Dopo l’intimidazione a Carlo Alvino, Napoli rifletta sul papponismo dilagante

Il giornalista sotto accusa per l’intervista a De Laurentiis. Tanti i cori contro di lui. Il clima si è fatto pesante, forse è il caso che qualcuno si fermi a riflettere. Soprattutto chi aderisce sempre meno silenziosamente al clima ostile

Dopo l’intimidazione a Carlo Alvino, Napoli rifletta sul papponismo dilagante

Un clima sempre più insopportabile

L’intimidazione subita oggi dal giornalista Carlo Alvino all’esterno dello stadio San Paolo mentre stava conducendo in diretta un servizio per Tv Luna dovrebbe far riflettere. Un episodio da condannare, questo è il minimo. Va aperta una riflessione, prima che sia troppo tardi. Soprattutto da quella parte della città che non è certo appartenente ai gruppi ultras, ma che ormai da anni fiancheggia sempre meno silenziosamente questa contestazione assurda nei confronti di Aurelio De Laurentiis.

C’è un clima che sta diventando sempre più insopportabile e più insostenibile. Oggi allo stadio dalle curve ogni dieci minuti sono partiti cori contro il presidente del Napoli. Si fa molta fatica a trovare un tifoso “illustre”, diciamo noto, che spenda parole positive nei confronti di De Laurentiis. Ultimamente le abbiamo ascoltato da Giuseppe Borrelli procuratore e coordinatore del pool anticamorra di Napoli. Ma è un fiore nel deserto.

Il clima contro il presidente

Il papponismo – fenomeno di cui sul Napolista vi parliamo incessantemente da tempo – giganteggia non soltanto tra gli ultras. Anzi. Tanti sono i tifosi illustri che cavalcano il clima contro il presidente del Napoli reo non si capisce di cosa. Il clima si è fatto pesante. Da tempo. E oggi l’intimidazione a Carlo Alvino, cui è stato reso impossibile proseguire lo svolgimento del proprio lavoro, è soltanto il segnale più eclatante. Forse (forse si fa per dire) non è piaciuta l’intervista del giornalista al presidente De Laurentiis. Siamo a questo ormai. Anche il Napolista è costantemente diffamato e infamato solo perché si ostina a considerare positivamente – molto positivamente – la presidenza De Laurentiis.

È il caso che qualcuno si fermi a riflettere su quel che sta avvenendo. Sul clima di follia con cui ci stiamo quasi abituando a convivere. Sull’adesione intellettuale al papponismo salvo – per alcuni, nemmeno per tutti – tirarsi indietro al momento della violenza. Non entriamo nemmeno nel merito della difesa – siamo a questo, la difesa – della società calcio Napoli, altrimenti avalleremmo la violenza in caso di risultati negativi. Diciamo, per l’ennesima volta, che siamo su una china pericolosa e invitiamo a smettere di soffiare su questo vento. Non immaginiamo dove ci possa condurre. Oggi ne abbiamo avuto un triste e schifoso assaggio.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. antonio romano 8 maggio 2018, 8:03

    Stamm nata vota a cap e durece . Forzanapolisempre Vai preside non fermarti.

  2. http://m.areanapoli.it/news.asp?id=275950

    Questo non solo è ex ultras ma gli hanno dato pure il tesserino di giornalista. Da oggi in poi farò mille di questi esempi.

  3. Manuel Fantoni 7 maggio 2018, 21:37

    L’episodio di alvino non bisogna metterlo nel calderone delle contestazioni. C’è una parte degli ultras che contesta Dela molto probabilmente x situazioni extracalcistiche ,nascondendola sotto il famoso “caccia e sord”. Altri ,e ne conosco abbastanza, lo contestano in merito ai mancati acquisti di qualita’ che non ci consentono di lottare pienamente per il titolo. La protesta, che deve essere cmq civile e misurata, si può non condividerla ma è legittima…sono anni che il napoli è competitivo e gravita quasi sempre tra il secondo e terzo posto ma la rosa sembra sempre avere 2 o 3 pecche che non si riescono ad eliminare… è cmq chiaro che, per il presidente, la priorità non è la vittoria del campionato ,ma la costante competitivita’ che consente di giocare la Champions…anche dal punto di vista comunicativo lascia molto a desiderare e l’organizzazione societaria potrebbe essere migliorata molto a mio avviso, con dirigenti capaci e decisionisti che devono metterci la faccia nel bene e nel male. Considerando tutto questo è normale che non riscuota il consenso di tutta la tifoseria però ai suoi detrattori va anche ricordato che il Napoli è una società sana che in tanti anni ha ceduto solo 3 big (lavezzi Cavani e un argentino) mantenendo sempre o quasi un livello alto nel panorama italiano… è quindi chiaro che,al netto di qualche mancanza, la gestione della società è molto positiva. Il passo ulteriore lo stiamo aspettando da anni ma abbiamo un avversario decisamente superiore come mezzi economici e societari.

  4. Leggo con stupore delle dichiarazioni atttribuite ad Alvino, il quale nella sostanza si scappella davanti agli energumeni che lo hanno minacciato. Capisco che sfidare questi malavitosi pubblicamente è rischioso ma disapprovo che ci si calino le brache fino a questo punto.
    Analogamente disapprovo le critiche ad ADL, il quale con tutti i suoi limiti, ci ha portato tra le prime 20 squadre del mondo, senza nemmeno avvalersi dei buoni uffici di Allodi, De Mita o Moggi.
    Disapprovo a maggior ragione chi contesta Sarri, arrivando alla faziosità malevola di dire che questo è stato per il Napoli un campionato fallimentare. Chi ha un minimo di onestà intellettuale sa che non è così, che non si può andare in paradiso a dispetto dei santi, e soprattutto Sarri va riverito e rispettato per essere una persona perbene, come ce ne sono poche nel mondo del calcio.
    L’importante è competere con impegno, valore e onestà. Io preferisco questi valori alla vittoria ottenuta ad ogni costo, anche con mezzi illeciti, e su questo non ho alcun dubbio.
    Quindi, tutti si diano una calmata e la smettano di parlare a schiovere.

