Gazzetta: “Due indizi fanno una prova: MaraMilik”

Il quotidiano scrive di battuta blasfema, intanto elogia il senso di Arkadiusz per le punizioni. «Oggi si mostra per quello che è, un gran centravanti»

Gazzetta: “Due indizi fanno una prova: MaraMilik”

Arkadiusz 7 rete nelle ultime 6 gare

Elogio della Gazzetta per Arkadiusz Milik.

Nella cronaca Sebastiano Vernazza scrive: “Milik ha ritrova­to il tempo perduto nelle cliniche e oggi si mostra per quello che è, un gran centravanti, di fisico forte e di tecnica asciut­ta, essenziale, esatta”.

E poi non può non soffermarsi sulla punizione, la seconda dopo quella di Cagliari:

Il rad­doppio è arrivato nello spazio di un battito d’ali. Gran puni­zione di Milik da posizione proto­maradoniana, con pal­lone all’incrocio come i miglio­ri specialisti del genere. Il sen­so di Milik per le punizioni: a Cagliari aveva mandato la boc­cia in buca da una zolla più centrale, ieri da un punto più laterale, ma insomma, due in­dizi fanno una prova. «Mara­ Milik», diciamo con battuta blasfema.

In pagella il polacco è stato definito il migliore da Maurizio Nicita che gli ha dato 7.5

Un altro splendido gol e due pali (il primo sarebbe stato un gol bellissimo). Nuova polizza del Napoli: 7 reti nelle ultime sei gare di campionato.

ilnapolista © riproduzione riservata