Zoff su Juve-Napoli: «Stimo Sarri e Allegri, gli azzurri hanno grande carattere»

L’intervista alla Gazzetta dello Sport: «Dybala o Insigne? Nella mia squadra giocherebbero sempre insieme, e ci sarebbe da divertirsi».

Zoff su Juve-Napoli: «Stimo Sarri e Allegri, gli azzurri hanno grande carattere»

L’intervista alla Gazzetta

Dino Zoff non è solo un doppio ex di Juventus e Napoli. È anche una parte importante della narrativa del core ‘ngrato, perché anche lui passa dagli azzurri ai bianconeri nel 1972, insieme ad Altafini. Alla vigilia di uno degli scontri diretti più sentiti di sempre, la Gazzetta fa parlare proprio lui: «Le grandi sfide sono elettrizzanti, perché in campo ci sono i migliori. Voi mi chiedete di Dybala e Insigne, io vi rispondo che li farei giocare sempre insieme, nella mia squadra. E ci sarebbe da divertirsi».

Come vede la partita: «Juventus e Napoli sono due squadre ben organizzate. Quindi, staranno molto attente a non lasciare spazio alle conclusioni degli avversari. Ritengo che quando si gioca per lo scudetto tutti siano concentrati per dare il meglio. E se ci sono meno errori nella fase difensiva, diventa più difficile sbloccarla. Ma mi aspetto comunque una bella gara, perché le rose dei due club sono importanti. Perché chi la vince farebbe un bel passo di avvicinamento verso lo scudetto».

«Un carattere che impressiona».

Zoff parla del Napoli in termini positivi: «Otto rimonte, segno di un carattere che impressiona. È capacità di riprendere in mano la partita anche dopo un errore. Apprezzo Sarri ma anche Allegri, sfruttano bene le caratteristiche dei propri giocatori. E poi per me la classifica è sacra. E finora hanno fatto benissimo. La differenza sta proprio nello scontro diretto dell’andata».

Zoff non risponde sulle parole di Buffon, spiega che il portiere titolare dei bianconeri sarà ancora lui, non Szczesny. E non si sbilancia in un pronostico: «La Juventus gioca in casa e questo un po’ conta. Ma ogni partita fa storia a sé. E poi Sarri in trasferta non ha mai perso in questo campionato. Però la Juventus è più abituata a vincere». Lo sa bene, Superdino, passato da Napoli a Torino eppure non detestato dalla tifoseria azzurra. Può succedere.

ilnapolista © riproduzione riservata