Premier: tonfi interni per Manchester City e Chelsea

La squadra di Guardiola cade contro il Crystal Palace (2-3), quella di Sarri cede al Leicester (0-1) di Jamie Vardy. Sorride il Liverpool capolista.

Premier: tonfi interni per Manchester City e Chelsea

Sorride il Liverpool

Pomeriggio ricco di sorprese in Premier League. Il Manchester City e il Chelsea perdono in casa, rispettivamente contro Crystal Palace e Leicester. Sono due sconfitte che fanno sorridere il Liverpool di Klopp, che ora conduce la Premier con un vantaggio di 4 punti sul City di Guardiola. Per Sarri, invece, quarto posto a 11 punti di distacco dal primato dei Reds.

All’Etihad Stadium, il Manchester City va in vantaggio con Gundogan di testa, me prima Schlupp e poi Townsend ribaltano il risultato. Splendido il secondo gol del Palace, con una botta al volo da lontano su cui Ederson può opporre davvero poco. Nella ripresa, il City si sbilancia e va sotto di due reti, con un rigore di Milivojevic. Nel finale, De Bruyne riporta il City a un solo gol di distacco con un tirocross dalla destra. Ma è troppo tardi, per Guardiola è la seconda sconfitta in Premier dopo quella contro il Chelsea di Sarri.

Proprio i Blues sono protagonisti dell’altra grande sorpresa di giornata: Stamford Bridge viene violato con un gol di Jamie Vardy, freddissimo a battere Kepa dopo un grande passaggio nello spazio di Maddison. Nell’altra partita importante di giornata, vittoria interna dell’Arsenal sul Burnley: finisce 3-1 all’Emirates, Emery è a pari punti con il Chelsea in piena zona Champions League.

ilnapolista © riproduzione riservata