Tensione nello spogliatoio Juve, scintille Buffon-Benatia

Ha salutato tutti i giocatori del Napoli a fine partita e poi ha criticato la squadra, non tutti hanno gradito

Tensione nello spogliatoio Juve, scintille Buffon-Benatia

Come a Cardiff

Lo spogliatoio della Juventus continua a far parlare di sé. Ormai celebri le ricostruzioni post-Cardiff con presunti schiaffo volato da Bonucci a Dybala e scenari da far west tra il primo e il secondo tempo della finale contro il Real Madrid. Bonucci non c’è più, eppure sembra che anche domenica sera l’aria non sia stata serena nello stanzone dei bianconeri all’Allianz Stadium. Protagonista Gigi Buffon, ancora lui. Che domenica sera, a fine partita, ha stretto la mano a tutti i calciatori del Napoli e poi negli spogliatoio sarebbe stato molto duro con la squadra, sarebbero volate parole grosse e non tutti avrebbero gradito.

Ne troviamo tracce un po’ su tutti i quotidiani, ieri a scriverlo per primo è stato calciomercato.com. Oggi ne scrive La Stampa, ma anche altri quotidiani:

Negli spogliatoi, alla fine, c’è stato un aspro confronto, originato da una dura reprimenda di Buffon, da buon capitano, sull’atteggiamento della squadra e presa male da alcuni compagni, in particolare Benatia che avrebbe replicato a muso duro. Normale che dopo una partitissima finita male si alzino i toni e s’accendano scintille, guai però a non trovare la forza di accantonare i risentimenti e ritrova- re in fretta unità d’intenti, trasformare le tensioni in cattiveria agonistica.

ilnapolista © riproduzione riservata