Sarri: «De Laurentiis mi nomina sempre? Si vede che gli manco»

L’intervista a Sky: «Higuain è un piccolo rimpianto di mercato, a Napoli tre mesi bastarono perché riuscissi a costruire la mia squadra».

Sarri: «De Laurentiis mi nomina sempre? Si vede che gli manco»

L’intervista a Sky

Maurizio Sarri intervistato da Sky al termine di Huddersfield-Chelsea: «Sono contento del risultato, ma oggi abbiamo vinto per la qualità dei singoli più che per l’organizzazione tattica. Abbiamo saputo soffrire dentro una partita sporca, contro una squadra fisica. Ma siamo solo all’inizio del percorso, dobbiamo ancora lavorare tanto».

Tre mesi per vedere il Chelsea di Sarri? «A Napoli sono stati sufficienti, qui il lavoro potrebbe richiedere più tempo. Abbiamo avuto tanti calciatori al Mondiale, solo l’altro ieri sono arrivati due calciatori dal mercato. Il vero percorso comincia ora, dobbiamo farci bastare il tempo che abbiamo per diventare la squadra che vogliamo essere».

L’arrivo ritardato e l’impatto sul mercato: «La società è stata molto disponibile, non credo che se fossi arrivato prima sarebbe cambiato molto. Abbiamo sostituito un portiere che voleva andar via con uno degli elementi più promettenti nel ruolo, poi è arrivato Kovacic che secondo me è un giocatore che può esplodere. Poi è arrivato anche Jorginho, su un’ossatura di buon livello».

Higuain un rimpianto per Sarri? «Un piccolo rimpianto, ma credo che succeda a tutte le squadre».

La telefonata di Ancelotti per migliorare la fase difensiva: «Se Carlo mi chiama vado volentieri, quando esci con lui si va sempre a mangiare in posti fantastici.

De Laurentiis nomina spesso Sarri: «Si vede che gli manco».

ilnapolista © riproduzione riservata