Lazio-Napoli, la probabile formazione: dubbi a centrocampo, Milik in attacco

La nostra idea sulla formazione di stasera, sui ballottaggi e sulle possibili scelte in vista della partita dello stadio Olimpico.

Lazio-Napoli, la probabile formazione: dubbi a centrocampo, Milik in attacco

La prima squadra di Ancelotti

Abbiamo provato a giocare con i nomi della rosa e le parole di Ancelotti, oltreché con i rumors che arrivano dai media, per compilare la (probabile) formazione di Lazio-Napoli. È un giochino che facciamo ormai da anni, spesso ci abbiamo preso – ma con Sarri era diventato facile – ed altre volte abbiamo toppato. Oggi ripartiamo dall’Olimpico, da una rosa semi-nuova e da alcune certezze. Spieghiamo sotto, ballottaggio per ballottaggio, cosa intendiamo.

Karnezis – Ospina

Andiamo contro il regolamento, forse. Ovvero: Ospina non apparteneva (ieri) alla lista dei convocati, non sappiamo se l’ufficializzazione basterà a renderlo eleggibile per Lazio-Napoli. Il nostro 20% risente anche di questa influenza, rispetto all’80% di Karnezis. In ogni caso, il greco favorito nonostante il precampionato ombre (molte) e luci (poche).

Hamsik – Diawara

Qui siamo più certi, tre possibilità su quattro ad Hamsik di essere titolare. Quella di Ancelotti su Marek è una scelta importante, che va in qualche modo protetta, sperimentata, studiata sul campo. In alcune occasioni, contro Chievo e Carpi per esempio, è stata funzionale ad una crescita del livello tecnico della manovra. In altri test, quelli più probanti, è apparsa meno efficace. È una questione difensiva, che “accoppiamo” alla presenza di Allan: per noi il brasiliano andrà sicuramente in campo dal primo minuto, proprio per ovviare ai primi scompensi di Hamsik in fase di non possesso. Non è (ancora) tempo per il centrocampo tecnico con Zielinski e Fabian ai lati dello slovacco.

Zielinski – Fabian

E andiamo proprio su questo ballottaggio: con Hamsik in campo dal primo minuto nel ruolo di centromediano, ed Allan a destra, toccherà ad una mezzala tecnica o comunque offensiva dall’alta parte. Qui il ballottaggio è quasi alla pari, diamo qualche chance in più a Zielinski per questione di nonnismo, ma in realtà anche Fabian potrebbe iniziare dall’inizio – del resto ha svolto l’intera preparazione per giocare in quello slot, anche con Hamsik accanto. Dal punto di vista tattico, lo spagnolo garantisce maggior qualità nel possesso puro, mentre il polacco darebbe una dimensione più verticale alla fase d’attacco, con i suoi strappi. Sarà una bella scelta.

Milik – Mertens

Comincerà Arek, Dries entrerà a partita in corso. Magari per giocare vicino a Milik e non al posto di Milik. Lazio-Napoli sarà la prima partita, per il centravanti polacco, da titolare dell’attacco azzurro. Difficile che Mertens – il calciatore rientrato più tardi dai Mondiali, quindi giustamente a corto di condizione – possa realmente insidiare questa sua prima, questo suo ritorno. Finora, nelle amichevoli della preseason, Arek è stato uno dei migliori. Lazio-Napoli è un’occasione per continuare, anzi per riprendersi la scena.

ilnapolista © riproduzione riservata