La Gazzetta: “Ancelotti ha accettato un gruppo non suo”

“Lo spartiacque nella stagione azzurra è stato Anfield. Lì il Napoli è tornato piccolo. Ancelotti ha accettato un gruppo che in estate è stato riconfermato e non rinforzato”

La Gazzetta: “Ancelotti ha accettato un gruppo non suo”

Lo spartiacque è stato Anfield

La Gazzetta, con Maurizio Nicita, dedica un breve ma centrato commento alla questione Napoli. Giustamente ricorda la serata di Parigi, quella vittoria sfumata all’ultimo minuto.

“Quel Napoli era un progetto di squadra, quello visto nella gelida notte di martedì a San Siro sembrava un’armata allo sbaraglio. Magari la squadra azzurra non può mantenere i livelli alti di almeno tre prestazioni in Champions, ma non può trasformarsi in un gruppo incapace di reagire a un buon Milan e nulla più”.

Prosegue Nicita:

Carlo Ancelotti ha tanto da lavorare per ricostruire l’autostima dei suoi. Lo spartiacque nella stagione azzurra è stato Anfield. Lì il Napoli è tornato piccolo, perdendo oltre il punteggio e restando col rimpianto per la Grande Occasione fallita. Perché quello era il vero esame di maturità. Ma va anche detto che Ancelotti ha accettato, un gruppo che in estate è stato riconfermato e non rinforzato. Con la piacevole eccezione di Fabian Ruiz che dovrebbe diventare lo stimolo giusto per De Laurentiis: il Napoli si può rinforzare senza follie, fidandosi dei suggerimenti del conducente.

ilnapolista © riproduzione riservata