  5. Secondo me, come molti hanno commentato prima di me, tutto ciò che proviene dagli ultras deve essere staccato dalle critiche che, invece, provengono da molti tifosi “comuni”. Il comportamento degli ultras è quello di chi sta perdendo o ha perso una posizione di rilievo nel mondo del pallone e ormai attacca, verbalmente o fisicamente, chiunque si avvicini al Napoli. Non sto qui a criticare l’idea di vivere il tifo, o seguire la squadra, in maniera organizzata, ritengo ormai evidente il loro delirio nei confronti del resto della società civile, che sia il presidente, il tifoso comune o il giornalista più o meno prezzolato.

  6. Enzo Esposito 7 maggio 2018, 12:49

    Il presidentissimo è reo di investire poco e male le risorse finanziarie a disposizione. È accusato di prendere giocatori di prospettiva utili per le sue plusvalenze ma mai qualche giocatore di esperienza e, magari, qualità, che possa integrare la rosa. Nessuno chiede 20 top players, nessuno chiede Messi e Ronaldo ma la squadra necessita di questa tipologia di giocatori dalla stagione 2011/2012…basta come spiegazione o serve il disegno?

  7. Tristezza la contestazione e peggio le intimidazioni certo la societá poteva e doveva fare di piu ma pur facendo di piu rimane netta la sensazione che non sarebbe bastato occorre dirlo se compri e poi succede un inter juve? Il napoli al pari del parma di scala doveva puntare sull europa

  8. Per inter e milan sono arrivati 2 cinesi che capito il gioco scapperebbero se potessero, a Napoli non verrebbe nessuno…………………CHIAROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  9. Se qualcuno ricorda il Decameron di Pasolini, si accorge subito che gli accompagnanti di Alvino somigliano incredibilmente a quelli di Andreuccio (Ninetto D’Avoli). Questo cosa vuol dire? Che questo tipo di loschi figuri esistono a Napoli almeno dal ‘300. Ma ormai bisogna dare la colpa di tutti i mali del mondo al papponismo.

  10. Sapete, dovrei essere triste e sull’orlo delle lacrime per come è finito/sta finendo questo campionato ma per fortuna ci sono alcuni di voi dai commenti talmente deviati/devianti che mi strappano financo un sorriso….ho già scritto sui Moratti (e dovrebbe bastare, ma a quanto pare no…) e sui Berlusconi…a differenza di qualcuno io non scrivo che vi meritereste l’abbandono di ADL ed il Napoli nuovamente fallito/retrocesso perchè io il Napoli lo voglio li dov’è, a competere ogni anno e sempre meglio (sempre meglio, vi entra in testa????) ma dovreste essere voi a lasciare…perchè se è vero che siamo tutti malati del Napoli c’è qualcuno che proprio spegne il cervello e non capisce quello che succede….aprite gli occhi, noi siamo i primi dei “regolari” e questo è il massimo che possiamo fare, gli strisciati sono troppo forti e troppo potenti, Maradona, oltre ad averci fatto vincere 2 campionati ed una coppa UEFA, era capace di orientare a ns. favore le decisioni arbitrari a differenza di quanto succede adesso….se bastassero solo i soldi quest’anno sarebbe dovuto finire come da previsione della rosea di agosto 2017: Milan primo per campagna acquisti a contendersi lo scudetto con la Juventus, poi Roma/Inter e rosa del Napoli da 5/6 posto….e allora di che cosa parliamo???? E’ merito di chi???? Di Sarri??? Certo, come ha detto ieri il Capitano lui è “fondamentale” ma chi mette i soldi????? Chi ha creato la società??? Chi fa competere ogni anno??? E poi, cosa cavolo avrà detto di male su Sarri nell’intervista non ho capito….ha proposto di aumentargli l’ingaggio da 1,4 a 3 milioni + 1 di bonus (NB per il piazzamento in CL, non per vincere lo scudetto, quindi quel bonus direi che allo stato attuale al 90% è assicurato), ha detto che lo vuole tenere…ah si, perchè ha detto che se Sarri vuole Cristiano Ronaldo non lo puo’ accontentare…e allora??? cosa c’è di sbagliato??? Vorrei far notare che fine hanno fatto gli allenatori che hanno mollato il Napoli (da Mazzarri a Benitez)…se, come dice lui, Sarri è calato VERAMENTE nella realtà napoletana allora deve capire che questo è il suo posto, altrimenti se vuole rischiare che se ne vada al Chelsea rischiando di essere cacciato, certo i soldi li prenderà lo stesso ma solo quelli…
    Non vi sta bene ADL?? Allora invece di rompere trovate degli imprenditori seri che facciano una proposta di acquisto altrettanto seria…visto che tacciate il presidente di affarismo allo stato puro credete forse che lui di fronte a questa situazione non venda?? Bene, arriviamo a questo punto e poi vediamo….e se poi falliamo, con chi ce la prendiamo???? Con gli acquirenti??? Siete cosi ingenui da pensare che ai vari Ferlaino, Corbelli e Naldi del 21 secolo interessino i tifosi??? Hanno fatto i loro affari e lasciato macerie….fate un favore a tutti, andate ad ingrossare le fila degli strisciati e lasciate in pace che cerca di lavorare e tifare con equilibrio

  11. Quando i cretini hanno troppa voce in capitolo succedono queste cose

    • Ma é il presidente. É normale che quando parla i giornali riportino l’informazione! Non possiamo mica mettegli il bavaglio.

