Chi è e come gioca Santiago Arias, terzino puro e completo nel mirino del Napoli

Chi è e come gioca Santiago Arias, terzino puro e completo nel mirino del Napoli

Un “vero” laterale

Il Napoli è alla ricerca di un terzino destro, e sembra proprio aver trovato il suo uomo in Santiago Arias, colombiano 26enne (compirà 27 anni a gennaio) di proprietà del Psv. Secondo le ultime notizie di mercato, il club partenopeo ha trovato l’accordo con il calciatore e sta negoziando con la società di Eindhoven. Probabile spesa per il cartellino: tra i 10 e i 12 milioni di euro.

Reduce dal Mondiale in Russia, Arias è un laterale difensivo che interpreta il ruolo secondo una chiave mista, classica e contemporanea. La parola “laterale”, in questo caso, non è utilizzata a caso. Perché la tendenza posizionale del colombiano è legata alla fascia destra, ad una posizione sempre ampia, larga, a supporto del gioco d’attacco secondo l’idea della sovrapposizione. Non è un terzino-regista, come ad esempio Cancelo, è un calciatore più fisico, seppur dotato di buona tecnica di base. E non gioca anche a sinistra, quantomeno non ci sono testimonianze di un suo impiego sull’out mancino.

I numeri e le immagini di gioco confermano questa dimensione: 44 passaggi per partita nell’ultima Eredivisie, 6 assist ma soprattutto 50 occasioni create – la terza quota nella rosa del Psv -, praticamente tutte attraverso un cross dall’esterno. Anche dal punto di vista difensivo, i dati sono ottimi: media di 4 eventi difensivi per match, con una percentuali di duelli vinti pari al 52%. Niente male.

Il titolo del video

Da notare, sopra, il titolo del montaggio su Youtube. Non è un caso, all’inizio di questo calciomercato la Juventus era orientata a puntare su Arias per il post-Lichtsteiner. Poi ha virato su Cancelo, con una spesa decisamente superiore (40 milioni di euro).

Dal punto di vista tattico-progettuale, Arias è un perfetto acquisto da Napoli di Ancelotti: come detto è un terzino puro, completo, abile nelle due fasi ma con caratteristiche da esterno di fascia, secondo l’idea calcistica di mister Carletto e del suo staff di dover giocare molto in ampiezza; inoltre, parliamo di un calciatore “da lanciare”, con uno stipendio non proibitivo ma con buona esperienza internazionale. Oltre alle 45 presenze con la Colombia (sempre titolare in Coppa del Mondo), vanta 21 apparizioni nelle coppe europee con il Psv.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. francesco russo 22 luglio 2018, 13:33

    Arias mi piace. Ancora di più sua moglie Karin Jiménez (vedere per credere!)

  2. Alessando Amooso 21 luglio 2018, 23:33

    Mi ha colpito molto positivamente al mondiale,sono sorpreso di una sua valutazione così bassa,non sono un esperto ma credo sia un ottimo affare per il Napoli.

  3. pare sia cominciata la trafila solita. 2.5 milioni…no…2.6 milioni…no…[inserisci cifra fino a]…12.5 milioni…no…vabbè 12.6….fine mercato. Si ricomincia a gennaio.

Comments are closed.