ilNapolista

Gianni Mura: “Napoli, buon allenamento. L’Inter come all’oratorio”

Su Repubblica: “Napoli troppo cedevole, ma poteva permetterselo. Nerazzurri senza gioco né anima, Handanovic evita un punteggio umiliante”

Gianni Mura: “Napoli, buon allenamento. L’Inter come all’oratorio”

“Napoli troppo cedevole, ma poteva permetterselo”

Su Repubblica Gianni Mura commenta il turno di Europa League e ovviamente parte dal dato che il Napoli è in corsa e l’Inter no.
Come ogni competente di calcio che si rispetti, riguardo al Napoli scrive:
1-3 a Salisburgo, ma poteva permetterselo dopo il 3-0 dell’andata e ancor più dopo il gol di Milik in avvio. gol che obbligava gli avversari a segnarne 5, per passare. Quindi, buon allenamento, ma Napoli un po’ troppo cedevole. Niente di grave, ma c’è differenza tra una sconfitta che non fa male e una vittoria o un pareggio che fa bene (autostima e dintorni).

Spietato con i nerazzurri

Di diverso tenore i passaggi sull’Inter già massacrata dal Corriere della Sera. Cita due volte la parola oratorio
“uno svarione di De Vrij che neanche all’oratorio”.
“All’oratorio, quando si era sotto nel punteggio, si spediva il più alto a fare il centravanti. È quello che ha fatto Spalletti con Ranocchia, a mezz’ora dalla fine”.
“L’Inter continua a non avere un gioco né un’anima. Migliore Handanovic, che ha evitato un punteggio umiliante”.
Infine, una sorta di augurio:

Domenica c’è il derby. Dove dicono sia favorita la squadra più debole. Che adesso è l’Inter, quasi al buio e in mezzo alle spine.
ilnapolista © riproduzione riservata