      • Non mi riferivo certo al presidente, che con tutti i suoi limiti, ha fatto solo il bene di questa società

  12. Ernesto Cirillo 7 maggio 2018, 8:54

    Il punto è che anche gli allenatori usano ADL (che non è un tifoso ma un Amministratore Delegato) come capro espiatorio per giustificare le loro (legittime o meno) ambizioni. Sono tutti per Sarri ma io non mi spiego perché uno che ieri allenava l’Empoli non ritiene questo Napoli all’altezza. Il ciclo può tranquillamente continuare e lui (Sarri) crescere e migliorare con il Napoli.

    • Perché per l’appunto prima allenava l’Empoli, ora ha allenato per tre anni una squadra europea che per tre anni e stata la diretta contendente per lo scudetto. Grazie al Napoli ha oggi un curriculum che gli può permettere, se lo crede e se lo vogliono, di allenare una squadra di Premier. Non essendo più in ragazzino, se passasse un treno del genere non lo biasimerei se lo prendesse.

  13. Ragazzi rilassatevi, come avete visto si trattava di una presa in giro tra vecchi amici. Andatevi a documentare. Il solito casino per niente…

    • Puoi fornire una fonte per favore? EDIT: visto in un altro commento, grazie. Boh, c’è qualcosa che non mi convince. Nel video che si era visto nel pomeriggio, i modi non sembrano quelli di uno scherzo, a meno che non fossero attori bravissimi.

    • White Shark is still here 7 maggio 2018, 0:43

      La pezza è più inquietante dei fatti in origine. Ma forse quei ceffi sono solo i classici Don Gennarino Parsifal di Troisiana memoria. Dei guappi di cartone che hanno subodorato la visita di qualcuno della DIGOS e hanno cercato di smorzare. Comunque Alvino nella mix zone del San Paolo aveva la faccia bianca.

      • Più rivedo il video e più me ne convinco: il video di spiegazioni sembra il risultato di un’intimidazione ben peggiore.

    • Per favore. Il video in cui dicono sia uno scherzo fa pena più di tutto…

  14. Luciana Calienno 6 maggio 2018, 23:18

    Strumentalizzi un episodio di due delinquenti (che nulla esclude fossero d’accordo con Alvino) per cercare di censurare ed azzerare il senso critico di una città intera.Che squallore. E descrivere sempre il “popolo” come una massa di ignoranti senza alcun diritto (cosa che spesso ha fatto lo stesso adl) invece non ti sembra provocatorio ?

    • Raffaele Sannino 7 maggio 2018, 2:16

      Se la cittdinanza avesse avuto davvero un senso critico,non avrebbe eletto per anni politici che la hanno messa in pre dissesto.Tanto acuti verso un privato,quanto poco attenti verso il pubblico.Basta preservare il posto di usciere a palazzo san Giacomo,poi Napoli può anche fallire.

      • giancarlo percuoco 7 maggio 2018, 11:18

        e chi avrebbero dovuto votare, per esempio?

        • Raffaele Sannino 7 maggio 2018, 18:56

          Non lo so,avresti potuto tappezzare la città di striscioni contro le varie amministrazioni che si sono succedute negli anni.Lo fate contro un privato,a maggior ragione contro chi gestisce i vostri soldi.Avresti potuto inscenare manifestazioni a piazza municipio invitando i vari sindaci a dimettersi,o lo si fa solo contro il presidente della squadra di calcio?

          • Alle ultime elezioni le alternative a de Magistris erano la grande statista del PD Valente (la moglie del mio salumiere ne sa di più di politica) e il frate francescano Lettieri. Tu sei sicuro che uno dei due sarebbe stato meglio di de Magistris?

          • Raffaele Sannino 8 maggio 2018, 20:33

            Rudy, mi riferivo alle amministrazioni precedenti che hanno generato il disastro che attualmente grava sulla città.

          • Ah OK! 🙂

          • giancarlo percuoco 8 maggio 2018, 10:36

            mi dispiace ma non sono di Napoli, ma sono tifoso del Napoli lo stesso.

          • giancarlo percuoco 8 maggio 2018, 10:44

            mi dispiace ma non sono di Napoli, anche se tifo per il Napoli. però tu non mi hai risposto: per chi avrebbero dovuto votare?

          • Raffaele Sannino 8 maggio 2018, 20:30

            Se non sei di Napoli ,la questione non ti interessa.Perchè insisti?

          • giancarlo percuoco 9 maggio 2018, 10:04

            per pura curiosità. critichi sempre la scelta dei cittadini napoletani. potresti pure avere ragione, ma non mi sembra che le alternative erano migliori. da qui la domanda.

      • mr. wolf: risolvo problemi 7 maggio 2018, 11:31

        ”Basta preservare il posto di usciere a palazzo san Giacomo,poi Napoli può anche fallire.”

        E’ l’Italia che funziona così, purtroppo. Non solo Napoli (di cui non conosco a fondo le problematiche specifiche)

    • Non erano d’accordo con Alvino. L’intimidazione é evidente. Il fatto che gli dicessero che si conoscono fin da bambini e che vengono dallo stesso quartiere é una classica minaccia velata in stile camorrista. Per il resto d’accordo con te, strumentalizzazione indegna. In gergo si chamano sciacalli.

  15. Luigi Metropoli 6 maggio 2018, 23:15

    Gentile Gallo, occorrerebbe trovare argomentazioni più nobili e stringenti e non strumentalizzazioni.
    Contestare ADL è pur legittimo, ma quanto successo ad Alvino è episodico e accidentale.
    Connettere le due cose, cercando di delegittimare la contestazione equivale pressappoco a collegare l’aggressione a Berlusconi nel 2009 con le accuse rivoltegli dalla stampa di corruzione, falso in bilancio ecc. ecc.

