Ancelotti tira un solco con gli ultras: «Pretendere un risultato non mi piace»

Non sono piaciuti al tecnico partenopeo gli striscioni apparsi in giro per la città con la “pretesa” di vincere la Coppa Uefa da parte degli ultras

Ancelotti tira un solco con gli ultras: «Pretendere un risultato non mi piace»

«Noi vogliamo vincere». E chi è che non vuole vincere. «Pretendiamo la coppa». «Beh, a me il verbo pretendere non piace. Si può pretendere il massimo impegno» di sudare la maglia, di dare il 101% ed ogni altra cosa inerente la propria abnegazione. Ma non si può «pretendere di vincere la coppa». «Il risultato sportivo al massimo si desidera».

Carletto Ancelotti con queste parole ha tracciato un solco tra lui e gli Ultras. Non sono piaciuti gli striscioni usciti in alcune piazze di Napoli la scorsa notte. Non sono piaciuti quei messaggi di pressione alla squadra e all’allenatore, o forse al presidente. E allora quando gli si chiede se sente come uno stimolo quegli striscioni risponde secco: “Pretendere un risultato non mi piace”

ilnapolista © riproduzione riservata