Caressa: «Tanto di cappello ad Ancelotti. In estate era tranquillo per Napoli»

Caressa: «Gli chiesi se fosse preoccupato. Mi rispose: “stai tranquillo, ho un ottimo rapporto col presidente, la squadra è forte, bisogna correggere poche cose”. E sta avendo ragione lui»

Caressa: «Tanto di cappello ad Ancelotti. In estate era tranquillo per Napoli»

Mi disse: “La squadra è forte”

A Sky Fabio Caressa tesse l’elogio di Carlo Ancelotti: «Tanto di cappello al mio amico Carlo Ancelotti. Quest’estate, ha preso l’ombrellone dietro al mio. Gli chiedevo “ma sei tranquillo? Il Napoli ha fatto il record di punti, è figlio del sarrismo, giocano da tre anni allo stesso modo”. Lui mi rispondeva: “stai tranquillo, ho un ottimo rapporto col presidente, la squadra è forte, bisogna correggere poche cose, giocare un po’ di più sulle fasce”. E sta avendo ragione lui».

Ambrosini: «Per far meglio di Sarri, devi vincere. L’evoluzione del suo sistema la vedremo strada facendo. È durante la partita che capisci se questo sistema di gioco può darti di più. Ogni partita sta aggiungendo qualcosa. Oggi hanno giocato benissimo la prima mezz’ora».

Cabrini ricorda: “E manca ancora Mertens che ha segnato moltissimo in due anni». Oltre a Ghoulam, aggiungono in studio.

ilnapolista © riproduzione riservata