Il Corsera: “scoppia il caso Higuain alla Juve, vuole buonuscita e 7,5 milioni dal Chelsea”

Gonzalo ha capito che il club lo ha scaricato e che è lui il gioiello per recuperare un po’ di soldi dopo l’operazione Cristiano Ronaldo

Il Corsera: “scoppia il caso Higuain alla Juve, vuole buonuscita e 7,5 milioni dal Chelsea”

La legge del contrappasso

Adesso è Gonzalo Higuain a sentirsi tradito. È la dura la legge della vita. Dante la definì la legge del contrappasso. Due estati dopo, è lui a masticare amaro. La Juventus è andato a prendersi Cristiano Ronaldo il più bello del reame – tra l’altro pagato appena quindici milioni in più rispetto ai novanta sborsato per l’argentino che fu del Napoli – e ora deve sbarazzarsi di Gonzalo il centravanti mai compreso fino in fondo, che soltanto Sarri tra gli allenatori ha apprezzato e ha saputo valorizzare. Per il resto del mondo, Higuain è la personificazione dell’eterno incompiuto.

La Juventus vuole liberarsene. Per motivi di bilancio e tattici. Non sa più che farsene. Vuole vendere lui e Rugani al Chelsea. Approfitterebbe dell’arrivo di Sarri alla guida dei Blues per piazzare due colpi che porterebbero in cassa cento milioni di euro, la somma spesa per Cristiano Ronaldo. Ma c’è un problema. Ecco cosa scrive il Corriere della Sera:

Se per Rugani, valutato dai bianconeri 40 milioni, non sono previsti intoppi nella trattativa, non sarà semplice e indolore il trasferimento del Pipita che i bianconeri venderebbero per 60. Consapevole di essere il gioiello da sacrificare per l’operazione CR7, Higuain sarà inflessibile: non solo chiederà agli inglesi lo stesso ingaggio attuale (7,5 milioni) per quattro anni ma dall’attuale club pretenderà una buonuscita. Braccio di ferro in arrivo.

Adesso l’“es tu culpa” può essere riferito solo ad Andrea Agnelli che però lo ha scaricato e di lui non si cura più. Così come i tifosi della Juventus che non verseranno nemmeno mezza lacrima per il Pipita.

ilnapolista © riproduzione riservata