L’infortunio di Younes: ora le visite mediche prima del raduno del Napoli

Ecco le prime conferme in merito alla rottura del tendine d’Achille, ma continuano a non esserci certezze. E la settimana prossima inizia la nuova stagione.

L’infortunio di Younes: ora le visite mediche prima del raduno del Napoli

La notizia di ieri

Poche parole e pochissime righe per dare vita a un vero e proprio caso, diplomatico prima che calcistico. Amin Younes si è infortunato al tendine d’Achille. L’ha annunciato ieri Enrico Preziosi, in un’intervista al Secolo XIX. Robetta marginale per il quotidiano genovese, una notizia succosa rotolando verso Napoli. Sì, perché Younes era già un mistero, oggi lo è ancora di più. Da dopodomani sarà un calciatore del Napoli, ma ora dovrà andare incontro a una lunga fase di terapie e recupero da questo infortunio. Su cui, chiariamo, non ci sono certezze ancora ufficiali. O meglio: si sa che l’infortunio c’è stato, ma non si sa esattamente come né quando.

Basta leggere i giornali, per rendersi conto di come questa storia sia ancora nebulosa. Ad esempio la Gazzetta dello Sport: «Il tedesco di origini libanesi è stato già operato ma per vederlo in campo bisognerà aspettare probabilmente gennaio. Chissà a questo punto con quale maglia. Probabilmente il Napoli lo avrebbe ceduto in prestito con diritto di riscatto, magari proprio al Genoa, ma intanto la sfortuna ha messo Younes k.o. Così a Dimaro non potrà conquistare Ancelotti». Viene utilizzato due volte il termine “probabilmente”, giusto per (non) capire la reale entità della vicenda.

Le visite

Stessi termini per Il Mattino: «Il paradosso è che a dare una notizia su un giocatore del Napoli sia il presidente di un’altra squadra, ma detto questo nella giornata di ieri sono arrivate anche le conferme da parte dell’entourage del giocatore tedesco che però non si è voluto sbilanciare circa la gravità
dell’infortunio e sui tempi di recupero. Resta un po’ di mistero circa le dinamiche dell’infortunio, anche se sembra oramai chiaro che sia avvenuto durante una seduta di allenamento che il giocatore stava sostenendo anche a stagione finita. A quanto pare sarà difficile vedere il tedesco a Dimaro, dove il Napoli e i napoletani aspettavano l’arrivo di questo vero e proprio oggetto misterioso del mercato azzurro».

Ora, è quasi certo che Younes si sottoponga ad accurate visite mediche già prima del raduno azzurro, in programma per lunedì 9 luglio. Il giorno dopo, la squadra e Ancelotti arriveranno a Dimaro. A quel punto, probabilmente, ne sapremo di più. Ma non è detto, perché con Younes abbiamo imparato ad utilizzare meglio dubitative e condizionali.

ilnapolista © riproduzione riservata