Psg-Napoli 2-2, Di Maria nel recupero toglie una vittoria meritata ad Ancelotti

Splendida partita del Napoli, due volte in vantaggio e raggiunto solo nei minuti di recupero. La qualificazione è ancora apertissima.

Psg-Napoli 2-2, Di Maria nel recupero toglie una vittoria meritata ad Ancelotti

Psg-Napoli 2-2, gol di Insigne nel primo tempo. Nella ripresa, autorete di Mario Rui, poi gol di Mertens e pareggio finale di Angel Di Maria.

Il primo tempo

Dopo un inizio promettente del Psg, il Napoli prende in mano il possesso del pallone, il centrocampo, la partita. È la differenza tra una squadra di puri solisti e una organizzatissima, pensata per giocare con personalità. Dopo le prime occasioni per Neymar e Cavani, il Psg viene neutralizzato e il Napoli inizia a rendersi pericoloso. Il primo squillo è già fortissimo, Mario Rui dalla sinistra trova Mertens a centro area. Piattone, traversa. Come contro il Liverpool. Esattamente come contro il Liverpool, è il preludio al gol sull’asse Callejon-Insigne. Solo che stavolta il passaggio è dalla zona laterale e va dietro la difesa, pallonetto delizioso di Lorenzo sull’uscita di Areola. Vantaggio giusto, meritato. Il Psg prova a scuotersi, ma le azioni pericolose sono frutto di giocate individuali, bravo Ospina su un break di Neymar che trova Mbappé nello spazio. Il resto è controllo, addirittura agevole, della squadra di Ancelotti.

La ripresa

Il Psg del secondo tempo è un’altra squadra. Tre difensori, due mediani e tutti gli altri in avanti. Il Napoli soffre, i primi dieci minuti sono un inferno in terra. La pressione si sublima in una bellissima azione avvolgente, da sinistra a destra. Cross al centro di Meunier, deviazione sfortunata di Mario Rui e palla in rete. La partita potrebbe mettersi male, anche perché nel frattempo Insigne è uscito per infortunio. Al suo posto Zielinski, con Fabian che scala sottopunta dietro a Mertens. È uno spostamento che paga i suoi dividendi, una transizione guidata dallo spagnolo si conclude con un destro deviato, che Mertens trasforma in un tiro beffardo che vale il nuovo vantaggio del Napoli. Dopo la rete del belga, Neymar ha un’ottima occasione su punizione, concentrato Ospina in angolo. Nel recupero, Di Maria fredda Ospina con un meraviglioso tiro a giro. Un peccato per il risultato, ma il Napoli esce rafforzato dal Parco dei Principi. Vincendo al San Paolo, la qualificazione sarebbe cosa fatta.

ilnapolista © riproduzione riservata