Per battere il Napoli, Gattuso punta su Piatek

Dopo la buona prova di sabato, domani in Coppa Italia Gattuso lo proporrà dal primo minuto. Con il Genoa non incantò. Il Napoli lo aveva trattato

Per battere il Napoli, Gattuso punta su Piatek

Con il Genoa non incantò

Poco più di un quarto d’ora che hanno acceso i sogni dei tifosi milanisti. E domani Rino Gattuso rilancia. Krzysztof Piatek non ha entusiasmato nel primo incontro con il Napoli, quando gli azzurri vinsero 2-1 a Genoa e il gioiellino polacco fece una magra figura, lontano parente del giocatore per il quale il Milan ha sborsato una valigia di soldi. Erede di Higuain “fuggito” verso il Chelsea.

Buoni colpi a San Siro

Ma la storia in campionato è cambiata. Piatek ha mostrato subito qualche buon numero suggerendo la profondità a Rodriguez e costringendo Koulibaly al solito recupero marchio di fabbrica del senegalese. Poi ha guadagnato una ammonizione di Albiol che, in ritardo, non ha potuto far altro che atterrare il centravanti polacco. Un Milan che sa di potersi appoggiare su di lui. Piatek e Cutrone, una coppia che ha fame, più di tanti altri, probabilmente.

Gattuso ci crede

Gattuso in conferenza stampa lo ha paragonato all’ex rossonero Tomasson che con Rino ha giocato e vinto nel Milan di Ancelotti: “Jon non si risparmiava mai in allenamento e ci dava una grandissima mano anche quando giocava dall’inizio. Piatek è arrivato da poco ma mi piace, è un ragazzo curioso che guarda le foto a Milanello: gli piace osservare, parlare e vivere la struttura, è qualcosa di bello. Se sarà tiitolare domani? Se la giocano lui e Cutrone”.

Sul taccuino del Napoli

Anche il Napoli aveva sul suo taccuino il polacco ma lui disse di no. La trattativa con il Milan era già partita da tempo e di giocare al posto di Higuain Krzysztof già lo sapeva da tempo. Gattuso gongola. Concorrenza tra due giocatori che hanno fame: Cutrone e Piatek, una sfida all’ultimo gol.

ilnapolista © riproduzione riservata