    Non credo che ADL meriti contestazioni sulla gestione societaria, ma le parole della sua ultima intervista, a 3 giornate dalla fine, sono state decisamente inopportune, indi insopportabili per i tifosi.
    Che cosa ci si aspettava? Che lo si applaudisse?
    Le contestazioni strumentali e non calate nei contesti fanno spesso rabbrividire, ma ci si sarebbe aspettato tutt’altro dal nostro presidente dopo qualche aiutino nei confronti degli “scolorati”. Invece la posizione del nostro fa supporre sudditanza o collusione. Tertium non datur.

    • Episodico e accidentale? Ma vivi a Napoli? Sei mai andato in curva?

      • Raffaele Sannino 7 maggio 2018, 2:20

        Ma le bombe nel giardino di Ferlaino chi le gettò?Un passante annoiato che non sapeva come trascorrere la giornata ?I delinquenti da sempre lucrano sulla squadra di calcio.Oggi mi pare che tutti stiano scendendo dalla montagna.

        • giancarlo percuoco 7 maggio 2018, 11:20

          uanm ro priatorio.

        • E voi con il vostro discorso, accomunandoli alle leggittime proteste, li state rafforzando. Questi delinquenti vanno isolati. Non accomunati a chi fa striscioni e cori contro il presidente.

          • Vanno i solati non sparando sciocchezze senza fondamento sul club e fare contestazioni assurde dopo campionati di vertice.

      • Luigi Metropoli 7 maggio 2018, 7:11

        Accidentale vs sostanziale. Vuol dire che non è un motivo per delegittimare il dissenso.
        Tutto il resto è pretestuoso.

    • mauro nardos 7 maggio 2018, 0:36

      Perfetto.

    • Fabio Milone 7 maggio 2018, 9:06

      Ma se proprio nell’intervista di Alvino il presidente ha chiaramente denunciato i sei se non piu’ punti sottratti al Napoli a seguito dei casi VAR pro-Vinovese?
      Purtroppo la maggior parte di chi contesta da una parte o dall’altra si sceglie le verita’ che fanno piu’ comodo al loro pensiero.
      S’e’ fatto un gran parlare dei virgolettati dei media, tra l’altro spesso in contrasto tra loro stessi, io invece mi fido solo di quello che vedo e sento e nelle interviste di Alvino e di RKK ho sentito parole di ADL perfettamente condivisibili e NULLA contro Sarri e/o a favore del “nemico”.

      • Jacopomartino 7 maggio 2018, 12:18

        Come al solito vivi nel tuo mondo felice e non solo, aggiungi cose che oggettivamente c’entrano poco

        • Fabio Milone 7 maggio 2018, 14:24

          Meglio vivere in un mondo felice, piuttosto che in uno fatto di astio e veleno.
          Non trovi?
          No?
          Non me ne puo’ fregare di meno.

          • Jacopomartino 7 maggio 2018, 17:27

            Scusa non intendevo offenderti davvero, cercavo solo di farti un po’ aprire gli occhi… perché anche così si costruisce la mentalità vincente…. SECONDO ME

    • accidentale?? a me sembra solo il naturale risultato dei una strategia attuata dalle frange più estreme (quelle che casualmente sono state toccate economicamente da AdL)
      Riguardo alle parole di AdL di tre giorni fa, cosa ha detto di sbagliato? Doveva tacere sui (pochi) limiti di Sarri? doveva usare parole ancora più dure contro la Juve?

      • Esatto doveva tacere. Non era il momento di contribuire a destabilizzare ambiente e squadra con ancora tre partite da giocare. Per quanto riguarda le critiche a Sarri, il mister ha risposto in maniera perfetta: “se non é contento del mio operato, può sempre recidere il contratto in maniera unilaterale”.

        • Tace e quindi non si interessa alla squadra, non tace allora destabilizza l’ambiente…
          La risposta di Sarri è di uno che vuole più soldi.. una risposta perfetta è “accetto le critiche e cercherò di migliorarmi e di migliorare la squadra con il supporto della società”. Gli 8 milioni, che Sarri ha voluto nel suo contratto, ora gli bruciano…

      • antonio lampitella 8 maggio 2018, 0:19

        Doveva stare ZITTO…ZITTO.A 2 giornate dalla fine e con lo scudetto in palio parla di Sarri.. giocatori..juve.Zitto doveva stare…abc dello sport di squadra.E’ cosi complicato da capire?

    • Il tertium è datur, solo che non lo hai capito…

      Gli ultras contestano ADL ed aggrediscono Alvino perchè vogliono una legittimazione che da parte del presidente non verrà mai. Ma non lo capisci?

  16. Il protagonista dell’episodio è Alberto Mattera, già noto alle forze dell’ordine e alle cronache giornalistiche: http://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/sport/calcio/serie_a/estorsione-arresti/estorsione-arresti/estorsione-arresti.html

  17. la verità è che bisognerebbe raccogliere questa me*da e spedirla su qualche lontana isola possibilmente deserta. è l’unica soluzione per napoli città.

  18. Francesco Sisto 6 maggio 2018, 22:52

    Questi sono i soliti amici degli amici, che stanno da tempo cercando di nettere le mani sul Napoli, purtroppo la gente comune gli va dietro perche ragiona con la pancia, e vorrebbe “o sceicco”, che spende e spanne.
    Contestare AD durante un campionato condotto quasi sempre al primo posto dal napoli, é schzzofrenico.
    Come vorrei che ADL lasciasse per vedere cosa succederebbe.

  19. Ferma restando la condanna per gesti di tale vigliaccheria, non si strumentalizzi quanto accaduto equiparando ogni osservazione sull’operato della società a queste azioni violente.

