Caressa: «Caso Ospina, un giocatore che prende un colpo in testa non lo tieni in campo»

A Sky: «Gli attaccanti stanno prendendo il brutto vizio di non saltare più i portieri, prima o poi succede qualcosa di brutto»

Caressa: «Caso Ospina, un giocatore che prende un colpo in testa non lo tieni in campo»
Hermann / KontroLab

«Gli attaccanti non saltano più i portieri»

Fabio Caressa affronta il caso Ospina nel salotto Sky: «Secondo me siamo di fronte a un fenomeno preoccupante. Gli attaccanti non saltano più i portieri. Prima o poi, succede qualcosa di brutto. Il rischio è dietro l’angolo. Già questa sera ci siamo andati vicini.

«Quello che è successo stasera a Napoli con Pussetto è più casuale. Ma è capitato già diverse volte. Gli attaccanti non saltano più i portieri.

«Poi vorrei dire una cosa. Non è mio mestiere, ma se un giocatore prende un colpo così in testa, lo levi. Non lo tieni in campo. Si vedeva che non era lucidissimo. Ha preso due gol che altrimenti non avrebbe preso. Poi è andato al pronto soccorso con codice rosso, gli hanno riscontrato un leggero trauma cranico. Per fortuna la tac ha dato esito negativo»

ilnapolista © riproduzione riservata