CR7 fa bene al calcio italiano, il Bari di De Laurentiis è un problema: il mondo del rag. Casoria

È un insospettabile difensore del meridione. Da decenni si lamenta dei soprusi del mondo malvagio, e da decenni lavora con coerenza – lui sì – per il padrone: il più forte.

CR7 fa bene al calcio italiano, il Bari di De Laurentiis è un problema: il mondo del rag. Casoria
Il mitico ragionier Casoria, “La banda degli onesti”

Adeguarsi. Questo sembra ancora oggi il segreto, dai tempi del Ragioniere Casoria.

Adeguiamoci al racconto nazionale secondo il quale l’operazione effettuata della squadra detentrice da anni del titolo nazionale per portare in Italia il migliore calciatore al mondo non contribuirà a cristallizzare ancora di più il nostro campionato già ingessatissimo, schiacciando ulteriormente verso il basso una parte considerevole di squadre di serie A, ma aiuterà addirittura tutto il calcio italiano – ovvero un essere moribondo, ai minimi storici di sempre per valori tecnici dei singoli e del sistema. CR7 dovrebbe risollevare le sorti di questo movimento enorme e disperato, rafforzando ancora di più chi già vince il torneo a marzo da tempo ormai immemore.

Adeguiamoci anche al pensiero che se, viceversa, c’è un signore che, nel contesto aziendale, infrastrutturale e istituzionale desertificato del Sud, investe contanti veri – e suoi – per far ripartire la seconda realtà calcistica del mezzogiorno e recuperarla dalla serie D, innestando un potenziale ciclo virtuoso e generando un importante indotto economico oltre che culturale, questo sia accolto come un fattore problematico. La domanda in quel caso è: come farà mai a possedere ben due squadre di calcio nella stessa serie tra non si sa quanti anni? Non avrà certo in mente di infrangere nel futuro il regolamento, specie in un contesto così fortemente rispettoso delle leggi come è il calcio nazionale, popolato di probiviri e operazioni da sempre trasparenti e di specchiata regolarità. Dio non voglia!

Passiamo dunque e senza indugio dalla parte del Ragioniere Casoria. Non è con gli investimenti, la programmazione, la ricostruzione del tifo che invoglieremo i ragazzi a giocare, che diminuiremo il gap annoso tra nord e sud, che scoveremo nuovi talenti per una nazionale che non si qualifica neanche al mondiale. No di certo. Che sciocchi. Sarà pagando uno sproposito il migliore e dandolo ai migliori, in un sistema in cui falliscono mediamente una manciata di società storiche all’anno, che risolleveremo le sorti del mummificato calcio italiano. In cui i primi continueranno ad essere primi e ad andare vicini alla coppa-incubo, dando qualche nuovo succoso argomento alle dottissime ed imperdibili trasmissioni sportive della domenica sera.

Il problema a monte rimane e rimarrà il medesimo: il Ragioniere Casoria non è un nemico giurato. Anzi. È un bonario signore delle nostre parti. È un rispettabile professionista campano, un insospettabile difensore del meridione – magari con bandiera duosiciliana a sventolare sul balcone. Da decenni si lamenta dei soprusi del mondo malvagio, e da decenni lavora con coerenza – lui sì – per il padrone: il più forte.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. adl deve farci solo una grazia: andare via da napoli e lasciarci nelle mani del primo che capita (che chissà per quale motivo quando il napoli valeva 2 soldi non si vedeva nessuno tranne GAUCCI !!!) tipo i cinesi del milan o chessò il thailandese del city o quelli che hanno preso il malaga e poi lo hanno buttato come una carta sporca! ma quando aprite gli occhi? adl non sta simpatico a nessuno manco alla moglie ma da qui a criticarlo…
    capitolo CR7… ma secondo voi perché una società spende quasi 300 milioni tra cartellino regalino all’agente e stipendio ad un 33 enne che seppur fortissimo sempre 33 enne rimane? ve lo dico io: solo per vendere magliette!!!
    capitolo bari… io non sono contento o scontento semplicemente non me ne frega… ma adl ha fatto business come al solito ed i tifosi del bari spero chea differenza nostra mostrino un minimo di riconoscenza verso un grande imprenditore!
    poi vabbè noi abbiamo fatto sfracelli nella nostra storia, a furia di trofei non c’è più spazio!!!
    noi ci meritiamo FERLAINO (l’ultimo sia chiaro…) CORBELLI NALDI GAUCCI questi si che ci hanno fatti grandi!
    senza dimenticare DE MAGISTRIS E LA SUA CRICCA grazie ai quali abbiamo uno stadio bomboniera!!!

