Repubblica: anche a Napoli curve a lutto per Belardinelli

«Secondo il codice ultrà, la morte di Belardinelli è una morte di tutti. Alcuni gruppetti volevano vendicarsi dei tifosi del Napoli, ma alla fine sarà lutto anche al San Paolo».

Repubblica: anche a Napoli curve a lutto per Belardinelli
Curva A Napoli-Juventus / Photo Matteo Ciambelli

Il codice trasversale degli ultrà

Napoli-Bologna sarà la partita della maschera per Koulibaly, ma anche delle curve a lutto per Daniele Belardinelli. Sì, perché anche il San Paolo omaggerà l’ultrà morto in occasione di Inter-Napoli. Lo racconta Repubblica sull’edizione nazionale di oggi: «La giornata di campionato che qualcuno temeva diventasse una lunghissima scia di quella notte da incubo, si trasformerà in tutti gli stadi d’Italia in una commemorazione del compagno caduto. Una rappresentazione dell’ideologia comune attraverso il ricordo di “uno di noi”, come già la vittima viene ricordata sui profili di tanti gruppi storici. Non solo quelli nerazzurri».

Un atteggiamento che annullerà anche la protesta per i provvedimenti presi contro l’Inter. Anzi, gli stessi tifosi orgaanizzati dell’Inter hanno rinunciato e rinunceranno a contestare lo stato per celebrare il lutto. «Anche la curva del Napoli – scrive Repubblica sarà a lutto. Proprio durante l’agguato ai napoletani in trasferta Belardinelli è rimasto ucciso dal suv che lo ha centrato. Eppure per la filosofia ultrà quella morte è una morte di tutti. Allo stadio, sotto gli occhi di Kalidou Koulibaly che nonostante la squalifica prenderà posto in un San Paolo pronto ad accoglierlo colorato da maschere con il suo volto in segno di vicinanza per i cori ricevuti a Milano, andrà in scena la dimostrazione solidale tra tifoserie rivali».

Vendetta

Qualcuno avrebbe voluto addirittura “vendicarsi” degli ultras del Napoli: «Qualche gruppetto stava considerando l’idea. Un sentimento però isolato che non ha trovato adesioni. Gli incroci tra le questure di Roma, Bergamo e Torino, ossia dove agiscono alcuni tra i gruppi più caldi d’Italia, non hanno dato riscontro fino a ieri di elementi che facciano pensare a “ vendette” particolari. Resta però vigile l’attenzione delle forze dell’ordine per la cosiddetta “ ordinaria follia”».

Repubblica chiude il pezzo spiegando che l’Inter sta meditando il ricorso per la chiusura di San Siro e della Curva Nord: «In società stanno meditando. Finora non è ancora stato inoltrato per motivi di opportunità. Ad ottobre, per un episodio simile, la Juventus se la cavò con la chiusura per un turno della curva più un altro turno congelato dalla condizionale». Ne abbiamo scritto ieri, qui, elogiando il mancato ricordo dei nerazzurri. Sarebbe una delusione.

ilnapolista © riproduzione riservata