Delneri in conferenza: «In partita fino all’espulsione, ma il risultato non si discute»

Delneri in conferenza: «In partita fino all’espulsione, ma il risultato non si discute»

La conferenza stampa di Luigi Delneri, allenatore, del Verona, nel postpartita della sfida del San Paolo: «La scelta di non schierare Pazzini fa riferimento alla volontà di avere calciatori con un passo diverso per far male alla difesa. La squadra, al di là del risultato, non ha neanche fatto malissimo: io cerco di scegliere chi può rendere al massimo, la squadra fino al gol subito ha tenuto, anche se il Napoli ha sciupato parecchie occasioni prima di andare in vantaggio».

L’arbitraggio: «Restare in dieci ha cambiato la partita, fino a quando eravamo in parità numerica non siamo mai andati troppo in sofferenza. Certo, anche loro sono stati bravi a farci rendere di meno. Il Napoli ha vinto meritatamente, ma discuto di alcune situazioni che abbiamo pagato a caro prezzo, non certo il risultatoIl mio periodo alla Juventus in relazione alle direzioni di gara? Bisogna dare meriti a chi vince, la Juventus ha questo vantaggio grazie a un ruolino incredibile. Il Napoli gioca un calcio fantastico, ma noi dobbiamo pensare al nostro futuro e partita per partita. Per fortuna, non troveremo sempre squadre così sul nostro cammino. In due domenica abbiamo recuperato tre punti, andiamo avanti così senza pensare a dove potremmo arrivare ma provando a fare più punti possibili».

I calciatori del Verona: «Ionita è un nazionale, quindi c’è poco da discutere. Ha grande fisicità, qualità, un buon temperamento. Deve solo cercare di adattarsi al meglio al calcio italiano. Per Gollini siamo contenti, così come per altri diversi giovani che si stanno mettendo in mostra. Per il futuro, potete chiedere al direttore Bigon».

ilnapolista © riproduzione riservata