  20. Scusate, ma state condannando le intimidazioni ad un giornalista o le contestazioni ad ADL? Perché davvero, sembra la seconda. Una società civile può contestare qualcuno senza che un giornalista venga minacciato perché fa il suo lavoro. Quello che è accaduto è vergognoso. Quei tre/quattro camorristi omertosi spero che vengano denunciati alle autorità. E questo porterà giovamento anche a chi contesta ADL civilmente, perché la protesta e un diritto (anche se la si condivide poco o nulla).

    • Tutte e due ovvio. Due boiate da mafiosi.

      • La contestazione è mafiosa solo se utilizzi modalità mafiose. Altrimenti è espressione del dissenso, che è vietata solo nelle dittature. In questo caso, è un’intimazione mafiosa, mette in secondo piano tutto il resto.

        • Contestare a prescindere un presidente pure quando lotti per lo scudetto, con fantocci impiccati e manifesti minacciosi che è? Ricordati che Ferlaino hanno iniziato a contestarlo dopo anni che il Napoli annaspava, qui sono anni che facciamo ottime stagioni. La squadra è solo una scusa se non lo hai capito.

          • Non si contesta a prescindere e questo lo sai anche tu. Usare argomenti falsi e in malafede non ti fa onore.

          • Si contesta da 14 anni, dalla finale persa con l’Avellino. L’anno di b perché non avevamo la squadra del Genoa e il primo anno di A perché non abbiamo vinto lo scudetto da matricola. E ditemi che non è vero…

          • ma perché devi mettere sullo stesso piano dissenso legittimo e metodi mafioso/camorristici come i fantocci impiccati etc.

            Io 7 volte su 10, a torto o a ragione, sono dalla parte di ADL, ma voglio poter essere, sempre a torto o a ragione, in disaccordo le restanti 3, senza che mi si dia del camorrista o del mandate morale di camorristi.

            In uno stato di diritto i delinquenti di denunciano e scontano individualmente le loro pene. Iniziamo a fare in modo che quei figuri siano denunciati per quello che hanno fatto.
            Altrimenti diamo ragione a chi strumentalizza gli stessi delinquenti per, ad esempio, limitare le vendite dei biglietti in base alla regione di residenza dei cittadini.

            P.S. Ma Alvino, povero, farà mai la denuncia?
            No?
            E allora testate come ilNapolista o la stessa società calcio Napoli dovrebbero farla al posto suo!!!

          • A Napoli si contesta ADL perchè esiste, da 14 anni. Già “non spendeva” dalla finale play off persa con l’Avellino. Non è un quadro che pacifica l’ambiente.

          • Scusami, ma con il tweet di questo demente in risposta a quello di ADL cosa vuoi dimostrare? Questo “Matador” sicuramente non sapeva nemmeno chi era Ermanno Olmi. E i social, che ormai, come è, ampiamente noto, sono diventati una discarica a cielo aperto, sono pieni di gente del genere. Il Napoli ha diversi milioni di tifosi, alla maggior parte dei quali interessa solo vedere la squadra giocare, e ai quali delle polemiche sulla società non importa granchè. .

            Ti stai prendendo la briga di fare una battaglia abbastanza superflua contro gentaglia da quattro soldi che, a parte un paio di “infiltrati” che commentano, non legge il Napolista (anzi, secondo me non sa leggere nemmeno!).

          • Francesco Sisto 7 maggio 2018, 13:58

            Grande!

        • Ben detto, tutto il resto in secondo piano. Non esistono distinguo con le intimidazioni mafiose.

        • Francesco Sisto 7 maggio 2018, 13:58

          Scusa, ma che contestazione è “ADL servo del palazzo”??
          Con una squadra che a 2 giornate dal termine lotta ancora matematicamente per lo scudetto, contro una concentrazione di potere che ha fatto man bassa di vittorie negli ultimi 7 anni??
          E che dovrebbero fare i tifosi di Milan, Inter e Roma, che sono a 15 punti sotto, mettere le bombe?
          Ma andiamo, siamo seri.

          • Ma chi ha detto che io condivida il dissenso? Non li condivido affatto, se proprio vuoi saperlo. Ma si puo fare una protesta, priva o meno di fondamento, senza essere mafiosetti codardi da quattro soldi. E senza inferire che siccome qualcuno protesta contro ADL allora sono tutti responsabili dell’intimidazione mafiosa e vigliacca.

          • Non si può fare quando lotti per lo scudetto e stai a 90 punti (senza il crollo psicologico già eravamo a novanta).

  21. Non sono un fan di De Laurentis, ancor meno di Alvino.
    Ma, detto questo, oltre al condannare la violenza odiosa (l’unica arma legittima con un certo tipo di “giornalismo”, del quale Alvino è portavoce, è condannarlo all’irrilevanza che, da sempre, meriterebbe) c’è da dire che bisogna essere come minimo prevenuti, se non in malafede, a condannare, per il mancato scudetto, solo il Presidente ritenendo invece intoccabile l’Allenatore.
    Ok, grazie Sarri, ci hai fatto vedere delle partite che probabilmente non vedremo più negli anni a venire… ma c’è da dire che certe critiche fatte dal Presidente, erano nel merito. Avesse avuto coraggio (perchè possiamo nasconderci dietro ad un dito, ma è questo quanto mancato al tecnico toscano) FORSE avremmo fatto peggio, ma chissà… può darsi anche che saremmo arrivati allo sprint finale in condizioni migliori.
    Ricordo sempre come il fin troppo vituperato Benitez, nel gestire la rosa riusciva a trovare spazio per piedi non proprio finissimi come Gargano e David Lopez, molto più di quanto Sarri non sia riuscito a fare negli ultimi due anni con giocatori dal potenziale molto più elevato, come Rog e Diawara.

