De Nicola: «Ospina non ha mai perso conoscenza, voleva giocare»

Il medico sociale a Canale 21: «La perdita di sangue ha procurato lo svenimento. Tac negativa. Ha voluto sapere il risultato del Napoli e ha sorriso»

De Nicola: «Ospina non ha mai perso conoscenza, voleva giocare»
Hermann / KontroLab

Canale 21 ha intervistato il medico sociale del Napoli Alfonso De Nicola all’esterno dell’ospedale San Paolo dove è stato portato  Ospina.

«Dopo la botta, David (Ospina, ndr) voleva continuare a giocare. Io ho verificato che non avesse perso conoscenza. Quindi non era un trauma cranico, lui mi ha detto che voleva giocare. Volevamo aspettare la fine del primo tempo per suturare la ferita. Ospina non ha mai perso coscienza, né al primo impatto né al secondo. La perdita di sangue ha procurato lo svenimento.

De Nicola ha proseguito: «Credo che l’aspetto emotivo abbia rivestito un ruolo importante. Adesso Ospina sarà sotto osservazione alla clinica Pineta Grande. È stato sottoposto a una Tac che ha dato esito negativo. A fine partita, ha voluto conoscere il risultato finale di Napoli-Udinese e ha sorriso quando gli è stato detto che il Napoli aveva vinto».

ilnapolista © riproduzione riservata