Ancelotti: «E’ un successo essere arrivati ai quarti vista la mia inesperienza in Europa League»

Le parole di Carlo Ancelotti al termine di Salisburgo-Napoli. «Insigne ha sentito fastidio nel riscaldamento, per Chiriches penso sia un problema muscolare»

Ancelotti: «E’ un successo essere arrivati ai quarti vista la mia inesperienza in Europa League»

L’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti ai microfoni di Sky dopo la qualificazione del Napoli ai quarti di finale dell’Europa League

Un Napoli ottimo nel primo tempo, ma non nella ripresa

«L’obbiettivo era di non farci schiacciare all’inizio e l’abbiamo fatto. Il secondo tempo è stato di gestione. Dobbiamo guardare al quarto di finale. Il Salisburgo è una squadra che costringe a giocare così. Siamo stati molto bravi nella fase iniziale, ma avevamo un vantaggio talmente largo che potevamo gestirla con facilità»

Un giudizio su Chiriches e Luperto?

«Molto buono, hanno fatto un’ottima partita. dimostrato sicurezza e lucidità»

Contento di come è andata?

«Avevamo un po’ di emergenza in difesa, non avevamo 4 centrali. La partita è stata preparata bene. La chiave è stato il finale della prima partita di andata che siamo riusciti a chiedere 3-0 e poi il gol di Milik»

Insigne e Chiriches?

«Insigne ha sentito fastidio nel riscaldamento forse poteva giocare ma abbiamo preferito evitare problemi. Per Chiriches penso sia un problema muscolare»

Domani c’è il sorteggio, chi vorrebbe?

«Sono tutte ottime squadre, l’importante è che nel sorteggio ci sia il Napoli»

L’obbiettivo adesso?

«L’obbiettivo è tenere duro in tutte le competizioni. Anche in campionato non siamo in una posizione tranquilla, dobbiamo essere molto controllati. Abbiamo avuto una battuta di arresto contro il Sassuolo. Dobbiamo essere vigili, se non c’è il primo posto l’obbiettivo resta il secondo»

 

ilnapolista © riproduzione riservata