Jorginho: «Mi piace molto la Premier, Napoli mi manca»

«Il mio addio per il bene di tutti. Il Napoli farà bene anche con Ancelotti che è molto diverso da Sarri»

Jorginho: «Mi piace molto la Premier, Napoli mi manca»
In ritiro con la Nazionale di Mancini, Jorginho ha tenuto una conferenza stampa. In cui si è dichiarato contento di giocare in Inghilterra, ha anche detto che Napoli gli manca e che tornerà a giocare in Serie A.
«La Premier è bella, mi piace giocare lì. Sono tante le differenze rispetto all’Italia, a livello di ritmo, fisicità, e anche altro. È tutto  molto più chiaro quando arrivi in un centro d’allenamento con 38 campi di calcio… Bisogna vedere, c’è poco da fare».

La mancanza di Napoli

«Quando passi da un posto come Napoli, è difficile non lasciarci qualcosa. Mi mancano gli amici, il sole, il cibo, il calore della gente e tante altre cose. Il mio addio? Tanti fattori. Ci siamo accordati per il bene di tutti. Io resterò sempre un tifoso del Napoli, e sono certo che la squadra farà molto bene anche con Ancelotti che è totalmente diverso da Sarri”».

Sarri e Hamsik

«Sarri è sempre lo stesso, fa fatica a cambiare, ha le sue abitudini. Ci sta comunque venendo incontro e i risultati si vedono».
 
«Marek è molto, molto intelligente. Però credo non avesse mai giocato prima in questo ruolo. Lui ha la testa giusta, la capacità di adattarsi, le qualità per farlo ma in un mese non si cambia: servirà tempo».
È orgoglioso di essere considerato uno degli insostituibili di questa Nazionale. Per lo scudetto, dice: «La Juve è fortissima, a maggior ragione dopo l’arrivo di Ronaldo, il campionato è comunque lungo e la serie A resta uno dei tornei più belli e difficili del mondo. Proprio CR7 aiuta ad aumentare il fascino di un campionato nel quale in futuro tornerò…”.
ilnapolista © riproduzione riservata