Riunione positiva tra il Comune e De Laurentiis, l’installazione dei sediolini dopo Napoli-Stella Rossa

De Laurentiis spiega come «i lavori non influiranno sulle partite del club», intanto a Losanna stanno esaminando il dossier sulle Universiadi.

Riunione positiva tra il Comune e De Laurentiis, l’installazione dei sediolini dopo Napoli-Stella Rossa

L’incontro alla sede dell’Aru

Abbiamo già riportato questa mattina l’articolo di Repubblica Napoli sul possibile riavvicinamento tra il club di De Laurentiis e il comune. Ne scrive anche il Corriere del Mezzogiorno, dal quale riprendiamo le notizie su Napoli, il San Paolo e l’Universiade. La riunione tecnica di ieri all’Aru (Agenzia Regionale per le Universiadi) ha portato a dichiarazioni positive da parte di De Laurentiis: «È stata una riunione positiva. I lavori andranno di pari passo con il campionato e con le partite internazionali di Champions e cercheremo tutti insieme di lavorare senza creare disagi ai tifosi e per non rallentare il campionato. Daremo la disponibilità massima di posti in uno stadio che quando vuole rispondere dà più di 55 mila presenze».

Anche l’assessore allo Sport Ciro Borriello è parso soddisfatto dell’incontro, e ottimista per il futuro: «Il confronto di oggi potrebbe far ripartire una fase nuova e riaprire quei capitoli che sembrano chiusi sulla gestione dello stadio San Paolo». Il riferimento, secondo il Cormezz, va alla convenzione non firmata in estate e che ora potrebbe tornare d’attualità. In particolare, racconta il quotidiano partenopeo, il presidente «avrebbe chiesto rassicurazioni sui tempi certi per l’installazione dei sediolini, che dovrebbe avvenire dopo l’ultima partita della fase a gironi della Champions in casa, ovvero il 28 novembre contro la Stella Rossa».

Le Universiadi

Intanto, da oggi il Comitato Esecutivo della Fisu, a Losanna, esaminerà il dossier di Napoli 2019. All’interno, è descritto lo stato di avanzamento di tutti gli interventi alle strutture che ospiteranno i giochi. Entro il 15 ottobre, scrive il Cormezz, dovrebbero partire i cantieri in tutti gli impianti cittadini. Solo i lavori al PalaBarbuto dovrebbero essere posticipati a fine ottobre.

ilnapolista © riproduzione riservata