Ancelotti: «Se c’è la volontà, e credo ci sia, di Hamsik lo lasceremo andare»

Il commento di Ancelotti dopo Napoli-Sampdoria. Uno stadio pieno ci fa giocare ancora meglio. Abbiamo Fabrin, Diawara e Zielinski, ma non un sosia di Hamsik

Ancelotti: «Se c’è la volontà, e credo ci sia, di Hamsik lo lasceremo andare»

L’allenatore del Napoli carlo Ancelotti ai microfoni di Sky al termine della gara vinta al San Paolo contro la Sampdoria:

Soddisfatto?

«Mi aspettavo questa reazione dal gruppo. L’anormalità è stata la partita di martedì, anche con la Lazio avevamo fatto una grande partita  Oggi c’era la volontà di affondare meglio, perché ci era mancata la profondità, oggi abbiamo fatto molto bene. I gol vengono quando sorprendi. Zielinski ha fatto un primo tempo da fuori classe»

Trattativa per Marek con la Cina?

«C’è una trattaiva che dobbiamo valutare col giocatore. La società ha tanto rispetto e se c’è la volontà da parte sua di fare un’altra esperienza da un punto di vista emozionale c’è la volontà di accontentarlo. Non nascondiamo niente, come in tutte le trattative la società valuterà. Credo che ci sia la volontà del giocatore se si è aperta la trattativa»

Cosa cambierà?

«Marek ha fatto molto bene in una nuova posizione in questa prima parte di stagione. In quella posizione abbiamo Fabian e Diawara e siamo ben coperti. Fabian ha fatto molto bene, poi abbiamo anche Zielinski, li ho alternati tutti e tutti mi danno soddisfazione, se dobbiamo cercare il sosia di Hamsik non ce l’abbiamo»

L’abbraccio con Insigne, gli aveva predetto il gol?

«Sì, è al 6 di novembre che glielo dico tutte le volte. Gli attaccanti quando non fanno gol passano dei momenti di incertezza per lui era importante e lui è troppo importante per noi»

Ha pensato di far tirare il rigore a Koulibaly

«Credo che Koulibaly non ha bisogno di tirare rigori perché ha fatto una partita straordinaria, i rigori è meglio affidarsi a un giocatore diverso»

Pochi tifosi oggi colpa della Juve troppo lontana o dello stadio?

«Certamente ci sono entrambe le motivazioni, uno stadio pieno ci fa giocare ancora meglio»

ilnapolista © riproduzione riservata