    • Mario Fabrizio Guerci 7 maggio 2018, 11:32

      Perfettamente d’accordo.Il mio stesso pensiero.Ma dopo due tentativi scudetto in tre anni,il Dela non è esente da colpe.

      • Sono d’accordo, infatti io ho parlato di “concorso di colpe”.
        Lo schierarsi però in maniera aprioristica A FAVORE dell’allenatore e CONTRO il Presidente… è quello che non condivido.
        Laddove è stato fatto bene, hanno entrambi i loro meriti, così come negli sbagli, ad ambo le parti si può tacciare qualcosa.

  22. mauro nardos 6 maggio 2018, 22:03

    Signori, io detesto quella feccia che ha agito oggi in quel modo con Alvino, noi tutti sappiamo che quella é problabilmente la stessa sorta di gente che rovina la nostra cittá.
    Peró, dobbiamo dire che personaggi come Alvino fomentano odio e violenza, ogni giorno, con ogni dichiarazione. Io che non amo ADL devo sentirmi dire juventino, anti-napoli, stupido e chi piú ne ha piú ne metta. Questa é una questione di rispetto verso chi ha altre opinioni e Alvino non ne ha. Lui vomita quotidiamente insulti, provoca in modo esagerato da anni, si puó dire che una cosa del genere prima o poi poteva aspettarsela?

    • Ma che c’entra l’odio e la violenza. Ascolta il video, il camorrista gli dice “vai da de laurentiis”. Capito, ora?

      • mauro nardos 7 maggio 2018, 0:24

        Evidentemente non hai capito. Io me ne sono andato da Napoli proprio per colpa di questa melma putrida (capito, ora?) . Se tu non percepisci peró che una persona come alvino non fa che aizzare gli animi, che istigare all´odio e alla violenza (anche per copla degli alvino me ne sono andato) allora non so cosa dirti. In questa faccenda particolare non esiste provocazione grande abbastanza da arrivare alla violenza, ma se tu hai a che fare con la feccia di Napoli allora questo é possibile, ed essendo napoletano ste cose le dovresti sapere, no?
        Tu dici che non ce l´avevano con lui per le offese ma perché é un lacché del presidente, ma non é cosi. Esistono tantissimi altri personaggi televisivi campani che potrebbero lavorare da vantilatore umano di ADL(vuoi i nomi?) , ma a loro non capita nulla, mi sai dire perché?

        • Perché non hanno contatti diretti con il mondo delle tifoserie come Alvino. Stanno in tribuna stampa e mai fuori gli stadi. Alvino poi è del parco san paolo ed è conosciuto da quelli lì.

    • dagli juventini non dai napoletani

      • mauro nardos 7 maggio 2018, 0:28

        Chiariamoci, questi sono delinquenti, ma altrimenti lui offende tutti, juventini e napoletani se non hanno il suo placet, “il suo bollino da vero tifoso”.
        É triste, tristissimo che qualcuno lo abbia aggredito, ma é anche triste (sebbene non allo stesso livello) che lui attacchi e offenda i tifosi della sua stessa squadra.

    • Si

    • Condanno il gesto ma non giustifico la.corsa ad osannare il messia Sarri da parte di molti giornalisti parolai. Ecco i risultati: tuttia.favore di Sarri e tutti contro ADL. Uno che in tre anni non ha vinto nulla è diventato un re intoccabile.

      • Non hai capito molto. Sono i giornalisti ad aver dovuto rincorrere il tifo napoletano che si é quasi subito innamorato di Sarri in forma epidermica. La prova? Per quasi tutto il primo anno hanno sparlato costantemente di lui, poi progressivamente hanno dovuto cambiare la tendenza. Persino il direttore Gallo ad un certo punto di questa stagione era diventato sarrista, perché criticare un allenatore che continuava a vincere su ogni campo d’Italia cominciava ad essere grottesco.

    • antonio lampitella 8 maggio 2018, 0:28

      Solidatieta’ ad Alvino certo senza se e senza ma…….ma Alvino e’ un giornalista?

  23. Max ci sono anche tanti giornalisti che silenziosamente appoggiano il papponismo. Non solo i tifosi “illustri” e meno illustri.

  24. de laurentiis se ne faccia una ragione..questa piazza merita molto di più..lasci la società nelle mani dei tantissimi imprenditori di pura razza napoletana che hanno..loro si..i soldi per una società di altissimo livello..per uno stadio e strutture all’avanguardia..per un settore giovanile degno della città..per i biglietti alla portata di tutti..qui siamo abituati a vincere..siamo stati l’elite del calcio mondiale ma la sua gestione dissennata sta offuscando i fasti del passato..torni nella sua amata roma perchè qui ciro “o zuzzuso” e michele “o salumiere” sanno cosa fare.

    • Ahahah

    • e Tonin “l’aquaiuolo” me lo lasci fuori?

    • Giacomo Molea 6 maggio 2018, 23:11

      Aponte tifa Napoli, quello di MSC crociere

      • White Shark is still here 7 maggio 2018, 0:26

        Come no, una volta aveva uno strapuntino sulla maglia come secondo sponsor. Pure quello ha tolto.

      • giancarlo percuoco 7 maggio 2018, 6:59

        mi sembra che il suo amato Sorrento sia stato promosso in serie D.

    • DELIRIO TOTALE….

    • onofrio marino 7 maggio 2018, 10:54

      perchè farnetichi? dove sono gli imprenditori di pura razza napoletana. Non c’erano per 30/40 milioni figurati oggi!!!

      • si chiama ironia e a noi napoletani non manca..ma tu sarai di totino!

        • onofrio marino 8 maggio 2018, 20:28

          A parte il fatto che non sono di totino ma di Fuorigrotta, avrò anche sbagliato ad interpretare il senso della tua frase ma leggendo la mia risposta tu che dici -noi napoletani- usando impropriamente il plurale “maiestatis”, avresti dovuto capire la mia incazzatura!!

