Gervinho, Insigne e Chiesa sul podio della quinta giornata di Serie A

Top e Flop / Splendido gol dell’attaccante ex Roma. Insigne si trova benissimo da seconda punta e Chiesa è il trascinatore della Fiorentina

Gervinho, Insigne e Chiesa sul podio della quinta giornata di Serie A

I top e flop della quinta giornata del campionato di Serie A

Top

Gervinho (Parma): la serie A ritrova un fenomeno, un autentico campione. Il goal con cui chiude i conti, si candida al primo posto della classifica delle perle stagionali. Imprendibile quando parte in velocità, prezioso ed intelligente nel condurre tante ripartenze.

Insigne (Napoli): la posizione da seconda punta è un vestito nuovo cucitogli addosso da Ancelotti e che sembra calzargli a pennello. È sempre pericoloso; è sempre nel vivo della manovra ma soprattutto è molto più imprevedibile rispetto a prima. In termini di marcature apre e chiude la partita.

Chiesa (Fiorentina): giovane leader viola, è l’autentico trascinatore della Fiorentina. Quando la sfera transita dai suoi piedi, succede sempre qualcosa di buono per la causa viola: rifinisce dall’esterno e, dopo qualche tentativo andato a vuoto, si mette in proprio trovando il gol della tranquillità. L’abbraccio con il fratellino Lorenzo è la bella cartolina di un sabato pomeriggio di fine estate.

Flop

Romagna (Cagliari): anello debole della difesa isolana. Quasi sempre mal posizionato ed insicuro. Protagonista in negativo in occasione del primo vantaggio del Parma firmato Inglese. Rischia di regalare anche il 3-0 a Ceravolo.

Moretti (Torino): un suo maldestro e svirgolato rinvio, indegno per un giocatore di serie A, finito addosso a N’Koulou diventa un prezioso assist sfruttato a dovere da Insigne.

Manolas (Roma): lontano parente del giocatore ammirato lo scorso campionato. Dovrebbe guidare la difesa della Roma ed invece esce malissimo sul secondo goal del Bologna: va in marcatura su Falcinelli e permette a Santander di trovarsi tutto solo davanti al portiere Olsen.

ilnapolista © riproduzione riservata