Senza Diawara, Napoli contato a centrocampo. È il momento di Ounas, Younes e Verdi

Emergenza infortuni: Allan, Fabian e Zielinski dovranno alternarsi. Mertens potrà giocare di più. I tre piccoletti dovranno dimostrare quanto valgono

Senza Diawara, Napoli contato a centrocampo. È il momento di Ounas, Younes e Verdi

Inutili mal di pancia

Non sono stati i pochi coloro i quali ieri sera hanno mal digerito l’inutile sconfitta del Napoli a Salisburgo. Tanto rumore per nulla, ovviamente. Una partita, come ha spiegato Ancelotti, che di fatto è terminata dopo 14 minuti col gol di Milik. Il Salisburgo avrebbe dovuto segnarne cinque per qualificarsi e il terzo lo ha realizzato al 90esimo. Fondamentalmente, e come al solito, si è parlato del nulla.

Non sono il nulla, invece, due aspetti. Uno, ancora legato a ieri sera, riguarda la partita giocata del Napoli senza tre difensori centrali e negli ultimi venti minuti addirittura senza quattro centrali: Koulibaly, Maksimovic, Albiol e Chiriches. Contro un avversario che per quanto sminuito, lo scorso anno è arrivato in semifinale di Europa League e ha eliminato Borussia Dortmund e Lazio. Il Napoli ha mostrato solidità, come ha riconosciuto stamattina anche la Gazzetta dello Sport.

Era assente anche Insigne che si è infortunato nel corso del riscaldamento. Hamsik ormai non lo contiamo più. È una stagione delicata per gli infortuni muscolari, una stagione non felice.

L’infermeria e il futuro

L’altro aspetto è legato al futuro. La partita di ieri è stata un vero e proprio bollettino di guerra. Insigne si è fatto male nel corso del riscaldamento e starà fermo tre settimane. Chiriches, l’infortunio più comprensibile, non ha retto allo sforzo dopo uno stop prolungato. E quindi Diawara cui hanno rifilato un pestone al novantesimo. Gli hanno di fatto rotto il piede. Ed è l’infortunio più grave, perché priva il Napoli dell’unico ricambio a centrocampo. Adesso abbiamo solo Fabian Ruiz, Zielinski e Allan che dovranno giocare insieme nelle partite più importanti e nelle altre dovranno alternarsi. Diawara rischia di stare fuori almeno un mese e mezzo.

Non sappiamo Ancelotti che cosa possa inventarsi. Davanti non è un grande problema. Mertens ha sempre voglia di giocare e sarà accontentato. Ounas, Verdi e Younes (ieri in campo nei minuti finali, ancora una volta dopo Sassuolo) avranno più spazio e ovviamente dovranno dimostrare di valere decisamente di più rispetto a quanto messo in mostra nell’ultima partita di campionato.

In difesa, torneranno Maksimovic e Koulibaly. In attesa di Albiol, si potrà contare anche su Luperto. L’emergenza vera è a centrocampo. È quello il vero problema emerso a Salisburgo, non altri.

ilnapolista © riproduzione riservata