      • è ironico..

    • In effetti, i tempi di Naldi e delle cordate napoletane ci mancano proprio assaje.

  25. non ci sto disse l’allora presidente della repubblica oscar luigi scalfaro. e modestamente lo dico anch’io. se il papponismo esiste è perchè c’è un pappone che da anni ci illude e non mantiene le promesse. ovviamente le critiche non devono MAI trascendere in violenze sotto nessuna forma. e questo senza se e senza ma. detto questo una cosa devo comunque dirla. che ci sia una bella fetta della stampa nostrana che fa da megafono al presidente è vero. probabilmente un giornalismo maggiormente indipendente farebbe bene anche alla società.
    lei dice che non capisce cosa si imputa al presidente ? ma sta scherzando ? promette investimenti che non arrivano, promette lo stadio che non verrà, ha rapporti con gli enti locali a dir poco problematici e, soprattutto, è un personaggio divisivo e con un rapporto problematico con una gran fetta della tifoseria. e sa cosa le dico ? ricominciare daccapo con una nuova guida tecnica monetizzando tre-quattro cessioni eccellenti lo farebbe felice come una pasqua. io lo critico fino al fischio d’inizio della partita e continuo a criticarlo al triplice fischio finale. e continuerò a criticare questa presidenza che tra cose buone (tante) e cattive (altrettanto tante).
    forza napoli sempre e comunque.

    • Nessuna promessa, al massimo annunci che non vanno a buon fine. Ma capisco che un medico non abbia gli strumenti intellettivi per capire la differenza. 🙂

    • antonio lampitella 8 maggio 2018, 0:16

      Sottoscrivo tutto.

  26. Tiziana Moschella 6 maggio 2018, 21:45

    Sarò controcorrente ma io ringrazio ADL per questi anni di passione, da un decennio in Europa e negli ultimi tre giocando un calcio fantastico. Abbiamo visto in campo Lavezzi e Hamsik che nessuno imaginava potessero diventare i giocatori che sono oggi, per non parlare di Cavani e in ultimo Higuain. Ci ha regalato Sarri, forse incoscientemene, perché nessuno imaginava che potesse rivelarsi un maestro. Quindi io dico grazie per avermi fatto rinnamorare del Napoli dalla C alla Champions
    Forza Napoli Sempre💙

  27. Tutto giustissimo e sacrosanto. Ma prima di collegare l’episodio (l’aggressione disgustosa ad Alvino) con il fenomeno (papponismo, o come diavolo si chiama), forse occorrerebbe capire prima chi sono i due energumeni che hanno intimidito Alvino, e con quali motivazioni.

    Io azzardo un’ipotesi, ma è solo un’ipotesi, e come tale può benissimo essere errata: ADL da sempre non concede spazio e regalie varie a certi facinorosi da curva (e, aggiungo, FA BENISSIMO!), e loro si vendicano con la violenza (verbale e fisica). Non vedo il nesso con chi contesta ADL, per esempio tra i lettori che commentano sul Napolista, per decisioni (presunte) sbagliate, per esempio sul mercato. Ovvio che i contestatori di ADL hanno varie motivazioni, ma a chi va a intimidire e a usare violenza credo importi poco del bilancio della SSC Napoli, degli acquisti fatti o mancati, dei soldi che si fa ADL, etc. Loro vogliono solo favori da ADL, e magari accesso agli spogliatoi, come era usanza nell’era Ferlaino. State sicuri che se ADL avesse dato spazio ai vari pseudo-tifosi non ci sarebbe stata nessuna violenza e poche (o zero) contestazioni allo stadio.

    Ripeto, la mia è solo un’ipotesi, e ho sufficiente onestà intellettuale per ricredermi sulla base di nuove informazioni.

    • Nel video si sente: “vai da de laurentiis”, ora a loro interessa niente del napoli, ma sfruttano la corrente papponista per legittimare le loro proteste con secondo fini nei confronti della società. E giornalisti e intellettualoidi vari che ne sparano da 14 anni sono complici, Gallo ha ragione.

      • giancarlo percuoco 7 maggio 2018, 6:55

        allora se la corrente papponista smette, loro scompaiono?

        • Se giornalisti e artisti non stessero lì a spaccare i tifosi del napoli in fazioni questa gente sarebbe meno legittimata a fare quello che fa.

          • Boemo dai, per cortesia. Ma ti pare che dei delinquenti (perché tali sono) hanno la finezza intellettuale di sentirsi legittimati dal “papponismo”? Fatti prima due domande su chi organizza i cori contro ADL nelle curve, sulla loro provenienza sociale e, aggiungerei, giudiziaria. Questi sono criminali che farebbero quello che fanno anche se al posto di ADL ci fosse Pulcinella o uno sceicco. Non ottengono quello che vogliono, e contestano. E, PUNTO DIRIMENTE AL 100%, stai sicuro che contestetebbero anche se il Napoli avesse Iniesta e Ronaldo in squadra e se vincesse la Champions. Cosa c’entra la critica ad ADL, seria e motivata, quando e se è il caso (ripeto, QUANDO E SE è il caso) con questi criminali? Accostare le due tipologie di persone è assolutamete e volutamente disonesto.

          • Sei duro. Senza voi banderuole non avrebbero nessuna legittimazione. Invece il 90% dei tifosi è pure contento degli striscioni.

          • Banderuola sarai tu. Quando mancano gli argomenti, ecco che partono gli insulti.

          • Banderuola è un insulto?

          • E’ un complimento? Non mi pare.

          • poco lusinghiero, non insulto.

          • Hai ragione, tu non sei ne giornalista ne artista. Ma in quanto a creare fazioni non hai eguali.