  2. mai così d’accordo con te. è un pensiero che mi frullava in testa da giorni ma che non riuscivo ad elaborare

  3. Caro Raniero Virgilio hai comparato due investimenti diversi sminuendo il primo (cr7) quasi dal punto di vista etico sportivo mentre hai esaltato il secondo sottolineando fantastici circoli virtuosi e capitali, contante vero, investito quasi come se i capitali Juve non fossero altrettanto reali. Ma queste sono quisquilie, mi interesserebbe sapere una volta per tutte perche Dela è un difensore del meridione? Quali giovani Insigne ha fatto crescere in questi 14 anni? E di un Napoli di giocatori napoletani che voleva creare ne hai ricordo (a patto che non venissero per soldi però ) ? E quei pochi napoletani in squadra che ha mandato via preferendo sempre acquistare all’estero a buon mercato formando una sorta di legione straniera ? E se col Bari replicherà le imprese del Napoli, quali incredibili ritorni economici creerà ? Quale indotto ha creato ? Dove sono (le moltitudini di?) i napoletani che hanno trovato uno sbocco lavorativo grazie a questo difensore ? Gli utili creati in questi anni sono stati anche in minima parte reinvestiti sul territorio o sono serviti a pagare se non il maggior della serie A il secondo maggior compenso cda negli ultimi 14 anni ? Rispondere come sempre che i soldi dono suoi ed è giusto così è giustissimo e mi trova d’accordo però non mi si parli di difensore del meridione o di Napoli.

    • Raniero Virgilio 7 agosto 2018, 12:53

      Ciao Paolo,
      cerco di rispondere a tutti:
      – Insigne e’ un giovane del sud cresciuto nel Napoli, quindi la domanda “Quali giovani Insigne” ha come risposta “Insigne”, cioe’ il 10 della nazionale
      – Il fine di una societa’ non e’ far giocare tutti giocatori locali. E’ creare una squadra che rappresenti un volano. Se Insigne e’ cresciuto nel Napoli, a Napoli, avendo Benitez, Sarri e Ancelotti a disposizione, lo si deve esclusivamente al mercato del Napoli negli anni
      – Sullo sbocco lavorativo o, piu’ in generale, sull’indotto, quasi sorrido: tanto per cominciare, dove sarebbero tutti i giornalisti, i tecnici, gli addetti ai lavori, dove sarebbe o cosa sarebbe il Napolista se il Napoli non esistesse o fosse in Promozione? Cosa sarebbe Fuorigrotta con uno stadio tipo sferisterio? Non c’e’ neanche da discuterne.

      • credi davvero che questi stiano qui a commentare? questi hanno solo la missione di buttare fango, l’obbiettivo è la delegittimazione, avvelenare l’ambiente e costringere Adl ad andar via, l’obbiettivo è prendere la società che ha dei bilanci sani per poi fare la solita bancarotta fraudolenta, un manipolo di delinquenti, i soliti, quelli che hanno distrutto questa città. Ripetono come un mantra bugie e i soliti ignoranti abboccano. Chiedetvi chi sono i promotori di questa contestazione di stampo camorristico. Perchè il comunale di Napoli non può essere come i comunali di Genova, di Milano o di Roma? cosa hanno fatto quelle società per i loro stadi? nulla, semplicemente le amministraioni comunali si sono occupate del loro stadio, invece quella di Napoli ha lasciato in putrefazione il SPaolo, sia chiaro un comune in dissesto per 1 miliardo e mezzo non può spendere i soldi pubblici per uno stadio, e per giunta fatiscente, ma il bello è che hanno sempre chiuso la porta ad ogni iniziativa del club. Demagistris non può alienare un bene pubblico? ma quale bene? e se il napoli lascia il san paolo chi metterà i soldi per il manteniento? i cittadini? ma vi sembra un’amministrazione con coscienza?

      • Scusami Raniero se ti rispondo solo ora ma ora ti ho letto. Devo avere problemi di notifica con disqus (sarà l’effetto ndonio).
        Contestualizzando le tue risposte con il senso dell’articolo converrai che è ben poco per fare di Dela un difensore del meridione e soprattutto un capitano di industria. Confermare che Insigne è un caso unico e che il ritorno economico è valutabile dal numero di pagliacci (non mi riferisco al Napolista) e/o di improvvisate trasmissioni sportive, che però ti ricordo che erano ancora più agguerrite in C quando erano meno stringenti le regole dell’esclusiva radiofonica e/o televisiva, non mi sembra francamente la dimostrazione della possibilità di risollevare le sorti di questo movimento. Sul San Paolo come sferisterio, beh è proprio questa definizione che dimostra, per me, l’incapacità e l’impossIbilità di considerare Dela come difensore del Meridione. Se avesse solo realmente fatto o voluto fare qualcosa in quel senso, lo stadio, (e non solo bugie urlate al vento) allora sì ti avrei dato ragione. Grazie per la gradita risposta

    • Se quella dell’articolo non fosse una provocazione, sarebbe una sparata tutta da ridere.

