno a gara a nascondere il miracolo sportivo del Napoli?

Tutto il mondo guarda con ammirazione il Napoli, tranne l’Italia

La domanda è il leit-motiv dell’articolo di Ziliani. “Tutto il mondo – scrive Ziliani – guarda con ammirazione al Napoli, essendo Sarri una specie di reincarnazione di Sacchi 30 anni dopo”. Lo stesso Guardiola “che col Barcellona di Messi, Xavi e Iniesta inventò il tiqui-taca, ha appena detto che il Napoli gioca il miglior calcio d’Europa e che vedendo i filmati delle sue partite resta sbalordito”. Da noi, invece, mal di trasferta. Che, scrive, equivale a dire che Alberto Tomba aveva il “mal di Olimpiadi” (vinse 5 medaglie).

Il Napoli di Sarri è l’unica cosa riuscita del calcio italiano degli ultimi, tristissimi anni, Sarri sembra Gulliver nel paese dei lilliupuziani eppure le nostre tv e i nostri giornali li snobbano, per non dire li schifano. Nei 30 nominati per il Pallone d’Oro, 36 anni dopo l’ultima nomination di un napoletano (Krol) c’è Mertens, ma persino il Corriere dello Sport, quotidiano sportivo del Centro-Sud, titola in prima: “Tra i 30 c’è Dybala!”

E conclude: “dovremmo essere orgogliosi del Napoli, di Sarri e della sua straordinaria, stupefacente invenzione. Dovremmo avere voglia di vedere tanti Napoli nel nostro campionato. Invece ci sputiamo su. Ci meritiamo il peggio”.

ilnapolista © riproduzione riservata