Ancelotti: «Non sono matto a ruotare tutti questi giocatori, lo meritano»

In conferenza stampa: «Ospina è una certezza, Meret è quasi pronto. Non è il Napoli né di Insigne né di Ancelotti. È il Napoli del presidente e dei tifosi»

Ancelotti: «Non sono matto a ruotare tutti questi giocatori, lo meritano»

«Non siamo riusciti a fare il 2-0, ma abbiamo gestito bene. Nel secondo tempo abbiamo incontrato un po’ di difficoltà, il Sassuolo gioca bene, c’è un po’ di rammarico perché potevamo chiuderla prima».

Verdi e Ounas

«Hanno fatto bene. Più appariscente Ounas per il gol, ma anche Verdi ha fatto un lavoro importante sulla fascia in fase difensiva».

Ospina e Meret

«Ospina è una certezza, Meret sembra che sia pronto. Non vediamo l’ora che rientri, soprattutto per lui. Sta iniziando a lavorare con la squadra e mostra grande talento. È un giovane che ha voglia, abbiamo tre portieri di livello e la decisione sarà complicata».

L’obiettivo è non avere pause

«L’obiettivo è non avere pause durante le partite. Non sono matto a ruotare tutti questi giocatori, lo faccio perché lo meritano, sono professionali, seri, mi danno garanzie. Non lo faccio per far pacere a qualcuno, ma perché vedo della serietà.

«Non ho fatto niente per Insigne, deve continuare a volare basso, con molta umiltà. In casa è diverso, la gente ci aiuta. E per una squadra come la nostra, che è giovane, è importante. Non abbiamo personalità per gestire un ambiente ostile. Il pubblico ci aiuta».

«Cerchiamo di essere pronti se la Juve dovesse avere un passo falso, ma non facciamo la corsa su di loro. Dobbiamo migliorare le nostre prestazioni e non molliamo mai».

«Non è il Napoli né di Insigne né di Ancelotti. È il Napoli del presidente e dei tifosi».

ilnapolista © riproduzione riservata