Milik racconta l’allegria del Napoli: «Mertens porta sempre regali»

Milik a Foot Truck dal ritiro della Polonia: «Il più basso è Insigne. Quando segno e mi salta sulle spalle, riesco a stento ad accorgermi che è salito».

Milik racconta l’allegria del Napoli: «Mertens porta sempre regali»
Hermann / KontroLab

Dal ritiro della Nazionale polacca l’attaccante del Napoli Arkadiusz Milik ha parlato ai colleghi di Foot Truck in una lunga intervista in cui ha elogiato i suoi compagni di reparto soffermandosi su Mertens:

“È veramente un ragazzo buonissimo. Quando vede il nostro magazziniere Tommaso, gli chiede sempre come sta, non è una cosa che si fa per forza. Ogni tanto compra un regalino a qualcuno. Quando sono arrivato era anche la prima persona che mi chiedeva come stavo, se avevo dei problemi. Ti chiede sempre se vuoi andare a cena fuori, cosa fai domani. Serve a tutti una persona che ogni tanto fa queste domande. È un calciatore che in qualsiasi potrebbe fare anche il capitano”.

Le parole di Milik non intendono assolutamente insinuare dubbi sulle qualità di Insigne e sulla sua fascia di capitano, il polacco infatti ha proseguito con considerazioni estremamente positive sul numero 24 azzurro:

 “Non è  facile giocare con un fisico come il suo nel calcio di oggi, ma ha una tecnica e delle capacità realmente impressionanti. Quello che gli altri fanno in grandi spazi lui lo fa in spazi piccolissimi, questa è la sua vera forza”

Una battuta infine a testimonianza dell’armonia e della goliardia che regna nello spogliatoio del Napoli.

“Chi è più basso fra Insigne, Ounas e Mertens? Sicuramente Lorenzo. Quando segno e mi salta sulle spalle riesco a stento ad accorgermi che è salito”.

ilnapolista © riproduzione riservata