    • Der Deutsche 7 agosto 2018, 15:19

      Un difensore del Meridione? che con Giuntoli parlava di comprare il Cesena e non il Bari? Vorrei esserci quando gli odierni festanti baresi si sorbiranno il “vi ho preso in serie D, non c’erano i palloni etc etc”

    • i numeri sono i seguenti 14 anni di lavoro 20 milioni percepiti ossia 1,4 milioni all’anno preso da tutto il cda (famiglia Delaurentis), ma non mi sembra poi una cifra esagerata considerando che è una società, lui è un imprenditore e quindi non fa questo per pubblicizzare delle macchine, ma poco a poco sta concentrando il suo interesse impresariale sul calcio. Forse qualcuno si lamenta perchè non riceve + la paghetta, e deve pagare il biglietto, e sinceramente mi sembra giusto anzi sarebbe ora che questa gente non entrasse + allo stadio, sono una vergogna, tu hai problemi che delaurentis prenda 1 e mezzo all’anno? io no
      Marotta ne prende 2,6 ed è giusto, Agnelli prende i soldi invece direttamente dalla Fca, Paratici e compagnia insieme ad un vastissimo gruppo di persone stipendiate che arriva ad un totale di 800 persone circa. Il Napoli invece non arriva alle 150 persone compresi tutti (giocatori, settore giovanile, staff, tecnici, ecc ecc). Il Napoli ha avuto un’ottima crescita, nei soli ultimi 6 anni il budget stipendi si è moltiplicato per 6, dei fatturati non ne parliamo. Sul territorio per la prima volta in quasi 100 anni di storia si è visto un marchio, un marketing, merchandising, e non solo sul territorio nazionale. Il Napolii si allena a castelvolturno in un bel centro sportivo con tanti dipendenti che in questi anni hanno potenziato il centro stesso. Il settore giovanile è a Sant’Antimo anche quello sul territorio. Ci sono anche gli uffici voluti proprio per cercare anche di tener separate certe competenze . In sintesi c’è qualcosa di vero che hai scritto? Forse volevi una soccavo 2, ti manca? perchè non vai a vedere in che stato è. Ci sarebbe anche da aggiungere il piccolo dettaglio che quella di Delaurentis è l’unica società della serie A ad aver anticipato le spese di manutenzione di uno stadio comunale (quindi anche mio), l’unico, a Milano a Roma a Genova il comune ha sempre provveduto alla manutenzione dello stadio rinnovando e adeguando le strutture, il San Paolo è l’unico grande stadio d’europa in condizioni vergognose e inaccetabili e se il Napoli ha potuto disputare le gare Uefa è stato solo per 2 ragioni, i tornelli pagati da Adl, e il manto erboso in ottime condizioni di cui si occupa esclusivamente il club.
      Ricapitolando questi sono gli argomenti che fanno di Adl una persona che arriva a Bari batte la concorrenza e si porta a casa la 2 piazza di calcio del sud, mentre voi da anni sputate fango e menzogne, falsità di ogni genere, dal turpiloquio al presunto discorso morale, da un vago nazionalismo fascistello populista. Un po’ masaniello un po’ robespierre ma soprattutto tanto jenny la carogna, tanto palummella, tanta ignoranza mischiata con aspetti inquietanti del nostro malatissimo territorio. In tutto questo stai parlando di una città che da anni viene tappezzata di striscioni con insulti di ogni genere con feroci menzogne come le tue che punta a cosa? qual è la strategia? chi volete? ferlaino? il grande dirigente che ha vinto 2 scudetti? lo sceicco? l’americano? o il russo? forse il cinese? o semplicemente qualche grande imprenditore napoletano? ma questo grande uomo dov’era? perchè non lo prese lui il napoli dei napoletani? adesso lo vuole da un romano? e perchè questo signore non lo compra? forse vorreste prenderlo gratis? a quattro soldi? u maronn mia e come si fa? morte al romano?
      se voi seguaci di jenny la carogna siete i “napoletani” allora c’è poco da fare, deve vendere tutti i giocatori e poi cedere ai vostri ras una società da riportare alla bancarotta fraudolenta e al fallimento come in passato, e mettersi qualche milione in tasca. Siamo agli antipodi e ne sono contento credimi, pensare che tu che non hai mai cacciato un centesimo, stai pure parlando, mi fa venire la pelle d’oca, perchè capisco che siete quelli che ogni giorno con la vostra ignoranza distruggete il territorio. Devi capire solo una cosa, che Ferlaino era napoletano, questo no