      • Le tue parole sono cariche d’odio. Senza rendertene conto butti benzina sul fuoco e quindi quantomeno fai parte del problema e contribuisci costantemente ad inasprire le divisioni. Ti credi nel giusto e punti il dito su chi la pensa diversamente da te. Sono sicuro che quei due personaggetti che hanno minacciato Alvino usano parole come “giornalisti e intellettualoidi vari”.

      • Quindi stai anche dicendo che chi critica ADL tra i lettori-commentatori abituali del Napolista è in qualche modo complice degli energumeni che hanno intimidire Alvino? (Tra parentesi, patetica la scenetta finto-riconciliatoria di Alvino e dei due armadi ai suoi lati).

        • Io parlo della città tifosa del napoli nel suo complesso. Poi se qualcuno ha la coda di paglia… Detto questo il tizio con 3000 nick che sta sempre qua va annoverato sicuramente tra i complici della marmaglia.

    • Giuseppe Scazziota 7 maggio 2018, 13:24

      Concordo sul fatto che a chi compie certi gesti non frega nulla del VAR dello scudetto e di Alvino. E’ un altro modo per riscuotere il pizzo. Per loro conta solo succhiare il sangue da ogni attività economica. Questo fenomeno ha un solo nome: CAMORRA

  28. Io a questi cialtroni regalerei un bel revival di Ferlaino post-Maradona, Corbelli e Naldi…
    O non c’è memoria o non c’è onestà intellettuale. Tertium non datur.

  29. Mah…non capisco, criticare il presidente significa essere dalla parte dei violenti? Singolare concetto di libertà d’opinione…

  30. Il clima lo hanno creato i giornalisti napoletani da 14 anni da quando questo è arrivato qui e i giornalisti napoletani stessi dovrebbero cospargersi il capo di cenere.

    Ah per non parlare di quello stuolo di attorucoli, scrittorucoli e artistucoli da strapazzo napoletani, che da anni cavalcano l’onda del papponismo alla disperata ricerca di successo o di qualche soldino in più. Senza fare nomi, gente alla Maurizio De Giovanni, alla Rivieccio et similia. Ora basta! Sono anni e anni che si sente questa litania. Abbiate coraggio e sostenete questo club con decisione, senza giravolte varie per tenere il piede in due scarpe. A chi non piace si legga tuttosport.

  31. Gennaro Russo 6 maggio 2018, 21:04

    Mi fa schifo quello che è avvenuto. Li prenderei e li sbatterei dentro per un lungo periodo.Come minimo. Questi episodi mi fanno venire la voglia di mollare questa mia passione per il calcio.

  32. Avete letto lo striscione in Curva “A”? “Un Presidente col palazzo è meglio che si tolga davanti al ca….o”. Il Presidente ha parlato? ed ha equivocato, perde Sarri e sembri non importarsene, dice, Orsato non ha sbagliato, ma ha sbagliato il Napoli caga….sotto, la Coppa Italia non mi interessa una cippa ma allora che ca… di presidente è oltre a fare una chiavica l’allenatore. Le due Curve erano compatte. Poi ci domandiamo perchè correva dietro a dei mediocri quali Benitez e Mazzarri e no con Sarri. Sentito questo mettetevi nei panni dei tifosi che fanno sacrifici immani, mentre a l’altra gli danno tutto facile facile arraffando a mani basse.

    • Jacopomartino 7 maggio 2018, 12:26

      Stai forse legittimando questi atti?

    • Ma quali fossero sti sacrifici immani??? Se hai i soldi vai allo stadio se non hai soldi non ci vai. Quali sono i sacrifici ? Un biglietto di curva a 8€?? Ma per favore. Questi “sacrifici” potete pure risparmiarli.

  33. stefano de simone 6 maggio 2018, 20:58

    Io lo dico da una vita che parte del pubblico napoletano merita un Napoli anonimo che si barcamena tra la serie A e la B. Troppo ottusi per capire l’importanza di avere un Napoli competitivo e solido finanziariamente . Gentaglia

  34. Siamo fortunati ad averlo come Presidente, e per lui parlano i fatti. Sono andati via giocatori e allenatori che ritenevamo insistituibili e lui ci ha sempre stupito.

    Sono d’accordo anche su tante cose che dice, però non possiamo negare che pecca nella comunicazione.

  35. White Shark is still here 6 maggio 2018, 20:36

    Gallo, una volta potevo darle ragione per le discussioni sul suo sito. Oggi ho la percezione che i papponisti siano la netta minoranza. Quelli che hanno minacciato Alvino vanno chiamati col loro nome. Delinquenti. Ma delinquenti con la D maiuscola visto il volto di Carlo nel ventre del San Paolo. Lui (Alvino) ha dichiarato che c’è stato un chiarimento con i ceffi, ma occorre che gli organi preposti facciano chiarezza e, come ho detto già, che se denuncia ci sarà, il comune si costituisca parte civile. Questa immondizia va messa dove merita.

    • Non c’è stato alcun chiarimento, è che Alvino giustamente non vuole avere problemi visto che deve andare ogni due domeniche al san paolo.

      • White Shark is still here 7 maggio 2018, 0:31

        Hai visto il video con Alvino tra i due? Il ceffo e il suo compare dicono che volevano solo che gli offrisse un caffè. Veramente inquietante. Io resto convinto che bisognerebbe andare fino in fondo, ma mi rendo conto che contro le bestie è difficile agire.

        • Jacopomartino 7 maggio 2018, 12:24

          Totalmente d’accordo… però alvino dovrebbe denunciare!!!

          • Ma che deve denunciare! Se denuncia, quelli (o chi per loro) la domenica successiva lo gonfiano.

          • Jacopomartino 8 maggio 2018, 12:44

            Ho capito, allora restiamo nell’omertà e via così… scusami che ragionamento è?!

Comments are closed.