De Laurentiis: «Ora i giornali del Nord dovranno cambiare atteggiamento»

Nella notte del trionfo, Aurelio De Laurentiis si toglie qualche sassolino dalle scarpe: “Non è il primo trofeo mio, ma di questo gruppo. Questa società esiste dal 2004, ora finalmente Napoli è campione anche nello sport. L’Italia dovrebbe essere orgogliosa di Napoli e deinapoletani“. Il presidente rincara la dose in conferenza stampa: “Ci sono grandi giornali che fanno la tirata agli squadroni del Nord, ora dovranno farla a noi.

In otto anni non abbiamo mai fallito un obiettivo, non l’abbiamo fatto neppure stavolta. Bilanci? Per me la stagione era più che positiva prima, figuriamoci adesso”. A qualcuno già non è andata giù l’invasione di campo dell’Olimpico a fine gara: “A Napoli in tutti questi anni cose del genere non sono mai successe. Non sono colpe da imputare ai napoletani, ma a chi ha organizzato questo evento”. Quindi una chicca: “Sto lavorando per organizzare la rivincita in estate contro il Chelsea. In fondo ne abbiamo vinta uno noi, una loro. Ci vuole la terza partita per stabilire chi si aggiudica questa serie”. (calcionapoli1926.it)

ilnapolista © riproduzione riservata