      • Credo di esserne molto più contento di te che parli per categorie. Al di là del fascistello e offese varie, che ne sai che non ho mai cacciato un euro per il Napoli ? Io che pago anche i 10 euro delle amichevoli? Io che mi sono fatto allo stadio tutta la c e la b? Nel merito non sai nemmeno di cosa parli, sulla querelle delle spese stadio col comune sei ben poco informato. Il centro Sant’Antimo? Chiuso il giorno prima che iniziassero le giovanili, ti potrei spiegare punto per punto , comprese le telefonate che AdL fa e/o ha fatto a chi privatamente ha rapporti professionali coi giocatori del Napoli e lui vorrebbe guadagnare anche su quelle, ma sai che c’è? Hai dimostrato una tale ottusità unità a violenza verbale che sarebbe solo tempo perso. FNS

        • oltre al fatto che sei un kamikaze del fango, visto che spari bugie a frotte, che si smentiscono in due secondi, ma il tuo è proprio un discorso da miserabile, scusa ma davvero non se ne può più avete strarotto. Ma tu, jenny e palummella ma che xaz avete fatto per il Napoli? ma tu credi di essere migliore di chi questa squadra l’ha presa dal degrado di presidenti napoletani invischiate con la malavita. Una città dove la legalità e la vivibilità non esistono, una città violenta e degradata che appende gli striscioni contro le persone oneste mentre i criminali sono sullo schermo dei telefonini dei ragazzini, e tu vorresti dare lezioni a Delaurentis, o di accusarlo di cosa? di fare impresa in maniera onesta? lo vedi che il tuo modo di fare e di pensare è il cancro di questa città. Adl un pappone, Saviano sa fatt e sord nguoll a nuje, è vero ? la mentalità che ha permesso alla criminalità di prendersi la città, vergogntevi.
          Sullo stadio che vuoi che ti dica, hai presente il COMUNALE, di Genova, Il COMUNALE di MIlano, COMUNALE di Roma, e poi vedi il COMUNALE di Napoli e vienimi a dire che le altre società hanno messo soldi propri per avere l’agibilità UEFA, vienimelo a dire, dimmi quando il MIlan ha mollato 4 milioni per i tornelli, i bagni, adesso vuoi vedere che è colpa di Adl che ci ha pure rimesso, in tutti i sensi, perchè chiunque sia stato almeno una volta nella vita al sanpaolo sa che fa gagà, come del resto voi falsi tifosi carognisti, non condividete? sparite esiliatevi tifate lazio che è piena di gente come voi affezionati al duce, vergognatevi

  4. Ciro Polpetta 6 agosto 2018, 22:35

    Mi scusi, Virgilio, ma non può mettere insieme cose che cozzano tra di loro. Dela avrà indubbiamente qualche merito, certo meno di quelli che il Napolista gli attribuisce, però coi tifosi ha un atteggiamento cannibalesco. Se come Hannibal con le sue vittime o come Crono con i suoi figli non saprei dire. Ma se c’è un ambito in cui dela ha distrutto e non ha costruito è proprio nei rapporti con i tifosi. E con il loro cesso di stadio.

    • atteggiamento cannibalesco..? prova a chiedere quanto pagheranno gli avvitabulloni per vedere CR7/33enne/cheèvenutoinitaliaperpagaremenotasse!

    • ma che vuoi costruire rapporti con chi vuole spacciare liberamente? con dei delinquenti? gente che vuole la paghetta per fare i cori per il napoli? Ma io sono tifoso, serio e onesto e ammiro Adl, altro che cannibale. Qualche merito? eh no caro prendere una squadra dal fallimento + totale e portarlo stabilemnte nel calcio europeo che conta, è solo merito suo, come solo è merito suo aver creato ua società sana e competitiva, mentre noi napoletani abbiamo solo creato una delle peggiori città del mondo, tu che meriti hai? fammi capire, cosa hai fatto tu che giudichi e critichi una persona onesta ed equilibrata nel suo operare ( meno nel suo parlare)? cosa apporti tu e jenny la carogna? tu e palummella cosa avete dato a questi colori? te lo dico io, solo fango, per cui purpetta 2 (visto che il primo purpetta già c’è ed è sulle tue posizioni politiche e sociali) esiliatevi tifate per un’altra squadra

Comments are closed.